In Antiossidante, Approfondimenti, Approfondimenti vari, Curiosità, Disintossicante, Drenante, Home Page, Lassativa, Proprietà di frutta e verdura, Salute e benessere
CONDIVIDI L'ARTICOLO

semi di Chia sono piccoli semi di colore scuro ricavati da una pianta chiamata ”Salvia Hispanica”. Hanno molte qualità: sono ricchi di calcio, vitamina C, omega 3, sali minerali, acidi grassi e vitamine. Ma scopriamo meglio questo ”Super-food”!

Questi semi sono conosciuti da millenni e sono utilizzati in Centro e Sud America, dove sono raccolti ed usati ancora oggi come importante base alimentare. Il nome ”Chia”, è originario dell’Azteco e signfica ”Forza”, l’importanza che attribuivano loro era tale da renderli un tributo per gli Dei ed alcuni popoli li utilizzavano come moneta di scambio per pagare i tributi ai governi. Oggi viene coltivata il Messico e Guatemala.

Sono stati commercializzati solo di recente in Europa, precisamente nel 2009, e stanno prendendo velocemente piede grazie alle loro sorprendenti qualità. Contengono anzitutto un alto contenuto di Calcio, Selenio,Zinco,Magnesio,Ferro e Potassio, ma anche Vitamina C, acidi grassi essenziali, Omega 3 ed Omega 6.

Principali nutrienti dei semi di chia

semi di chia

Come abbiamo già visto questi semi sono principalmente noti per l’levato contenuto di minerali, sopratutto Calcio. Ne contengono infatti circa5 volte in più rispetto al latte e, per questo, vanno a braccetto con i semi di sesamo.

Le calorie che contengono sono 486 per 100 grammi di prodotto.

Altri minerali che si aggiungono alla lista sono Ferro,Potassio, Selenio,Zinco, Boro, Molibdeno, Magnesio, ed anche acidi grassi essenziali ed omega 3 e 6 che aiutano il cuoree la vista. Tra le vitamine possiamo trovare: un elevato contenuto di vitamina C, ma anche A, B6, B12, E, Niacina, Tiamina e Riboflavina. Oltre alle vitamine e ai minerali sono un’importante fonte di antiossidanti ed amminoacidi, importanti per la formazione di proteine come, lisina e metionina. Favoriscono il senso di sazietà.

Le Proprietà

I semi di chia, rappresentano un’importante fonte di energia per il corpo umano; inoltre hanno un effetto equilibrante per l’organismo, livellano gli zuccheri nel sangue, il colesterolo e regolano la pressione sanguigna. Hanno anche proprietà lassative, infatti svolgono un ruolo benefico per la pulizia dell’intestino, ma è bene non esagerare con le dosi. Un’altra particolarità è quella di dare un senso di sazietà, in quanto hanno la capacità di assorbire liquidi fino a 10 volte il loro peso ed è per questo che sono indicati per chi vuole perdere peso. Migliorano l’attività del sistema nervoso centrale e aiutano l’organismo nel combattere le infezioni batteriche. Infine facilitano la digestione e proteggono le pareti dello stomaco.

Ricchi di fibra

Una porzione di due cucchiai fornisce 9,6 grammi di fibre che equivalgono al38% del fabbisogno giornaliero. Mangiare la giusta quantità di fibre può essere utile perridurre il rischio di stipsi, colesterolo, malattie cardiache edobesità. Secondo uno studio di aprile del 2010 pubblicato dall’ “European Journal of Clinical Nutrition”, chi aveva mangiato pane con i semi di chia aveva mostrato un livello di zuccheri nel sangue più basso e un appettito minore.

Contiene niacina e tiamina

Una dose da 2 cucchiai di semi di chia dà il 12% del fabbisogno giornaliero di tiamina e niacina, vitamine del gruppo B che sono importanti per trasformare il cibo che mangiamo in energia e far si che il sistema nervoso e ilcervello funzionino in modo corretto.

Fonte di selenio

Questo minerale è un‘antiossidante molto ultile per limitare i danni alle cellule causati dai radicali liberi e per assobire vitamina E. Una porzione di semi di chia contiene circa il 22% del fabbisogno giornaliero di selenio.

Ricchi di ferro

Il Ferro serve all’organismo per formare nuovi globuli rossi che trasportano l’ossigeno in tutto il corpo. Due cucchiai di semi di chia, forniscono 2,2 milligrammi di ferro, che corrispondono al 12% del fabbisogno giornaliero.

Contengono calcio

Il Calcio è utile per la costruzione delle ossa, per i nervi, i muscoli e la coaugulazione del sangue. Una porzione contiene il 18% del fabbisogno giornaliero del minerale.

