Frutta Verde

MOSTRA/NASCONDI

Frutta Verde

Il mix di frutta che predisponiamo permette di creare un arcobaleno di colori sinonimi di differenti proprietà che li caratterizzano. Noi di FruttaWeb oggi abbiamo scelto il verde indossato dall’avocado, dall’anguria, dall kiwi e dal lime, dalla papaya e dal platano.

Platano

Il platano cresce sull’albero di Musa acuminata, le sue forme sinuose ricordano la banana ma non tutti sanno che a differenza di quest’ultima viene consumato cotto. Ha origini tropicali, raccoglie in sé le sorgenti di carboidrati e potassio e nelle popolazioni esotiche ha un’importanza pari a quella del pane per gli italiani. Sono nati per garantire la salute della pelle e degli occhi e il corretto funzionamento delle difese immunitarie. E’ fonte di vitamina A, B e C importanti per il metabolismo e di sali minerali a partire dal potassio che contribuisce a tenere sotto controllo la pressione del sangue contrastando gli effetti negativi del sodio. Va consumato cotto quando è verde o giallo, potete osare a mangiarlo crudo, ma il sapore sarà amarognolo. Quando invece è marrone il frutto diventa più dolce. Consigliamo di cuocerlo rimuovendo dapprima la buccia, poi friggerlo, lessarlo o cuocerlo al forno con la stessa modalità con cui preparate le patate. Il platano solitamente delizia il palato venendo servito per dessert, preparandolo col caramello. Ciò non toglie che può essere servito anche come contorno.

Papaya

Esotica, battericida e anti ossidante l’adorabile papaya verde. La sua polpa è di colore giallo e arancio accompagnata da piccoli semi: il suo sapore ricorda il melone e l’albicocca, il che la rende rinfrescante e appetibile. E’ rinomata per l’azione protettiva sul cuore grazie alla presenza di antiossidanti: è utile quindi per combattere malattie cardiache e colesterolo. Gli stessi elementi sono molto utili anche per la salute degli occhi grazie alla vitamina A che protegge da malattie degenerative di questo apparato. Per la salute di donne e uomini è stato pensato di utilizzarla anche per la creazione di cosmetici per le sue proprietà battericide, infatti aiuta a combattere l’acne. Poco calorico, questo frutto contiene molta acqua e pochissimi grassi. Gli zuccheri al suo interno sono il fruttosio e il destrosio e contiene anche molti sali minerali: magnesio, calcio, zinco, sodio, manganese, rame, fosforo, ferro e selenio. Per un suo ottimale consumo consigliamo di cuocere le foglie, il frutto e i semi a vapore. I semi possono essere utilizzati anche per arricchire salse o come condimento, dopo averli essiccati o macinati. Se volete prepararla come dolce potete optare per una crema di papaya e cocco.

Lime

Sono ovali, hanno una polpa profumatissima e priva di semi, sono ricchi di olii essenziali: è il nostro lime. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, dato il suo sapore è un potente antiacido gastrico, favorisce la digestione ed ha notevoli proprietà toniche, rinfrescanti, antidiarroiche e diuretiche. Se si applica con un batuffolo di ovatta un po’ di succo di lime sulla pelle, vedremo che subito le verrà donata brillantezza. L’odore del frutto dovuto ai flavonoidi, porta ad una maggiore salivazione stimolando il sistema digerente, aumentando la secrezione dei succhi gastrici, bile e acidi. Non solo, in erboristeria e profumeria le sue foglie e la buccia vengono utilizzati per la realizzazione di oli essenziali, oli per capelli, dentifrici, saponi, disinfettanti, collutori e deodoranti. Queste stesse sostanze, che conferiscono ai lime il profumo che apprezziamo, lo rendono molto sgradevole per le zanzare. Quindi utilizzate l’estratto di lime da mettere sulla pelle per allontanare questi fastidiosi insetti!

Kiwi

Il green color che c’è in voi non potrà fare a meno del nostro kiwi. La sua buccia “abbronzata’’ protegge la sua vera natura adornata da semini neri e assolutamente rinfrescante. Scoperto 700 anni fa dalle regioni asiatiche e diffuso in Europa nel 900 è un frutto particolarmente ricco di vitamine. Esso presenta un quantitativo di 85 milligrammi di vitamina C ogni 100 grammi. Consumare un kiwi al giorno contribuisce a mantenere costante l'apporto giornaliero di tale vitamina per l'organismo. Il kiwi è povero di sodio, ma ricco di potassio, caratteristica che permette di riequilibrare i livelli di tali importanti minerali nella vostra alimentazione. Grazie alla Vitamina E aiuta a contrastare l’invecchiamento dei tessuti, consigliato per tenere sotto controllo la pressione alta. Gustare il kiwi può inoltre rappresentare un aiuto per coloro che soffrono di asma, dato che studi scientifici hanno dimostrato la sua capacità di ridurne i sintomi più tipici, come attacchi di tosse notturni e difficoltà respiratorie. Se non siete ancora abbastanza infatuati, pensate allo scudo che diviene per il vostro DNA. Potete mangiare sia i semi che la polpa, dividetelo a metà con un coltello, affondate il vostro cucchiaino e gustatelo.

Avocado

Nutriente e speciale è l’avocado, da non discriminare perché il quantitativo di grassi che contiene in quanto la maggior parte di essi sono monoinsaturi utili per mantenere in salute il cuore . Inserito nella vostra dieta, ridurrà il girovita e migliorerà la fertilità sia maschile che femminile. Viene apprezzato da un numero crescente di persone per le sue vitamine B9, K1, C, E e per la presenza di potassio. Per consumarlo dovrete rimuovere la pellicola marrone che riveste il seme di avocado, mettete il seme in un sacchetto di plastica e poi schiacciarlo con un martello. I frammenti andranno aggiunti a frullati oppure a centrifugati. In alternativa, è possibile grattugiare il seme direttamente nel piatto, aggiungendolo ad insalate, zuppe, stufati oppure nel guacamole. E’ottimo anche da preparare sotto forma di tisana, bollendo l’avocado per circa 30/40 minuti.

Anguria

Dissetante e depurativa è l’anguria, questo frutto voluminoso è composto per il 95 per cento d’acqua, combinata con il licopene, antiossidante tipico del pomodoro, in grado di conferire alla polpa dell’anguria la colorazione rossa. Le sue proprietà benefiche sono numerose tra cui il rafforzamento del sistema immunitario, depurazione dell’organismo, miglioramento dell’aspetto della pelle e dei capelli, conferisce aiuto alla circolazione e la solidità delle ossa. La sua polpa è il reame della vitamina A e C, fosforo e magnesio. Consumare una fetta di anguria al giorno sarebbe addirittura in grado di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Quindi frullatene metà con mezzo litro di acqua e un cucchiaio di zucchero, filtrate la polpa e bevete il succo, una vera delizia.

Ed ora non resta che preparare il vostro cesto verde con questi prelibati frutti!



Filtri attivi