Frutta Arancione

MOSTRA/NASCONDI

Frutta Arancione

La frutta arancione fa davvero molto bene alla nostra salute. Essa infatti straborda di vitamine C, antiossidanti e betacarotene (precursore della vitamina A) che svolgono un’importante azione nella crescita, nella riproduzione e nel mantenimento del tessuto epiteliale oltre ad essere utilissimo per il sistema immunitario stimolando le difese e proteggendo la nostra vista. Inoltre contengono i flavonoidi utili per la protezione dello stomaco e intestino.

Arance

L’arancio è un albero di frutta che arriva fino ai 10 metri di altezza. Il suo frutto, l’arancia, appartiene al gruppo degli agrumi insieme ad altri frutti come il pompelmo e il mandarino. Devono questo nome al loro gusto un po’ acidulo e agro. L’arancia frutta in inverno ma si possono raccogliere fino a luglio inoltrato. La sua polpa è lucida e succosa suddivisa da spicchi. In cucina generalmente vengono utilizzate per salutari spremute, per la preparazione di dolci e canditi o per la realizzazione di marmellate e conserve. I loro più noti benefici sono ormai nella nostra conoscenza popolare grazie anche alle nostre nonne. Per soddisfare il nostro fabbisogno giornaliero di vitamina C e A basta solo consumarne 2/3 al giorno. La vitamina C contribuisce a rafforzare il nostro sistema immunitario creando una vera e propria barriera dagli attacchi esterni. Questa vitamina, in collaborazione con i bioflavonoidi contenuti naturalmente nel frutto ricostruiscono il collagene del tessuto connettivo favorendo il rafforzamento di ossa, cartilagini, denti, tendini e legamenti.

Albicocche

La polpa delle albicocche è dolce, morbida e succosa. La loro buccia ha un aspetto vellutato e generalmente viene consumata anche lei insieme al resto del frutto. Come il colore brillante ci suggerisce, l’albicocca ha un alto contenuto di betacarotene importante per proteggere la vista e per la salute della nostra pelle soprattutto nei mesi estivi. Sono ricchi di sali minerali come potassio, calcio, fosforo, ferro e magnesio e vitamine C e A. Inoltre troviamo anche importanti antiossidanti come flavonoidi e polifenoli in grado di prevenire e contrastare l’azione dei radicali liberi e il conseguente invecchiamento cellulare. Non contengono colesterolo ed hanno poche calorie.

Cachi

La coltivazione della pianta del caco è una delle più antiche al mondo ed è originario della Cina. L’albero comincia a dare i primi frutti solo dopo il quarto anno e giungono a maturazione nel periodo invernale. La vita media dell’albero è di circa 30 / 40 anni e la sua altezza può raggiungere anche i 15 metri. Il caco è un frutto notoriamente energetico e molto calorico grazie all’alto contenuto di zuccheri facilmente assimilabili e potassio. Particolarmente adatto agli sportivi o da mangiare durante la colazione mattutina o come merenda del pomeriggio. La presenza di antiossidanti come flavonoidi e polifenoli fan sì che il nostro organismo combatta in modo efficace radicali liberi e agiscano come antitumorale. È bene consumare i cachi nel culmine della loro maturazione, altrimenti, mangiandoli risultano essere molto astringente e “allappanti”, una proprietà decisamente fastidiosa e sgradevole. Esistono molte varietà ma le più note sono i cachi mela dalla consistenza soda e turgida e i cachi vaniglia più morbidi generalmente consumati attraverso un cucchiaio.

Carruba e Granadilla

L’albero della carrube è molto longèvo ed arriva tranquillamente a sfiorare il mezzo secolo! Il frutto ha una forma molto simile a quella del baccello di fagiolo ma ha una dimensione più grande e di colore diverso. Nell’antichità era una delle maggiori fonti di sostentamento per uomini ed animali. E’ un alimento completamente privo di glutine e quindi adatto anche per chi soffre di celiachia. Il suo gusto è molto simile a quella del cioccolato con la differenza che la carrube ha proprietà nutritive maggiori e soprattutto meno caloriche. Un valido sostituto per chi presenta allergie alimentari. Ricca di calcio e fosforo utile a prevenire l’osteoporosi, abbassa il colesterolo ed ha proprietà sazianti. In cucina viene utilizzato come valida alternativa al cioccolato e per preparazioni vegane. La granadilla è un frutto tropicale e appartiene alla stessa famiglia della maracuja. I principali minerali presenti sono il calcio, ferro, fosforo e magnesio, inoltre troviamo vitamine A, diverse del gruppo B, C, E, K e naturalmente il betacarotene. Ottimo frutto ed amico del sistema cardio vascolare. Grazie alle sue proprietà sedative aiuta il sonno e a contrastare stati di ansia. Il nome granadilla deriva dalla parola Spagnola “granada” cioè melograno. Probabilmente grazie alla somiglianza con la parte interna.

Papaya e Mango

La papaya è un frutto tropicale straripante di energie e proprietà. Per la sua dolcezza, il capitano e navigatore Cristoforo Colombo lo definì “il frutto degli angeli”. La sua polpa racchiude numerosi enzimi, una gran quantità di betacarotene, vitamina A, C, K, alcune del gruppo B e sali minerali come potassio, magnesio, ferro, calcio e fosforo. Ha un’azione antinfiammatoria, previene patologie cardiovascolari e malattie degenerative. Il mango è un frutto anch’esso tropicale ricco di antiossidanti che proteggono il muco e i bronchi, ricostituente, depurativo e anti-age. Ha una quantità di amminoacidi, vitamine, sali minerali e zuccheri impressionanti ! Una vera e propria bomba di salute! Fresco, gustoso e salutare, provvidenziale soprattutto per la stagione estiva. Il suo sapore è molto particolare, ricorda un mix fra pesca, ananas e arancio. Combatte i radicali liberi ed è un antitumorale.

Melone

Fresco, profumato, dolce e succoso… di chi si sta parlando? Ovviamente del melone! Questo frutto è uno dei più consumati sulle nostre tavole durante l’estate, usato per dissetarci e rinfrescarci consumandolo crudo ma anche attraverso gustosi frullati o perché no, in abbinamento a degli alimenti salati si creano ottimi piatti da gourmet. Grazie alla presenza di vitamine A, C, ed altri componenti antiossidanti hanno un’azione contro i radicali liberi ed è in grado di proteggere la vista. La polpa ha ottimi benefici sulla circolazione e pressione sanguigna, valido aiuto per dimagrire, depurativo e grazie alla vitamina B6 aiuta rafforza il sistema nervoso aiutando il sonno. Il betacarotene contenuto stimola la melatonina, pigmento principale della nostra pelle. Esistono due tipi di meloni estivi: quello retato che presenta una buccia “rugosa” e il cantalupo dalla buccia più liscia e la polpa leggermente più chiara.

Filtri attivi