Verdure con la Z

MOSTRA/NASCONDI

Verdure con la Z

Noi di FruttaWeb siamo in grado di offrire tutta la frutta e la verdura che desiderate, tramite Internet e con dei semplicissimi passaggi da svolgere per poter ordinare. In pochissimi giorni vedrete che arriverà la vostra cara ordinazione sempre fresca e di alta qualità. Scopriamo insieme in questo caso le verdure che iniziano con la lettera Z: la zucca e le zucchine.

Zucca

La zucca è un ortaggio conosciuto e coltivato sin dall’antichità tra cui, Egizi, Greci, Arabi e Romani. Molto probabilmente questi popoli la importarono in Asia, più precisamente in India dove la sua coltivazione non era solo per scopo alimentare ma anche di utilità. Pensate che dopo averle svuotate dalla loro polpa, le facevano successivamente essiccare al sole utilizzandole poi come contenitori, piatti, posate, porta cereali e i più bravi e fantasiosi per costruire strumenti musicali come ad esempio le maracas. In Europa arrivò dopo la scoperta delle Americhe da parte di Cristoforo Colombo portando con sé in Italia diverse varietà e forme ma venne realmente apprezzata solo dopo lunghi periodi di carestia anche da parte di alto locati. Prima, a causa della sua forma decisamente strana era considerato cibo per la plebe.

Ad oggi l’utilizzo della zucca in cucina è largamente diffuso, utilizzato ed apprezzato soprattutto per il suo delizioso gusto dolce e delicato. La zucca ha un contenuto calorico davvero molto basso, adatto quindi a chi sta seguendo una dieta o per un contorno d’autunno light e leggero. La sua pianta da origine a dei fiori che tutti noi conosciamo di colore giallo e soprattutto commestibili. Possiamo consumarli crudi per ottime insalate o in pastella. Dai suoi semi invece possiamo ottenere un olio utilizzato a crudo come condimento o sulla pelle con azione lenitiva ed emolliente. Esattamente come altri ortaggi, il colore della polpa giallo – arancione, indica un alto contenuto di betacarotene e antiossidanti molto utili al nostro organismo. Ricca di vitamina A, C, E, K, J e alcune del gruppo B. Immancabili ovviamente amminoacidi e sali minerali come calcio, sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, zinco, ferro e selenio. La zucca è indicata per chi ha problemi di stitichezza grazie all’alto contenuto di acqua e fibre contenute. Sempre grazie a loro abbiamo un valido aiuto e supporto per il nostro cuore. Come già scritto, questo alimento, è particolarmente ricco di betacarotene, un potente antiossidante in grado di contrastare l’azione dei nocivi radicali liberi contro l’invecchiamento precoce e di proteggere i nostri occhi e la nostra vista da malattie degenerative come ad esempio la degenerazione maculare o la cataratta. Licopene e betacarotene insieme hanno un’importante azione antitumorale ed antinfiammatoria. Ha inoltre proprietà diuretiche, sedative e calmanti. Difatti fin dai tempi antichi, la zucca, veniva data per disturbi come l’ansia, nervosismo ed insonnia. L'Aminoacido chiamato triptofano aiuta il corpo a produrre serotonina importante per l’umore. Alimento ideale per chi pratica sport perché contiene più potassio delle banane.

L’impiego della zucca non si limita solo a quello alimentare o terapeutico ma è altresì molto spesso utilizzata in cosmesi come base per nutrienti maschere viso.

Zucchine

La storia della zucchina è ovviamente molto simile a quella della zucca. Coltivata nel centro America sin dal 1200 a.C. e portata in Europa solo dopo la scoperta delle Americhe. Attualmente è una delle verdure più coltivate, consumate e amate in tutto il mondo per la loro bontà, leggerezza e delicatezza. La famiglia di appartenenza si chiama Cucurbitaceae, la stessa dei meloni, ma il suo specifico nome scientifico è Cucurbita Pepo. Esistono numerose varietà e generalmente prendono il nome del posto dove vengono coltivate, ad esempio la zucchina Bolognese, la nana verde di Milano, la tonda di Firenze e così via. Grazie alla coltivazione in serra abbiamo questa fantastica verdura disponibile tutto l’anno sulle nostre tavole, in natura verrebbero raccolte in primavera. Come c’era da aspettarselo, le zucchine sono ricchissime di acqua come il suo cugino cetriolo, ben il 92%! Presenti i minerali come potassio, fosforo, sodio, magnesio, calcio, ferro, zinco, rame e a livello vitaminico troviamo vitamine del gruppo B, A e C.

Grazie alla presenza in quantità elevata di potassio, la zucchina è stata eletta come la verdura “anti fatica” ed è consigliato anche per chi soffre di ipertensione. Povere di calorie e ricche di fibre lo rendono un alimento adatto per chi sta seguendo un regime alimentare ristretto, aumentano la sensazione di sazietà impedendo così l’assunzione di altro cibo a breve termine. La fibra alimentare contenuta aiuta ad espellere il colesterolo cattivo pericoloso per le nostre arterie. La vitamina C e la vitamina A in essa contenute hanno un’azione antinfiammatoria utile per alcune patologie come l’artrite reumatoide, l’artrosi e l’asma. Un moderato consumo favoriscono anche il sonno rilassando il corpo.

Le zucchine possono essere conservate in frigorifero per massimo una settimana fuori dal sacchetto, ben asciutte e soprattutto intere senza tagliarle o togliere loro le estremità. Prolungando la conservazione rischierete di andare incontro a zucchine piuttosto amarognole non molto gradevoli per il nostro palato.

Questo alimento ha un aspetto abbastanza anonimo come il suo gusto che si potrebbe definire neutro, ma proprio grazie a queste particolarità che lo rende un alimento molto versatile in cucina: grigliate, a vapore, fritte, lesse, crude, torte salate, sformati, deliziosi contorni o perché no, spaghetti fatti direttamente con la zucchina appena scottati e conditi con sugo a piacere per stupire grandi e piccini.a

Filtri attivi