In Approfondimenti, Approfondimenti vari, Curiosità

Ginger ale e ginger beer

Dalla radice di zenzero si possono ricavare due bibite analcoliche molto famose: il ginger ale e la ginger beer. La differenza fondamentale è che il primo consiste in acqua gasata aromatizzata al ginger, mentre la seconda è il risultato della fermentazione alcolica della radice, con lime, zucchero e lievito.

Ginger ale

 Il ginger ale è una bibita analcolica ricavata dall’estratto di zenzero. È famosissima nei paesi anglosassoni, soprattutto in Stati Uniti e Canada. In Italia il consumo di ginger ale è molto limitato.

Si pensa che fu prodotto per la prima volta in Irlanda nel 1851, ma la versione moderna fu inventata qualche anno più tardi, nel 1907, dal farmacista canadese John McLaughlin .Il ginger ale era usato tradizionalmente contro il mal di mare, contro il mal di gola e il mal di stomaco. Oggi è usato soprattutto come bibita o come ingrediente di cocktail o mocktail.

Questa bibita può avere due versioni: golden e dry-pale. La versione golden, è la più rara, ha una percentuale di ginger più elevata che le conferisce un colore più intenso, dorato appunto.

La dry-pale invece, è più chiara e con un sapore meno intenso, ideale per essere miscelata all’ interno di drink.

Una curiosità riguarda gli anni del proibizionismo, quando il ginger ale si usava anche per coprire l’ odore degli alcolici ed evitare in tal modo gli alcolici.

Il ginger ale viene venduto sia in lattina che in bottiglie di vetro da 200ml.

Ginger beer

La ginger beer è nata in Inghilterra nel 1700 ed è costituita da zenzero, lime o limone, zucchero e lievito. Può essere sia lievemente alcolica (fino a un massimo del 2%), che analcolica, infatti, era chiamata small beer. Nella preparazione originale si usavano vasi di terracotta chiusi con il “Bristol glaze”, un particolare smalto utile a mantenere costante la pressione durante la fermentazione. Oggi sembra sia rimasta una sola azienda in Inghilterra che produce questa bibita col metodo “old school” della fermentazione alcolica. Anche la ginger beer può essere usata nei cocktails o come soft drink.

La ginger beer è l’ingrediente fondamentale per due famosissimi cocktail, il London mule con il gin e il Moscow mule con la vodka.

Commenti da Facebook

Post recenti
%MINIFYHTML22cc7f0200b14236b5ec71cf8e9dfc4816%

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca