fbpx
 In Antiossidante, Approfondimenti, Bellezza, Benessere anziani, Benessere donna, Benessere uomo, Curiosità, Disintossicante, Drenante, Proprietà di frutta e verdura, Salute e benessere

La curcuma, pianta perenne originaria del Asia sud-orientale e conosciuta anche come Zafferano delle Indie, vanta numerose proprietà; ed è largamente utilizzata in ambito gastronomico e per il benessere del corpo. Fa parte della famiglia delle Zingiberaceae, che comprende oltre novanta specie (tra cui anche lo zenzero).

In natura la pianta può raggiungere il metro di altezza, e le sue foglie una lunghezza compresa tra i venti ed i quaranta centimetri. La radice è un grosso rizoma giallo-arancio che costituisce la parte di maggior interesse della pianta. Possiamo usare sia il rizoma fresco della pianta, sia la polvere di curcuma. Per ottenerla basta far bollire ed essiccare il rizoma, per poi grattugiarlo.

La curcuma è composta prevalentemente da carboidrati, grassi e proteine, oltre a vitamina B,C,E e K ! È anche ricca di minerali come manganese, magnesio e potassio.

Nella medicina ayurvedica questa spezie è utilizzata da circa 5000 anni, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e digestive. Infatti proprio grazie al principio attivo, la curcumina, possiamo far beneficare il corpo di numerosi vantaggi. Andiamo a scoprirli insieme !

acquista_online_curcuma

Curcuma: tutte le proprietà

Antiossidante

Grazie alla curcumina, il principio attivo, la curcuma ha un forte potere antiossidante. Questo significa che è in grado di contrastare la formazione di radicali liberi, tra i principali responsabili dell’invecchiamento della pelle e del danneggiamento delle membrane delle cellule del nostro corpo. Grazie a questa proprietà, la curcuma è molto apprezzata anche per i trattamenti della pelle, volti a rimuovere le impurità, come acne o pelle grassa. Come antiossidante funziona bene anche in caso di stress (fisico o mentale).

Antinfiammatorio

Un uso di curcuma ha dei benefici anche per quanto riguarda la riduzione di infiammazioni. In caso di artriti, infiammazioni muscolari o artrosi (previene le ricadute), è un ottimo rimedio per alleviare il dolore. Viene consigliato assumere curcuma anche per alleviare dolori mestruali o muscolari.

Cicatrizzante

L’applicazione di curcuma in polvere direttamente permette all’organismo di velocizzare il processo cicatrizzante, grazie al contenuto antisettico ed antibatterico della spezia. Risulta utile anche in caso di scottature o punture di insetto.

Epatoprotettore

Stimola la produzione di bile da parte del fegato, inoltre facilita l’eliminazione di tossine e scorie in eccesso, svolgendo un azione depurativa. Proprio grazie ai benefici che può apportare a fegato e intestino è spesso indicata per persone che abusano di alcol o farmaci, o in caso di cirrosi. Un consumo quotidiano di leggere dosi di curcuma rallenta anche la formazione di calcoli alla cistifellea.

curcuma in polvere curcuma fresca

Ipocolesterolomizzante

Da non dimenticare l’azione “anti-colesterolo” ! La curcumina permette al corpo di ridurre i livelli di LDL (lipoproteine a bassa densità), conosciuto anche come colesterolo “cattivo”, responsabile dell’otturazione delle arterie. Inoltre favorisce la formazione del HDL (lipoproteine ad alta densità) o colesterolo “buono”.  Il colesterolo si muove dal fegato verso i tessuti esterni tramite le lipoproteine a bassa densità, ed è grazie alla curcumina che, producendo più bile, permette al fegato di eliminare LDL.

Rinforza il sistema immunitario

La curcumina infatti aumenterebbe i livelli di una proteina che regola la risposta immunitaria e prevenendo la comparsa di infezioni, batteri o virus nel nostro corpo. Inoltre grazie alle proprietà immunostimolanti del principio attivo, assumere curcuma e miele aiuterebbero anche nel caso di raffreddori o stati influenzali.

Proprietà dimagranti

Grazie alla curcumina, che agisce direttamente sulle cellule adipose è possibile perdere peso, abbinando ad una dieta equilibrata una sana attività sportiva. La curcuma fa dimagrire perchè aiuta il fegato a sintetizzare i grassi introdotti durante i pasti, più precisamente quelli derivati da carboidrati complessi e zuccheri composti, tra i più difficili da assorbire. Si consiglia di assumere curcuma cruda abbinandola a pepe nero o olio d’oliva, in quanto andiamo a migliorare la biodisponibilità dell’organismo, ovvero la capacità di assorbimento del nostro corpo.

Facilita terapie anti tumorali

Uno dei più grandi benefici correlati all’uso di curcuma è appunto quello di rendere meno dolorose ai pazienti le terapie anti tumorali. Uno studio condotto dall’università del Michigan ha mostrato come un composto derivante dalla curcuma, di nome FLL32, sia in grado di aumentare l’efficacia della chemioterapia a base di cisplatino, sopratutto per quanto riguarda i trattamenti a testa e collo.

Evita la ritenzione idrica

La ritenzione idrica è uno dei principali responsabili della formazione di cellulite e gonfiore epiteliale. La curcuma, grazie al suo principio attivo, agisce direttamente sulla regolazione del flusso sanguigno, in modo da evitare il ristagno dei liquidi. È un ottima alleata anche per quanto riguarda la formazione di acni o brufoli; riducendo la secrezione di grassi da parte delle ghiandole sebacee. Inoltre, è possibile applicare degli impacchi direttamente sulle zone “danneggiate”, per alleviare il gonfiore.

curcuma in polvere e curcuma fresca

Regola appetito e metabolismo

Agendo direttamente sulla Leptina, un ormone proteico, l’assunzione di curcuma va ad interagire anche con la regolazione dell’appetito e del metabolismo. Questo ormone agisce sul consumo del glucosio, così come su quello dell’ossigeno, rendendo la spesa energetica più alta.

Alleato dei pazienti affetti da Alzheimer

È stato pubblicato sulla rivista  Journal of Alzheimer’s Disease uno studio secondo cui la curcuma aiuti le persone affette da Alzheimer. Infatti con la sua azione neuro protettiva, stimola la crescita delle cellule staminali celebrali e protegga e ripari il cervello dai danni subiti da patologie. In particolare, la perdita dei neuroni in una patologia come l’Alzheimer è dovuta all’accumulo di frammenti di proteine noti come Beta-Amiloidei (A-Beta). La curcumina, il principio attivo della curcuma, è in grado di attraversale la barriera emato-encefalica, legarsi con le A-Beta e distruggerle ! Tutto questo avviene con un livello di tossicità basso, il che permette al paziente di non soffrire del trattamento.

Elenco proprietà della curcuma

  • Antiossidante
  • Antinfiammatorio
  • Cicatrizzante
  • Rinforza il sistema immunitario
  • Epatoprotettore
  • Ipocolesterolomizzante
  • Dimagrante
  • Facilita le terapie anti tumorali
  • Evita ritenzione idrica
  • Regola appetito e il metabolismo
  • Aiuta le persone affette da Alzheimer

acquista online frutta e verdura

Nonostante queste numerosissime proprietà è giusto non eccedere con il consumo di questa spezia. La dose giornaliera quotidiana è compresa tra i due ed i quattro grammi, pari a circa due cucchiaini da caffè. Le donne in gravidanza, le persone con problemi di coagulazione sanguigna e persone affetti da diabete, è meglio che consultino un medico prima di iniziare una dieta a base di Curcuma.

Commenti da Facebook

Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca