Piselli mangiatutto (Taccole)

Piselli mangiatutto - 1 Kg
  • Piselli mangiatutto - 1 Kg
  • Piselli mangiatutto (Taccole) - 1 Kg - Origine Guatemala
  • Piselli mangiatutto (Taccole) - 1 Kg - Origine Guatemala

Piselli mangiatutto (Taccole)

2 kg
32,83 €
16,42 € al kg
Origine: Perù

Le taccole vengono chiamate anche "mangiatutto", perchè si consumano intere, cioè compresa la buccia.. una vera delizia!

Prodotto selezionato e spedito da Noi di FruttaWeb
Quantità
done Prodotto aggiunto con successo!

Le taccole vengono chiamate anche "mangiatutto", perchè si consumano intere, cioè compresa la buccia.. una vera delizia!

STORIA
Alimento base delle antiche popolazioni del Nuovo Mondo insieme al mais, il fagiolo fu importato nei Paesi Europei dai Conquistadores, a seguito della scoperta delle Americhe.
La pianta del fagiolo, Phaseolus vulgaris, è dunque originaria dell'America centrale e del Messico; in quegli anni, in Europa esistevano già alcune specie di fagioli (genere Vigna), di origine però Africana.
I nuovi fagioli del genere Phaseolus presto soppiantarono gli altri, perché più redditizi e semplici da coltivare.

 

PIANTA
Il pisello è una pianta appartenente alla famiglia delle Fabaceae.
La pianta del pisello è erbacea, glabra ed annuale: presenta un unico stelo, sottile e fragile, la cui lunghezza varia dai 30 cm ai 3 metri.
La radice della pianta di pisello è raggiunge anche gli 80 cm di profondità scavando nel terreno per nutrirsi di acqua e sali minerali.
Le foglie sono composte e pennate e, nella parte terminale, presentano un viticcio.
I fiori assumono una colorazione diversa in base alla specie: alcuni sono bianchi, altri rossi o viola, ma sono tutti riuniti in grappoli e lungamente peduncolati.
I baccelli racchiudono un numero variabile di semi, che a loro volta si differenziano per colore, forma e dimensioni; la maggior parte dei piselli destinati al consumo alimentare presenta una forma tondeggiante ma, quando i semi risultano fortemente serrati all'interno del frutto, possono essere cuboidali.
I piselli hanno trionfato nelle tavole italiane, non solo per il loro sapore delicato e dolce, ma anche per il buon apporto nutrizionale e le proprietà terapiche.


IL LEGUME
Le taccole sono una varietà di piselli, scientificamente chiamata macrocarpon, ma detta in gergo "piselli mangiatutto", perchè si mangiano intere, senza sgranarle, in quanto i loro semi all'interno del baccello rimangono in uno stato embrionale.
Le taccole si puliscono come i fagiolini, togliendo solo le estremità. Hanno una forma allungata e appiattita di circa 15 cm di lunghezza e sono di un colore verde brillante.


RICETTE E UTILIZZI
Consumare le taccole è un ottimo modo di affrontare il cambio di stagione e le irregolarità intestinali in modo naturale

Per preservare tutte le qualità delle taccole è importante cuocerle velocemente in poca acqua salata e poi aromatizzarle nel modo che si preferisce.

 

Le taccole si possono:

    • saltare in padella con aglio e olio
    • ripassare con salsa di pomodoro o con pomodori a pezzi
    • saltare con la salsa di soya
    • frullare per ottenere una purea
    • condire con una vinaigrette o un'altra salsa
    • utilizzarle per preparare frittate, torte salate, risotti, etc.


Taccole in padella
Ingredienti:


Procedimento:
pulite le taccole cimando le due punte ed eliminando il filo che corre lateralmente.
Lavate le taccole in acqua fresca e poi lessatele in acqua bollente leggermente salata per 5 minuti.
Tritate il basilico insieme alle mandorle.
Scolate le taccole.
Nel frattempo in una padella larga mettete a imbiondire la cipolla tagliata in quattro e lo spicchio d'aglio in qualche cucchiaio d'olio.
Quando iniziano a imbiondire unite le taccole e i pomodori tagliati in pezzi.
Mescolate e fate cuocere a fiamma vivace per alcuni minuti, per far insaporire.
Aggiustate di sale, unite il trito di basilico e mandorle, mescolate e poi togliete dal fuoco.
Servite le taccole decorando con foglioline di basilico fresco.


CURIOSITA'
Lo sapevi che...
... fu proprio a partire dai piselli che G. Mendel iniziò lunghi ed approfonditi studi su ibridazione e trasmissione dei caratteri, formulando successivamente le note leggi della genetica, tuttora accettate e del tutto accreditate dal mondo della scienza?

... in bolognese i piselli vengono chiamati arveia?

 

Lasciaci una tua opinione, parere o commento su questo prodotto dall'apposito spazio destinato ai commenti!

Visualizza il certificato di fiducia
  • Per ulteriori informazioni sulla natura della verifica delle recensioni e sulla possibilità di contattare l'autore dell'opinione, consulta le nostre CGU.
  • Non è stato fornito nessun incentivo per queste recensioni
  • Le recensioni sono pubblicate e mantenute per un periodo di 5 anni
  • Le recensioni non possono essere modificate; se un cliente vuole modificare la sua recensione, deve contattare direttamente Recensioni Verificate, per far cancellare la precedente e scriverne una nuova
  • I motivi della cancellazione di una recensione sono disponibili qui.

5 /5

Basato su 2 recensioni cliente

  • 1
    0
  • 2
    0
  • 3
    0
  • 4
    0
  • 5
    2
Ordina recensioni per :

Enzo L. pubblicato il 18/03/2019 in seguito ad un ordine del 07/03/2019

5/5

ottimi

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Ya L. pubblicato il 26/09/2018 in seguito ad un ordine del 12/09/2018

5/5

Fresco

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

×