fbpx
 In Approfondimenti, Approfondimenti vari, Curiosità

Come si fanno le verdure alla griglia?

Arrivata l’estate, è tempo di grigliate all’aria aperta, ma farlo con le verdure non è così semplice. Mantenerne la consistenza e la croccantezza senza bruciarle è, infatti, un segreto del bravo serial griller. Il trucco fondamentale è mantenerle intatte il più possibile. Le verdure in una grigliata si possono usare sia come contorno che come protagoniste.

 

Quali verdure scegliere?

Il primo parametro ovviamente è il gusto personale. Per scegliere le verdure ideali da grigliare, però, è fondamentale sapere quali diventano belle croccanti e saporite.

  • Peperoni: vanno tagliati in quattro o cinque spicchi e mantenendo la pelle (se piace) posti sulla griglia. Sono semplici da preparare, basta trovare il giusto equilibrio tra morbidezza e fragranza.
  • Zucchine e melanzane: sono ottime da grigliare. Bisogna tagliarle in fette spesse circa un centimetro per evitare che si secchino.
  • Pannocchie: il mais va cotto per 5 minuti girandolo di tanto in tanto finché non diventa brunito.
  • Patate: possono essere tagliate a rondelle o messe in carta stagnola, al “cartoccio” sotto le braci.
  • Asparagi: sulla griglia per 5/6 minuti.
  • Radicchio rosso e indivia: basta eliminare le foglie più esterne e tagliarli a metà.
  • Cipolle: bisogna tagliarle a fette orizzontali spesse oltre un centimetro, per evitare che brucino subito.

Come si cuoce la verdura alla griglia?

Il metodo per creare verdure grigliate ottime e tenere e croccanti è metterle direttamente sulla griglia.

Gli ortaggi più grandi (come melanzane, zucchine) vanno tagliati in pezzi più piccoli in modo da raccogliere meglio il sapore caramellato della griglia. I pezzi dovrebbero essere abbastanza grandi da non cadere le barre della griglia. Volendo, per evitare che le verdure si attacchino alla griglia, si possono marinare o ungere con l’olio prima della cottura. Nel caso si vogliano affettare le verdure si possono usare degli spiedini.Importantissimo in questo tipo di cottura è tener d’occhio i tempi, che variano a seconda dell’ortaggio da cucinare: le più tenere, come gli asparagi, richiedono poco tempo, mentre quelle dure, come le patate richiedono di più.

acquista online su fruttaweb.com

Commenti da Facebook

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca