Frutta Rossa

MOSTRA/NASCONDI

Frutta Rossa

Il colore rosso attraente, ambizioso, benefico per chi lo assapora soprattutto se si tratta di frutta. Immaginante un cesto a forma di cuore, partendo dai lati cominciate ad inserirvi le amarene, le ciliegie, le arance, le fragole, al centro disponete i lamponi la papaya e l’anguria. Ed ora a spiegarvi perché sono indispensabili a far “battere’’ l’organismo ci pensiamo noi di FruttaWeb.

Amarene e ciliegie

Amano la tintarella, sono tonde e hanno gambe verdi e lunghe sono le amarene. Sono più amarognole e acidule le marasche rispetto alle loro cugine ciliegie, ma le sorelle visciole sono più vivaci e hanno un gusto dolciastro. All’attenti sono il saccarossio, fruttosio e deterosio; beta-carotene, quercetina, luteina e zeaxantina. La loro qualità per eccellenza è quella di guarire le ferite, grazie alla vitamina C. Discendono dai boschi, percorrendo un lungo tragitto solo per prevenire influenze fisiche negative nell’uomo come la gotta. Fanno sospirare sollievo per gli amanti dello sport, l’acido gallico e il kaempferol riducono la fatica muscolare post attività. E se necessitate di rilassarvi, staccare la spina, lasciatevi massaggiare dalle amarene con oli di melatonina e quercetina. Sentite questo profumino? La nonna ha sfornato un soffice panettone, spalmatevi la vostra marmellata di amarene sopra, gnammy.

Mediterranee, irresistibili e rinfrescanti le piccole ciliegie, sono entrate a far parte nel panorama italiano grazie a Lucullio, che le battezzò come luculliane. Raccolte con cura dagli alberi per farvi godere le loro proprietà: vitamine, proteine, antiossidante antocianine. Tra gli zuccheri prevale Lavulosio che non ha controindicazioni per i diabetici e dunque possono godere di un altro frutto appetitoso. I loro peduncoli possono essere sfruttati per la preparazione di infusi diuretici, in questo imitano le parenti amarene. Per conservarle più a lungo proponiamo di metterle in un canovaccio e poi in un sacchetto aperto da riporre in frigo. Se invece avete un ottimo tempismo nel consumarle in maniera immediata, tale accorgimento non sarà necessario. Le ciliegie andrebbero mangiate in purezza, ma utilizzate per la realizzazione di un dolce è sicuramente da provare. Noi suggeriamo una ciambella per la colazione, che in aggiunta ad una premuta di arancia e una fetta di anguria conferirà il giusto apporto di energia per iniziare la vostra giornata.

Arance, fragole e lamponi

Sfatiamo il mito dell’acidità, le nostre arance sono dolci e socievoli e il loro involucro esterno nasconde una densa polpa che riempie gli spicchi. Il suo equipaggio è composto da Vitamina C e da bioflavonoidi addetti alla ricostruzione del collagene del tessuto connettivo. Incoraggiano la forza di ossa e denti oltre a quella capillare. I terpeni invece sono usati per prevenire tumori al colon e del retto. All’interno dello scudo esterno, la pelle bianca delle arance non andrebbe snobbata poiché protegge da cancro alla mammella. L’87% di proteine che le compongono oltre alle vitamine abbassano l’acidità delle urine. Non si fanno mancare nulla, infatti sono efficienti anche nella cura di stomatiti e gengiviti. Siamo sicuri che già state preparando la vostra sana spremuta, quindi cin cin, alla salute!

Attive, forellate e solari sono le deliziose fragole. Da regine che sono hanno una corona di foglie preziosa che riduce abrasioni, guariscono piaghe e vengono usate per infusi rinfrescanti. Sono belle da vedere e donano bellezza attraverso i loro enzimi e la capacità di regolare l’intestino con tattiche di fibra. Vi aiuta a far nascere più globuli rossi con la vitamina C che favorisce l’assorbimento di ferro, rallenta la formazione di rughe e elimina quella della cellulite. Sono anche perfette perché contengono Xilitolo e quindi i vostri denti saranno bianchi e splendenti. Non vi rende solo belli ma anche giovani poiché sono un super food dal contenuto record di antiossidanti. Difficili da dimenticare poiché una volta assaporate, l’acido folico farà parte di voi. Vale la pena mangiarle una volta a giorno 4/5 volte a settimana da sole, ma anche abbracciate ad un’insalata di rucola.

Sono piccoli, europei e globosi i nostri lamponi. Discendono dalle colline e dai boschi, conosciuti dagli ancestrali greci deliziavano i loro sfarzi culinari. Hanno al loro cospetto vitamine B1, B2, B3, B5 e C oltre ai minerali. Permettono di tenere a bada gli ardori delle infiammazioni respiratorie e i mali tumorali. Combatte da sempre per garantirvi un ottimo sistema immunitario e non eccede negli zuccheri per poter esser consumato anche dai diabetici. Per le future mamme ha pensato bene di munirsi di acido folico e vitamina P per far crescere sano il feto migliorando l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni.

Papaya e anguria

La papaya indossa un vestito verde esteriore ma al suo interno spicca l’arancio e piccole praline di semi nere. Ha reso orgogliose le sue origini malesiane e messicane perché è da sempre considerata appetibile. Viene da lontano per mostrare le sue qualità esotiche: carboidrati, vitamine A C e K, magnesio e potassio. Vi farà ballare nella giovinezza tra le sue care virtù antiossidanti, soffierà sul cuore prevenendo la formazione di colesterolo. Nel suo viaggio ha portato con sé anche le fibre per proteggervi da influenze fisiche negative. Se siete appesantiti, tranquilli aiuta anche alla digestione. Inoltre è una guerriera che tiene lontano rischi di tumore al colon.

Al centro del vostro cesto di frutti rossi vi è l’ingombrante anguria. Ha un vestito verde e freddo come la sua amica papaya, ma dentro nasconde un succo dolce e acquoso. Non fa sentire mai stanchi nei mesi più caldi, è una sorgente d’acqua, spicca per le sue proprietà diuretiche. Dimenticate qualsiasi tipo di gonfiore, poiché la nostra bella rossa sarà lì per mantenervi in linea. E se non siete ancora soddisfatti pensate al licopene che la costituisce, con quello avrete assicurato il vostro sistema immunitario. Potete tagliarla a pezzetti e inserirla in una ciotola con dei cubetti di ghiaccio, oppure mixarla per una bevanda fresca a colazione.

Siamo sicuri che ora il vostro corpo starà già vibrando per gli effetti benefici che questi frutti sanno donare. Il rosso del loro succo si sarà già mescolato allo stesso colore dei vostri muscoli. Non resta che stendervi su un’amaca, lasciarvi dondolare da un vento leggero, mentre sorseggiate con gusto il vostro drink energizzante o date un morso al vostro frutto preferito.

Filtri attivi