Fonte di Manganese

IL manganese è un minerale che serve per matabolizzare i carboidrati, inoltre partecipa alla formazione delle ossa ed alla rigenerazione dei globuli rossi. Una porzione di semi di chia di 2 cucchiai continiene 0.8 milligrammi di manganese, cioè il 38% del fabbisogno giornaliero

Fonte di fosforo

Il fosforo è un minerale molto utile all’organismo per laformazione del DNA, per fortificare le ossa ed immagazzinare energia. Una porzione fornisce il 24% del fabbisogno giornaliero

Fonte di rame

L’organismo necessita di rame per mantenere in salute eforti i nervi, iglobuli rossi e le ossa. Assumendo una porzione di semi di chia si ottengono 0,3 milligrammi di rame che equivalgono al 13% delladose giornaliera consigliata.

Dove comprarli e come assumerli?

semi di chia

I semi di chia si possono trovare nelle botteghe più rifornite ed in negozi specializzati. Di recente ha preso piede anche la vendita online di questo prodotto, infatti non mancano ecommerce ad hoc e proposte sui vari portali di acquisto, dove si possono trovare a circa un decina di euro al chilo. Ladose gionaliera consigliata è dai 10 ai 20 grammi e non oltre. La si può usare in diversi modi: in cucina per isaporire o nella preparazione del gel di chia che vede uniti un cucchiaio di semi e 10 cucchiai di acqua lasciando riposare il tutto per 15 minuti.

Semi di Chia in gravidanza

Spesso, in gravidanza, si soffre di anemia e carenza di calcio: per i nove mesi di gravidanza, il fabbisogno della donna è stravolto ed è in costante crescita lanecessità di ferro e calcio che sono determinanti per il corretto sviluppo del feto. Questi semi hanno un elevato contenuto di ferro, circa 9 milligrammi, e di calcio, fondamentale per le ossa.

Controindicazioni:

Questi semi sono sconsigliati per le persone affette da patologie ipertensive ed ipotensive trattate con i farmaci. Sono composti per circa il 25% da fibra alimentare che regola le funzioni intestinali,ma potrebbe causare alcuni aumenti nella produzione di gas. Infine potrebbe provocare intolleranza, gonfiore ed interazioni farmacologiche per via dell’elevata percentuali di omega 3, specialmente se si prendono farmaci anticoaugulanti e fluidificanti.

I semi di chia in cucina

Vediamo un’elenco dei diversi modi in cui possiamo consumare questi semi!

  • Per la prima colazione: nello yugurt, nei cereali o nel latte
  • Nella preparazione di impasti come: pane, focacce, quiche
  • Per arricchire insalate fresche
  • Come gelatina o addensante: basta lasciare in ammollo i semi per 30 minuti in mezzo bicchiere d’acqua e si formerà una specie di gelatina
  • Assunti crudi con acqua come integratori naturali
  • In infusi: tostati leggermente prima o frullati con succo di limone e miele
  • Come addensante: nelle zuppe, nelle salse, nei frullati o nei dolci

Sono molto versatili ed apportano notevoli benefici all’apparato digestivo e non contengono glutine per cui sono indicati per chi soffre di celiachia.

acquista online frutta e verdura

4 modi per integrare i semi di chia nella tua dieta

Non servono ricette particolarmente difficili per usare questi semi in cucina. Sono considerati un super-food per le loro numerose qualità ed erano utilazzate dagli Aztechi già 4000 anni fa. Contengono tutti i 9 amminoacidi essenziali e sono una vera e propria  miniera di benessere racchiusa in un granello. Ma come si possono usare i semi di chia? ecco alcuni suggerimenti!

Budino:

Pronto in pochi minuti aggiungendo 3 cucchiai da tavola di semi in mezza tazza di liquindi, che può essere latte di cocco, si soia alla vaniglia o un frullato. Aggiungete un pò di dolcificante, mescolate bene e lasciate riposare in frigo qualche ora prima di servire

Sostituti dell’uovo per le vostre ricette vegan:

Possono essere usati come sostituti dell’uovo quando prepariamo torte o dolci da forno. Bisogna mescolare un cucchiaio di semi di chia con 3 cucchiai di un sostituto del latte a vostro piacimento come: latte di soia, latte di riso ecc. Lasciate il composto a riposo per 5 minuti, fino a raggiungere una consistenza simile all’uovo crudo. Sono ottimi anche per versioni vegan di muffin e biscotti.

Marmellata

In un mixer mettete della frutta, un cucchiaio di semi di chia e un cucchiaio di acqua tiepida, mixate ad intervalli per non far diventare il composto troppo liquido. Una volta pronto, mettete tutto in frigo per un’ora fino a che i semi non avranno reso il tutto gelatinoso. Consumate la pietanza fresca entro una settimana dalla preparazione.

Smoothies e frullati

Per preparare un smoothies, aggiungete un cucchiaio di chia ogni 250 ml di latte prima di frullare. In questo modo i semi di chia agiranno come addensante, per cui, più cucchiai aggiungete e più sarà denso il frullato.

Articoli Recenti