fbpx
 In Antiossidante, Approfondimenti, Approfondimenti vari, Curiosità, Proprietà di frutta e verdura, Ricette, Salute e benessere

Come si fa il miele?

Il miele è il fiore all’occhiello delle campagne italiane, frutto dell’accurato lavoro sia delle api che degli apicoltori; anche se nel corso degli anni l’economia del miele è andata frammentandosi a causa dei mutamenti climatici e delle crisi economiche. Per esempio, un fiore nei decenni scorsi fioriva sempre nello stesso periodo dell’anno, oggi invece può accadere che fiorisca precocemente o in ritardo.

La maggior parte del lavoro è svolto dalle api, la mano dell’uomo rappresenta solo il dieci per cento dell’accurato processo di realizzazione.

Come si fa? Scopriamolo passo per passo:

  1. Le api hanno una bocca con una specie di tubicino che permette di far entrare gli alimenti solo in forma liquida. Solo le api botticinali sono specializzate nella raccolta del cibo, soprattutto le più anziane.
  2. Andando di fiore in fiore succhiano il nettare, cioè una sostanza zuccherina liquida. quest’ultimo va in una sacca, la borsa melaria nella quale il nettare viene addizionato di enzimi specializzati nella trasformazione del nettare.
  3. Le botticinali, non appena arrivano alle loro casette passano il nettare ad altre api che lo depositano in cellette.
  4. altre api compiono il lavoro più faticoso, ventilano il nettare affinché evapori l’acqua. Così facendo il nettare si addensa e si riesce a conservare meglio.
  5. Quando le api stesse credono di aver raggiunto il giusto livello di densità sigillano le celle con la cera, così il miele non assorbe umidità dall’esterno.
  6. A questo punto entra in gioco l’apicoltore che, una volta pronto, preleva il risultato dalle cellette.

 

Proprietà e benefici

Per godere appieno dei benefici del miele è meglio scegliere un prodotto non lavorato e biologico. Questo speciale nutriente ha azione antiossidante e permette di rallentare l’invecchiamento. Il grado di azione antiossidante è dato dal colore scuro, più è scuro più è significativo. Inoltre, ha un’azione antimicrobica, cioè contrasta la proliferazione batterica, grazie alla presenza di perossido di idrogeno. Ha anche un’azione antinfiammatoria ed agisce come stimolatore per il sistema immunitario.

Prendere un cucchiaino di miele con un pò di succo di limone previene la tosse. Inoltre bere una tazza di latte e miele prima di andare a dormire previene la tosse notturna e migliora il sonno, questo è ideale per i bambini piccoli.

E’ un’ideale fonde di energia per chi pratica sport, contiene fruttosio e glucosio, proteine e vitamine. Garantisce energia immediata, a differenza del del fruttosio che garantisce energia a lungo rilascio.

Miele al bergamotto

Il Miele al Bergamotto è al 100% di origine Calabrese. Ha un aroma forte, un profumo agrumato e fresco, un sapore intenso e moderatamente dolce.  Il sapore ed il profumo di bergamotto, vengono conferiti dall’aggiunta di aroma sotto forma di estratto il quale conferisce al prodotto un sapore inconfondibile.

Solitamente cristallizza entro 2 o 3 mesi dopo il raccolto, soprattutto in funzione delle basse temperature, con cristalli fini e compatti. Durante questa fase anche il colore cambia, passando da un colore più scuro quasi giallognolo ad un colore più chiaro a completa cristallizzazione.

Commenti da Facebook

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca