fbpx
 In Approfondimenti, Approfondimenti vari, Bellezza, Benessere anziani, Benessere donna, Benessere mamme, Benessere uomo, Curiosità, Home Page, Salute e benessere

La curcuma longa (conosciuta più banalmente come curcuma o zafferano delle Indie) è una pianta erbacea perenne originaria dell’Asia sud-orientale, largamente impiegata come spezia nella cucina indiana.  È possibile utilizzare sia il rizoma fresco che la polvere derivata dalla lavorazione del rizoma stesso. Oggigiorno è utilizzata anche per il benessere del corpo grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e digestive. Il suo tipico colore giallo-arancio fa si che il suo uso si estenda anche a colorante alimentare.

Andiamo a scoprire tutti i modi per poter beneficiare appieno delle proprietà della curcuma!

Curcuma: come assumerla

Dalla pianta presente in natura, e più nello specifico dal rizoma, si ottiene la polvere gialla di curcuma. È  possibile consumare sia il rizoma fresco che la polvere, dal sapore leggermente piccante e amaro. Il rizoma va prima lavato e asciugato, va tolta la buccia esterna di colore scuro ed infine possiamo sminuzzare o grattugiare la polpa a nostro piacimento! Il principio attivo è la curcumina, che possiede effetti terapeutici.

Per godere al meglio delle sue proprietà e per mantenere inalterato il sapore è consigliato aggiungerla ai pasti dopo la cottura.  L’aggiunta di qualche altro ingrediente come pepe e olio d’oliva migliora l’assorbimento da parte del corpo di questa spezia dalle proprietà benefiche!

acquista online frutta e verdura

Curcuma: come usarla

Possiamo beneficiare della spezia sia aggiungendola alle nostre ricette preferite, sia usandola in piccole quantità per sfruttarne le proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie. È infatti un ottimo rimedio naturale per la cura del corpo: è possibile utilizzarla sia per preparare maschere per il viso, sia per trattamenti ai capelli. Inoltre essa è capace di contrastare l’operato dei radicali liberi fungendo da antiossidante, rallentando quindi l’invecchiamento della pelle!

Grazie alle sue caratteristiche è anche un’ottimo purificante, che elimina tossine dal corpo e garantisce un miglior funzionamento dell’organismo. Tra gli svariati usi possibili ricade anche quello di sbiancare i denti, come abbiamo illustrato nel seguente articolo.

Curcuma: come si usa in cucina

Il sapore piccante ma delicato ed il colore vivace, fanno della curcuma un’ottima spezia per arricchire i nostri piatti sia dal punto di vista culinario sia da quello estetico! Possiamo cucinare direttamente il rizoma fresco, oppure aggiungerla in polvere direttamente in frullati, zuppe ed estratti. Possiamo aggiungerla ad i nostri piatti di pasta preferiti o a risotti, per renderli più accattivanti e con un gusto più delizioso, oppure preparare una piacevole e rilassante tisana, da consumare preferibilmente a stomaco vuoto! Da non dimenticare la possibilità di aggiungerla al miele per combattere raffreddori e mal di gola.

La curcuma è in grado di attenuare i sapori dolci,  possiamo aggiungerla a tutti  quei prodotti caratterizzati da un eccessivo sapore zuccherato. È possibile utilizzarla anche come accompagnamento a qualche salsa di contorno a qualche antipasto o secondi piatti.

La polvere di curcuma è anche impiegata nella preparazione del masala, conosciuto in Occidente come curry! Nonostante l’utilizzo di questa spezia porti innumerevoli benefici, è sempre bene ricordare di non eccedere con le quantità consumate (dai tre ai cinque grammi al giorno).

acquista_online_curcuma

Commenti da Facebook

Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca