fbpx
 In Approfondimenti, Approfondimenti vari, Curiosità

Rimedi contro un eccesso di nichel

 

Come sappiamo, il nichel è presente in diverse quantità in quasi tutto ciò con cui entriamo in contatto, dal cibo agli utensili vari, dagli orecchini ai cosmetici, dal sapone al detersivo.

Dall’allergia a questo metallo non si guarisce ma ci si può convivere cercando di minimizzare i sintomi con l’uso di rimedi contro un eccesso di nichel, agendo sulla dieta fino all’uso di farmaci.

Da notare è anche che ogni organismo reagisce al nichel a suo modo, quindi le dosi e i rimedi devono essere personalizzati.

Quindi, una volta effettuato il patch test e verificata l’allergia al nichel bisogna:

  • Modificare la dieta evitando qualunque contatto con cibi che possano contenere questo metallo. Quindi, dopo le analisi, occorre capire ciò che si può mangiare o meno e soprattutto le dosi che in certi casi cambiano tutto. Per questo è consigliabile l’aiuto di un nutrizionista. Bisogna stare anche attenti agli utensili con cui si cucina; per esempio è meglio usare pentole di ghisa o fruste rivestite di plastica. Anche nel caso di acquisti di cibo, bisogna evitare lattine, legno o materiali porosi, mentre è preferibile il vetro.
  • Evitare il contatto, anche minimo con oggetti o prodotti che contengono il nichel. Per esempio, gli orecchini o i bracciali indossati dalle donne possono provocare questa allergia.
  • Assumere rimedi naturali, fanno bene e non hanno effetti collaterali.
    • Le tisane: quelle di finocchio, semi di anice e aneto possono essere molto valide poiché sono in grado di alleviare i sintomi del nichel a carico dell’apparato gastrointestinale.
    • La zeolite: è un minerale che si può trovare sotto forma di polvere o capsule ed è utile in quanto catturale particelle di nichel presenti negli alimenti. La dose giornaliera di zeolite in polvere può variare, a seconda della gravità dei sintomi da uno a tre cucchiaini al giorno.
    • Olio di ribes nero: è un integratore che aiuta il corretto funzionamento della membrana cellulare. È venduto in perle da un grammo.
    • Il fungo Reishi: questo fungo serve a moderare i sintomi del nichel a carico dell’apparato gastrointestinale.
    • Acqua magnetizzata: serve a depurare l’organismo e quindi a eliminare il nichel come gli altri metalli pesanti
  • Prendere farmaci, rigorosamente sotto controllo medico, soprattutto quando la reazione allergica si manifesta in modo violento. I più usati per controllare la sintomatologia dell’allergia al nichel sono:
    • Creme a base di corticosteroidi, con una potente azione antinfiammatoria. Da applicare nella zona di pelle direttamente interessata e danno un sollievo immediato dal rossore e dal pizzicore.
    • Somministrazione per bocca di corticosteroidi (se la reazione è molto grave)
    • Assumere per via orale antistaminici.

acquista online su fruttaweb.com

Commenti da Facebook

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca