In Approfondimenti, Approfondimenti vari, Curiosità

Vuoi sapere quali sono i frutti di bosco che esistono in natura? Sono veramente tanti e dai nomi più disparati. Per non fare confusione tra i frutti freschi e surgelati è bene che tu sappia quali sono le differenze.

Qui scoprirai dove comprare frutti di bosco freschi con la garanzia che le proprietà nutritive rimarranno inalterate!

Frutti di Bosco: quali sono?

I frutti di bosco comunemente più conosciuti sono mirtilli, more e lamponi, ma sono qui tutti i frutti? Certo che no! In realtà il sottobosco ci delizia di tanti altri tesori: uva spina, sambuco, marasche, amarene, fragoline di bosco, ossicocchi, corbezzole, ribes rosso e nero; ma una vera lista completa non c’è.

Gli arbusti ibridi meno conosciuti sono il Tayberry, il Tummelberry e il Boysenberry nati tutti dall’incrocio tra la mora e il lampone. Ma tutti preferiscono un habitat umido, fresco in penombra e terreno acido, quindi quale miglior clima se non quello del sottobosco.

Piccoli frutti dalle grandi potenzialità, i berries, frutti di bosco in inglese, sono importanti alleati del nostro benessere. Ricchi di antiossidanti, contrastano gli effetti dei radicali liberi e aiutano a prevenire le malattie degenerative come tumori. In particolare l’alto contenuto di antocianine presenti nei mirtilli li rendono rimedio naturale ed efficace contro l’invecchiamento.

frutti rossi come uva spina, ribes, more, lamponi e fragole di bosco sono ricchi di vitamine antiossidanti e sali minerali preziosi per la nostra salute e contengono poche calorie. Apportano notevoli benefici: prevengono le infezioni urinarie, rinforzano le difese immunitarie, dissetano e contribuiscono alla diuresi.

Dalle 27 calorie delle fragoline alle 43 calorie delle more, i frutti di bosco sono poco calorici quindi possono essere consumati anche da chi segue una dieta ipocalorica. Si consiglia il consumo di una porzione di frutti misti freschi da circa 300 grammi per un apporto medio di 100 kcal.

frutti blu più celebri sono i mirtilli, ribes e le more. Ricchi di fibre solubili e insolubili aiutano il nostro organismo a regolarizzare in modo naturale la funzione intestinale curando la flora. In particolare rinforzano la vista e proteggono lo stomaco esercitando un effetto gastro-protettore.

I berries possono essere mangiati al naturale, in aggiunta allo jogurt, oppure trasformati in una golosa salsa per rendere unici piatti di carne. Si utilizzano i frutti di bosco anche per aromatizzare grappe e liquori.

Inoltre si possono realizzare deliziosi dolci e dessert, dalla ricetta di cheesecake alla crostata ai frutti di bosco. Con i frutti di bosco freschi misti potrai decorare la tua cheesecake ai frutti di bosco: ti basterà scaldarli per qualche minuto in un pentolino a fiamma bassa, aggiungere dello zucchero spegnere una volta ottenuta una purea. Puoi creare una confettura ai frutti di bosco per rendere speciale la tua torta ai frutti di bosco.

Dove comprare frutti di bosco freschi

I frutti di bosco surgelati, a differenza di quelli freschi, non è prudente consumarli crudi ma solo previa cottura. Questo per la presenza di virus che possono causare gravi problemi di salute, resistenti anche alle basse temperature dei congelatori. Con la cottura però si perdono tutti i benefici, infatti altera i principi nutrizionali, come vitamine e minerali, che forniscono questi preziosi frutti.

I frutti di bosco che raggiungono la loro maturazione e poi vengono consumati freschi sono senza dubbio più gustosi. Potrai mangiarli senza sensi di colpa prendendoti cura della tua salute. L’importante è che le proprietà nutrizionali rimangano intatte. Ma reperire questi frutti freschi non è semplice. Per questo ci ha pensato FruttaWeb!

Commenti da Facebook

Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca