fbpx
 In Antiossidante, Benessere donna, Benessere mamme, Benessere uomo, Disintossicante, Drenante, Proprietà di frutta e verdura, Ricette dolci, Risotti vegetariani

Zenzero in polvere: come assumerlo per dimagrire

Lo zenzero è una pianta della famiglia delle Zingiberaceae, originaria dell’ Asia. Questa spezia è largamente utilizzata in cucina sia come radice fresca sia in polvere da aggiungere a numerosi piatti. Infatti possiede importanti caratteristiche benefiche, grazie alle quali è in grado di alleviare i dolori articolari, facilitare il processo di digestione migliorando anche il funzionamento degli organi coinvolti. Inoltre, lo zenzero è un ottimo alleato nel caso si voglia perdere peso ! Scopriamo insieme perchè e come utilizzarlo al meglio.

Perché aiuta a dimagrire

zenzero in polvere

Lo zenzero è in grado di aiutare il processo di dimagrimento grazie ad un suo costituente, il gingerolo. Questo è in grado di accelerare in modo considerevole il metabolismo, agendo direttamente sulla temperatura corporea. Grazie al gingerolo ed al suo sapore piccante, l’organismo come risposta aumenta la temperatura corporea. L’innalzamento della temperatura è una condizione fondamentale per velocizzare la digestione e bruciare più velocemente i grassi presenti nel nostro corpo.

Oltre ad i grassi, favorisce la digestione di proteine e carboidrati ed eliminando anche i gas intestinali, permettendo cosi di ottenere la tanto ricercata pancia piatta.

Lo zenzero è quindi un ottimo alleato per perdere peso, ma non possiamo limitarci solamente al suo consumo ! Infatti è preferibile unire ad una sana dieta anche dell’attività fisica, come ad esempio una sana camminata di circa 30 minuti almeno una volta al giorno.

 

Controindicazioni

Lo zenzero di per se non presenta particolari controindicazioni ma è meglio tenere in considerazione alcuni punti fondamentali. E’ meglio che, nel caso si stia assumendo farmaci anticoagulanti ed antiaggreganti è possibile che lo zenzero migliori il loro effetto.  Lo zenzero, infatti, lavora sul sistema circolatorio e fluidifica il sangue, risultando dannoso ed in contrasto con questo tipo di medicinali. Meglio chiedere consigli ad un esperto.

Per le persone affette da diabete è meglio non consumare zenzero a causa delle sue proprietà ipoglicemizzanti. Stesso discorso vale per le persone che soffrono di blocchi intestinali. Per le donne in gravidanza invece può risultare d’aiuto per combattere la nausea. Prima di consumarlo è meglio consultare un medico perché un assunzione smodata potrebbe provocare danni al bambino.

Inoltre, è meglio non eccedere nel consumo giornaliero consigliato che varia a seconda sia in polvere o fresco. E’ possibile incorrere in problemi gastrointestinali.

 

Come utilizzare lo zenzero per dimagrire

La dose giornaliera consigliata varia dai 10 ad i 30 grammi di radice fresca; mentre invece per quanto riguarda lo zenzero in polvere passiamo a circa 3/4 grammi giornalieri. Gli utilizzi possibili di questa spezia sono svariati, possiamo aggiungerlo in polvere direttamente nei nostri piatti preferiti, oppure preparare centrifugati, tisane, grattugiarlo all’interno di insalate.

Ricette con lo zenzero

Tisana al limone e zenzero

tisana allo zenzero e limone

Difficoltà: bassa
Tempo di preparazione: 10 minuti
Dosi per: 5 tazze

Ingredienti:

  • 450 ml di acqua
  • 4 grammi di zenzero  in polvere
  • un limone
  • stevia o miele (opzionale)

Procedimento:

  1. Portare ad ebollizione l’acqua nel bollitore
  2. Spremete il limone fresco nell’acqua
  3. Aggiungete lo zenzero in polvere
  4. Mescolate

Biscotti allo zenzero vegani

biscotti allo zenzero vegani

Difficoltà: bassa
Tempo di preparazione: 1 ora
Dosi per: 3 persone

Ingredienti:

  • 250 gr di farina 0 bio
  • 60 gr di zucchero
  • 45 gr di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di zenzero tritato
  • Latte di soia
  • Sale
  • zucchero a velo di canna

Procedimento:

  1. Setacciare la farina
  2. Aggiungere bicarbonato, zenzero, cannella, sale, zucchero
  3. Aggiungere l’olio e lentamente un po di latte
  4. Mescolare lentamente fino ad ottenere un composto omogeneo
  5. Una volta pronto, avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente
  6. Fare riposare l’impasto mezzora in frigorifero
  7. Stendere la sfoglia col mattarello
  8. Preparare gli stampini
  9. Mettete gli stampini di pasta in una teglia da forno foderata
  10. Cuocere per 20 minuti
  11. Sfornate, fate raffredare
  12. Aggiungete a piacimento zucchero a velo

Riso alla curcuma e zenzero

riso curcuma e zenzero

Difficoltà: bassa
Tempo di preparazione: 30 minuti
Dosi per: 2 persone

Ingredienti:

  • Riso
  • Zenzero
  • Curcuma
  • Sale
  • Olio extravergine d’oliva
  • Origano
  • Piselli
  • Porro

Procedimento:

  1. Lessare il riso
  2. Nell’acqua di cottura aggiungere un cucchiaio di curcuma e un pizzico di zenzero
  3. Scolate il riso
  4. Fatelo satare in padella
  5. Aggiungete il porro e dei piselli cotti precedentemente
  6. Condite con l’olio extravergine d’oliva, origano e un altro po di zenzero in polvere

Taralli zenzero e curcuma

taralli curcuma e zenzero

Difficoltà: bassa
Tempo di preparazione: 30 minuti
Dosi per: 2 persone

Ingredienti:

  • 250 g di Farina 00
  • 100 g di Vino bianco secco
  • 65 g di Olio extravergine d’oliva
  •  5 g Sale fino
  • Zenzero in polvere 2 cucchiaini
  • Curcuma in polvere 2 cucchiaini

Procedimento:

  1. Preparate l’impasto: mettete la farina in una ciotola e aggiungete sale, zenzero e curcuma
  2. Per amalgamare versare il vino bianco secco
  3. Mescolate con forza per creare un impasto omogeneo
  4. Una volta ottenuto l’impasto, trasferire il tutto su di un piano di lavoro
  5. Avvolgetelo con la pellicola di plastica e lasciatelo riposare per circa 30 minuti
  6. Successivamente riprendete l’impasto e dividetelo in piccoli pezzettini
  7. I pezzettini devono essere circa 1 cm di diametro e lunghi 8 cm
  8. Create i taralli con ogni pezzettino di impasto
  9. Mettete i taralli in un canovaccio infarinato
  10. Portate ad ebolizzione una pentola
  11. Lessate i taralli (pochi per volta)
  12. Quando verranno a galla, scolate i taralli e poneteli in una teglia
  13. La teglia deve essere preparata con della carta da forno, in modo che assorba l’acqua di cottura in eccesso
  14. Preriscaldate il forno a 200 gradi
  15. Una volta lessati i taralli e disposti sulla teglia, cuoceteli in forno per 20-30 minuti

Consigli 

Le quantità di zenzero e curcuma sono indicative ! A seconda dei gusti è possibile aggiungere o diminuire la quantità di queste due spezie. Provate anche con il peperoncino !

Commenti da Facebook

Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca