fbpx
 In Antiossidante, Approfondimenti, Drenante, Primi leggeri, Proprietà di frutta e verdura, Ricette, Ricette vegetariane

I peperoni appartengono alla famiglia delle Solanacee e sono ortaggi originari dell’America Meridionale e delle Antille, dove vengono coltivati durante tutto il corso dell’anno. È possibile coltivare i peperoni anche in Italia, dove però coltivati stagionalmente in estate: il ciclo termina in inverno per clima troppo rigido. I peperoni hanno caratteristiche molto varie: le loro dimensioni variano a seconda della varietà; il colore cambia nella maturazione e può essere verde, giallo o rosso; il sapore può essere dolce e delicato, oppure intenso e piccante. Scopriamo tutti i benefici che questi buonissimi ortaggi apportano al nostro organismo e come utilizzarli in cucina!

Peperoni: proprietà, benefici e consigli di utilizzo

peperone rosso fresco tagliato

 

Proprietà, benefici e valori nutrizionali

I peperoni sono composti al 92% di acqua e sono ricchi di sali minerali tra cui fosforo, magnesio, potassio, ferro e calcio. I peperoni sono anche ricchi di vitamine, come quelle del gruppo B, le vitamine E, J è K, ma soprattutto contengono la vitamina A e la vitamina C. La vitamina C contenuta nei peperoni supera di 4 volte quella contenuta negli agrumi, agendo in modo significativo sull’assorbimento del ferro. La vitamina A, invece, è utile per rinforzare il sistema immunitario e contrastare l’insorgere di infezioni; protegge la pelle, le ossa, i capelli, i denti e contribuisce al buon funzionamento della vista. Le proprietà antiossidanti di queste due vitamine aiutano a prevenire i radicali liberi che, secondo alcuni studi, agiscono positivamente nella prevenzione delle malattie della pelle, tumori e malattie cardiovascolari. Le proprietà diuretiche dei peperoni, dovute alla presenza di potassio e carotene, contribuiscono al buon funzionamento dell’apparato urinario. Il peperone, grazie alla presenza di fibra, è considerato un alimento utile al controllo del peso: contengono poche calorie per porzione (circa 22 kcal per 100 gr di peperoni) e donano un senso di sazietà.

10 buoni motivi per mangiare i peperoni

  1. Sono ricchi di sali minerali
  2. La vitamina C è superiore a quella contenuta negli agrumi
  3. La vitamina A rafforza il sistema immunitario
  4. Hanno proprietà antiossidanti
  5. Hanno proprietà dietetiche
  6. Donano un senso di sazietà e sono quindi utili a controllare il peso
  7. Sono ipocalorici
  8. Le fibre e l’acqua contengono li rendono utili nel contrastare la stitichezza
  9. Contengono betacarotene
  10. Sono ricchi di una sostanza utile alla flora intestinale, il diidro capsiato

Peperone dolce e piccante

I peperoni possono essere divisi in due grandi categorie, i peperoni dolci e i peperoni piccanti o peperoncini. Generlmente in cucina viene utilizzato fresco o cotto quello dolce, mentre quello piccante viene essiccato o polverizzato e usato come condimento. Le varietà più comune di peperone dolce sono Bell pepper, il classico peperone dolce coltivato in tutto il Mediterraneo di colore rosso, verde o giallo; e Friggitello, una varietà di peperone dolce di colore verde e forma arcuata, lungo circa 10 cm. Di peperoncini, invece, sono comuni più varietà: Peperoncino del Mediterraneo, peperoncino nostrano, coltivato maggiormente in Calabria; Habanero, uno dei peperoncini più piccanti al mondo di colore giallo, rosso o verde coltivato nello Yucatan e nelle zone caraibiche; Jalapeno, un peperoncino di colore verde e forma allungata tipico del Texas e del Messico; Thai, peperoncino originario della Thailandia di forma allungata, stretta e compatta e di colore rosso; Kayenna, un peperoncino lungo e stretto di colore rosso originario dell’Asia e dell’Africa.

peperoni gialli

I peperoni in cucina

I peperoni sono molto utilizzati in cucina per via dei loro benefici e del loro sapore, capace di arricchire molti piatti. Possiamo abbinarli alla pasta e al riso per creare piatti conosciuti, come la pasta aglio, olio e peperoncino, oppure più insoliti, come gli spaghetti alla carbonara vegetariana, dove la pasta viene condita con bocconcini di tofu aromatizzati alla paprika e una deliziosa crema ai peperoni gialli al posto di pancetta e uova. I peperoni vengono impiegati nella cucina asiatica come abbinamento alla carne. Per esempio, possiamo abbinarli a del manzo e a dei germogli di soia, creando un piatto dal sapore intenso, ideale come secondo piatto o come piatto unico se abbinato a del riso bianco o pilaf. Se avete voglio di utilizzarli per un aperitivo o un antipasto, potete creare degli involtini di peperoni con cuori al caprino: una ricetta colorata, veloce e piena di gusto. I peperoni vengono anche utilizzati in pasticceria, per creare deliziosi dessert che uniscono la dolcezza del cioccolato al gusto pungente del peperoncino. Se non avete mai assaggiato questa combinazione esplosiva, provate la crostatina al cioccolato e peperoncino: rimarrete positivamente colpiti.

Spaghetti alla carbonara vegetariana

  1. Iniziate a preparare il sugo a base di peperoni: lavare 1 kg e mezzo di peperoni gialli, asciugarmi bene e cuocerli interi in forno preriscaldato statico a 250 ° per 1 ora, girandoli di tanto in tanto su tutti i lati per ottenere una cottura uniforme.
  2. Una volta che i peperoni saranno abbrustoliti, sfornateli e poneteli in un sacchetto di plastica per alimenti per farli intiepidire: in questo modo la rimozione della pelle sarà più semplice.
  3. Una volta tiepidi, togliete i peperoni dal sacchetto e puliteli: eliminate il picciolo, i semi, i filamenti interni e spelateli. Ponete la polpa dei peperoni in un mixer e frullatela fino ad ottenere una crema omogenea.
  4. Tagliate a cubetti di circa 1 cm 250 gr di tofu, poi cuocetele in padella con un filo d’olio. Aggiungete un pizzico di paprika dolce e, se preferite un gusto più piccante, anche del peperoncino.
  5. Fate rosolare il tofu qualche minuto a fuoco medio, poi versate la polpa di peperoni in padella e cuocete a fuoco medio per qualche minuto rigirando il sugo con un cucchiaio di legno. Aggiungete sale e pepe q.b.
  6. Portate a ebollizione una pentola con acqua salata e unite 400 gr di spaghetti. Scolate la pasta al dente, avendo cura di conservare l’acqua di cottura che servirà in seguito.
  7. Versate gli spaghetti nella padella con il sugo di peperoni e tofu e aggiungete mescolando un mestolo di acqua di cottura in modo che la pasta non risulti troppo asciutta.
  8. Servite la carbonara vegetariana calda con una spolverata di ricotta salata grattugiata e chips di peperoni rossi disidratati

Manzo piccante con peperoni e germogli di soia

  1. Lavate un peperone verde, tagliatelo a metà, eliminate il picciolo e i semini e tagliuzzatelo in striscioline abbastanza sottili.
  2. Tagliate anche 600 gr di fettine di manzo in striscioline larghe 1 cm circa e lunghe 5 cm.
  3. Sminuzzate due peperoncini che avrete tagliato a metà per eliminare i semini interni.
  4. Scaldate in un wok 3 cucchiai di olio e il peperoncino e aggiungetevi i peperoni a striscioline, salate e pepate e cuocete per circa 10/15 minuti.
  5. Mettete a bollire una pentola d’acqua e successivamente versateci 300 gr di riso basmati o pilaf.
  6. Trascorso il tempo di cottura del peperone aggiungete gli straccetti di manzo, saltateli fino a che saranno cotti condendoli con 6 cucchiai di salsa di soia. Mescolate con cura facendo attenzione a non rompere i peperoni.
  7. Una volta che la carne di manzo sarà cotta, togliete il wok dal fuoco, aggiungete l’erba cipollina sminuzzata e 130 gr di germogli di soia, mescolate tutto e scolate il riso basmati.
  8. Servite il manzo piccante con il riso ancora caldo.

acquista online frutta e verdura

Involtini di peperoni con cuore di caprino

  1. Lavate ed asciugate 1 peperone rosso e 1 peperone giallo, poi metteteli ad arrostire in forno già caldo a 250° per circa 20-25 minuti.
  2. Quando saranno ben arrostititi, estraeteli dal forno e poneteli dentro ad un sacchetto di plastica ben chiuso a riposare per circa 15 minuti.
  3. Ricavate dai due peperoni 8 strisce di 3 o 4 cm, eliminando i semi e i filamenti bianchi interni.
  4. Disponete le strisce su di un piatto e cospargete le parti interne dei peperoni con del sale, pepe macinato ed erba cipollina.
  5. Prendete 300 gr di Caprino e disponete su ogni striscia un pezzo di caprino delle stesse dimensioni, poi avvolgete il caprino come per formare un involtino, legatelo con un paio di fili di erba cipollina e tagliatelo a metà, pareggiando eventualmente le estremità con un coltello.
  6. Disponete tutti gli involtini così ottenuti su di un piatto da portata, irrorate con un filo di olivo extravergine di oliva e servite.

Crostatina al cioccolato e peperoncino

  1. Unite nel mixer 200 gr farina con 50 gr di zucchero a velo, un pizzico di sale, e 100 gr burro freddo a dadini. Frullate fino alla formazione di un composto granuloso. Unite 2 tuorli e frullate ancora per qualche secondo.
  2. Create una palla con il composto, avvolgete la pasta in un foglio di pellicola per alimenti e disponetela in frigo.
  3. Procedete tritando finemente 200 gr di cioccolato fondente in un tegame di piccole dimensioni. Versate nel tegame anche 25 cl di panna panna e 1 pizzico di peperoncino piccante in polvere.
  4. Sciogliete tutto a bagnomaria, poi aggiungete il burro e mescolate fino a che si è sciolto.
  5. Prendete l’impasto dal frigo e stendetelo creando uno spessore di circa 2-3 millimetri e usatelo per rivestire lo stampo imburrato. Bucherellate il fondo con una forchetta, coprite la pasta con un foglio di carta da forno bagnato e asciugato, riempitelo con gli dei fagioli secchi, del riso o qualcosa che faccia peso.
  6. Cuocete la base in bianco per circa 15 minuti. Cuocete solo la base per altri 5-6 minuti.
  7. Dopo aver lasciato raffreddare la base versateci la ganache preparata e fate raffreddare la torta in frigo per almeno due ore.
  8. Nel frattempo pulite alcuni peperoncini freschi rossi ed eliminate i semini interni e il picciolo.
  9. Versate 40 gr di zucchero in una casseruola, unite lo stesso peso di acqua e portate a ebollizione. Unite i peperoncini e cuoceteli per 10 minuti, fino a che risultano trasparenti. Scolateli dallo sciroppo e fateli asciugare su una gratella.
  10. Decorate la torta a piacere e servite.

Controindicazioni

Il peperone può risultare un alimento difficile da digerire. In caso di comprovate infiammazioni gastriche o di problemi digestivi di qualsiasi tipo è consigliato non assumerlo, o almeno di ridurne l’utilizzo.

Commenti da Facebook

Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca