In Antiossidante, Approfondimenti, Approfondimenti vari, Cibi dal mondo, Disintossicante, Drenante, Proprietà di frutta e verdura, Salute e benessere

Il fico d’india è una bacca o inflorescenza del fico d’india, appartenente alla famiglia delle cactaceae. Il fico d’india ha una buccia spessa che racchiude una polpa che può essere rossa e gialla, fresca, deliziosa e ricca di semi. Il suo sapore è dolcissimo e succoso.

Fico d’India: tutte le proprietà del frutto

fichi d'india freschi

Fico d’India: caratteristiche del frutto

Le piante di fichi d’india assomigliano molto ai tradizionali cactus, con i quali in effetti sono botanicamente imparentati. Queste piante grasse nel periodo estivo producono dei frutti di colore giallo e dalla forma tonda e allungata, caratterizzati da un esterno ricoperto da spine. Il frutto, poi, è costituito da una polpa succosa e carnosa molto ricca di acqua, zuccheri, vitamine e sostanze minerali e nella quale si trovano numerosi semini.

Proprietà dei fichi d’india

I fichi d’India sono un concentrato di proprietà nutritive. Contengono al tempo stesso zuccheri e fibre, con i primi a fornire il carburante all’organismo e le seconde a prevenirne l’eccessivo assorbimento. Contengono anche molta vitamina C, che nutre e protegge il sistema immunitario.

Infine, il combinato disposto di fibre viscose contenute nella polpa, acqua di vegetazione in grande quantità e potassio, aiuta la regolazione intestinate e favorisce l’evacuazione. Al tempo stesso, i semi, se masticati (attività consigliabile, come vedremo più avanti), hanno proprietà astringenti. Da notare che i fichi d’india sono tra i pochi frutti a recare un apporto significativo di fosforo, che aiuta le funzioni cerebrali e del sistema nervoso.

Coltivazione del fico d’India in Italia

fichi d'india freschi

Il fico d’India è una pianta molto generosa: fruttifica infatti due volte l’anno. Per ottenere ciò, in Italia si è soliti effettuare nel mese di giugno l’operazione di scozzolatura, vale a dire la recisione di alcuni fiori per ritardare all’autunno la crescita del frutto. I fichi d’India di prima fioritura, che in Sicilia, terra d’adozione della pianta nel bacino del Mediterraneo – basti pensare che il novanta per cento del totale della produzione italiana viene dalle province di Catania, Caltanissetta e Agrigento -, si chiamano “agostani”, vengono per l’appunto raccolti in agosto. Quelli di seconda fioritura maturano fra ottobre e dicembre, vengono denominati “scozzolati” o “bastardoni” e sono generalmente di dimensioni maggiori.

Come si mangia il fico d’india

Chi ha dimestichezza con questi frutti suggerisce di tenerli per qualche ora in acqua ghiacciata: così facendo, le spine diventeranno inoffensive e facilmente rimuovibili con un panno bagnato spesso (ad esempio un asciugamano). Quindi si rimuovono le estremità superiore e inferiore, infine si passa all’incisione longitudinale della buccia. Il frutto può essere sbucciato interamente (operazione consigliata), oppure se ne può estrarre la polpa scavandola con un coltello, sempre stando attenti alle eventuali spine residue. Oltre a essere un ottimo snack (anche secchi) lontano dai pasti, i fichi d’India sono un eccezionale complemento per macedonie e persino per insalate: da provare assolutamente con quelle a foglia larga. Alcuni cuochi propongono anche un risotto ai fichi d’India. Mentre in Sicilia c’è una lunga tradizione di torte, gelati, sciroppi, marmellate e confetture.

acquista online frutta secca

Dove trovare i fichi d’india

Appartiene alla stessa famiglia dei cactus, ma oltre alle spine offre un frutto delizioso che da secoli è presente nelle piantagioni del Sud Italia, al punto da essere diventato un alimento, a suo modo tradizionale. Il fico d’India è da tempo protagonista sulle nostre tavole, sia come complemento di un pasto sia come snack completo, nutriente e appagante: è quasi un frutto “tutto pasto”, per i suoi alti valori nutrizionali, per la varietà di sostanze nutrienti che apporta, e più banalmente per le dimensioni e la consistenza. A dispetto del nome, questo frutto è originario del continente americano, in particolare del Messico.

Qui su FruttaWeb potete acquistare il fico l’India con un semplice Click!

Commenti da Facebook

Post suggeriti
%MINIFYHTMLdf6da1c4e8f1e5135038c7bf49bb864516%

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca