fbpx
 In Approfondimenti, Curiosità, Home Page, Proprietà di frutta e verdura

Le arance e le loro proprietà benefiche per cuore, intestino e ossa

Forse non sarà il frutto con la maggiore concentrazione di vitamina C in assoluto, ma è certamente vero che l’arancia è uno dei vegetali più preziosi in inverno contro i malanni di stagione. Amato da grandi e piccoli per preparare spremute e succhi, questo frutto tipico di dicembre e gennaio, come tutti gli agrumi, è un concentrato di sostanze benefiche, in particolare vitamina C, ma anche acido citrico, acido folico e sali minerali, che possono venirci in aiuto grazie alla possibilità di unire gusto e salute: perché non approfittarne?

Scopriamo insieme le proprietà delle arance, a partire dai loro valori nutrizionali.

Arance: calorie e valori nutrizionali

L’arancia presenta un ottimo profilo nutrizionale. Contiene, infatti, poche calorie e grassi, molta acqua e fibre, oltre e carboidrati sottoforma di zuccheri semplici, folati, fosforo, potassio, calcio, sodio, carotenoidi e bioflavonoidi, entrambi pigmenti vegetali dal potere antiossidante.

 

Arance italiane DOP e IGP

Frutto dell’arancio (Citrus sinensis), l’arancia è caratteristica del Sud Italia, in particolare della Sicilia, ma viene prodotta anche in Campania, Puglia e Calabria e rappresenta una specialità anche in altre zone del Mediterraneo, come la Spagna e la Grecia. Parlare di arancia è riduttivo, poiché ne esistono molte varietà, rosse e gialle, come la Moro, la Navel, l’arancia Tarocco, la Sanguinella, alcune particolarmente pregiate e protette da certificazione, come l’arancia del Gargano I.G.P., l’arancia rossa di Sicilia I.G.P. e l’arancia di Ribera D.O.P., una tipologia bionda, della varietà Navel, considerata “la regina” degli agrumi.

Ma perché le arance fanno bene?

Che vitamine contiene l’arancia?

La presenza di vitamine, infine, è determinante nel conferire a questo frutto invernale le sue proprietà benefiche, infatti come il resto dei vegetali di colore rosso, arancio e giallo, l’arancia contiene vitamina C, vitamina A, vitamine B1, B2 e B3, la cui sinergia si rivela strategica, potenziando gli effetti benefici di questo frutto della salute.

Proprietà delle arance: un concentrato di antiossidanti

A livello generale, possiamo dire che gli agrumi, come frutta e verdura di colori simili, ci aiutano a mantenerci in salute, grazie al contenuto di vitamina C, carotenoidi e flavonoidi che rafforzano il sistema immunitario e contrastano i radicali liberi, svolgendo un’azione antiossidante. Migliorano, inoltre, la funzionalità del cervello, contrastano il colesterolo e proteggono la funzionalità dei reni, riducendo il rischio di calcoli.

Uno studio pubblicato su PubMed nel 2013 ha analizzato gli effetti benefici delle arance rosse per la salute umana. In particolare, mettendo in evidenza “attività antitumorali, antinfiammatorie e di protezione cardiovascolare” e “un’importante attività antiossidante modulando molti sistemi enzimatici antiossidanti che contrastano efficacemente il danno ossidativo che può svolgere un ruolo importante nell’eziologia di numerose malattie, come l’aterosclerosi, il diabete e il cancro”.

La Fondazione Umberto Veronesi, ricorda i benefici delle arance e dei loro nutrienti che favoriscono la sintesi delle antocianine, per cui sembrano utili nell’inibizione della formazione di tessuto adiposo e, quindi, in contrasto all’obesità. “Un recente studio condotto in Italia, ha sperimentato l’effetto del consumo del succo di arancia rossa sull’adipogenesi, ossia la formazione di tessuto adiposo”. Questo agrume è, inoltre, indicato nella dieta dei diabetici.

Inoltre, come ricorda l’Istituto Superiore di Sanità, gli alimenti naturalmente ricchi di folati, come le arance, sono benefici in particolare per la salute delle donne e per lo sviluppo del feto durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento.

I benefici delle arance per denti e ossa

I bioflavonoidi, in sinergia con la vitamina C, favoriscono la rigenerazione del collagene e del tessuto connettivo rafforzando ossa e denti. Inoltre, il contenuto di sali minerali come calcio e fosforo presenti nelle arance contribuiscono alla salute del cuore e del sistema circolatorio. Nello specifico, sottolinea sempre la Fondazione Veronesi, “un’ulteriore azione benefica attribuita a cibi ricchi di antocianine è la funzione protettiva rispetto al sistema cardiovascolare in particolare la difesa dell’integrità dell’endotelio, la sottile membrana che riveste le pareti delle nostre vene”.

Arance e salute dell’intestino

Tra le proprietà delle arance è utile ricordare anche il contributo per la salute dell’intestino, grazie alla presenza di fibre, che sono contenute soprattutto nelle parti bianche sotto la buccia, per cui bisognerebbe non eliminarle quando si consuma il frutto.

Questi nutrienti favoriscono l’eliminazione delle feci, per cui le arance sono consigliate a chi soffre di stitichezza. Inoltre, la presenza di acido citrico favorisce i processi digestivi e aiuta a tenere bassa la glicemia.

Rischi e controindicazioni

Le controindicazioni al consumo di questo frutto, oltre ai casi di allergia, riguardano le persone che soffrono di reflusso o acidità di stomaco in quanto le arance, come gli altri agrumi, potrebbero peggiorare la sintomatologia.

 

Ora che conoscete le tante proprietà delle arance, non vi resta che farne incetta durante l’inverno, cercando di preferire quelle biologiche e sfruttando la loro versatilità che le rende perfette da consumare come tali o come spremuta, ma anche come ingredienti in numerose ricette: per insalate invernali, in salsa per accompagnare il pesce, per aromatizzare torte e dessert o per preparare marmellate e tisane.

Voi come preferite consumare le arance?

 

N.B. Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico.

 

Fonti

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23738032/

https://www.fondazioneveronesi.it/

Commenti da Facebook

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca