Pitaya Rossa a Polpa Bianca (Frutto del Drago)

Pithaya Rossa: Acquista Online con un Click su FruttaWeb.com
  • Pithaya Rossa: Acquista Online con un Click su FruttaWeb.com
  • Pithaya Rossa: Acquista Online con un Click su FruttaWeb.com
  • Pithaya Rossa: Acquista Online con un Click su FruttaWeb.com
  • Pithaya Rossa: Acquista Online con un Click su FruttaWeb.com

Pitaya Rossa a Polpa Bianca (Frutto del Drago)

1 frutto
6,53 €
18,66 € al kg
Origine: Vietnam
La Pitaya rossa a polpa bianca, con numerosi semi commestibili, è un frutto dolce, come il fico d’India, con effetti importanti per la salute dell’organismo. Eccezionale per dessert, cocktail e frullati.
Prodotto selezionato e spedito da Noi di FruttaWeb
Quantità
done Prodotto aggiunto con successo!

Pitaya rossa a polpa bianca: proprietà, benefici, ricette

Conosci il Frutto del Drago?

Un frutto tropicale che ricorda una palla di fuoco, la Pitaya rossa a polpa bianca, conosciuta anche come Dragon Fruit, possiede un sapore esplosivo e tantissime proprietà benefiche.

I frutti esotici sono ormai diventati un “must” per la nostra tavola e non a caso. Oggi la nuova scienza della nutrizione è legata a doppio filo alla costruzione di un organismo sano e praticamente è il laboratorio alimentare di un fitness naturale e biologico. In questa nuova cornice di cultura alimentare e nutrizionistica, la Pitaya rossa a polpa bianca è un frutto di gran classe ricco di benefici che potete trovare su Fruttaweb, senza neanche dovervi scomodare da casa, perché lo consegniamo direttamente noi, a casa vostra. Il servizio online del nostro e-commerce è perfettamente integrato con una premura e un servizio offline a misura del nostro cliente.

Con la Pitaya rossa a polpa bianca abbiamo in casa di fatto un concentrato di benessere naturale e biologico, con in più la possibilità di mangiare un frutto, buono e dolce quanto il fantastico fico d’India. 

Caratteristiche principali della Pitaya rossa

Pitaya rossa a polpa bianca frutto del drago

Proprietà e benefici della Pitaya rossa a polpa bianca

La Pitaya è, tra i frutti provenienti dal Sud America, uno degli ultimi arrivati e ancora non è particolarmente conosciuto in Italia. Fruttaweb però è in grado di offrire questo importante frutto, ricco di proprietà benefiche, ai suoi clienti, consegnandolo perfino a domicilio.

Innanzitutto è un frutto perfetto per chi fa attività fisica, sport e lavora grazie alla presenza del potassio, ma non solo. La Pitaya rossa a polpa bianca è benefica per la digestione ed è un lassativo naturale. Aiuta a contrastare la stitichezza, sempre più diffusa oggigiorno, a causa di molte cattive abitudini alimentari e troppa vita sedentaria.

Contenendo vitamina C e antiossidanti, ovviamente questo frutto possiede numerose proprietà atte a rafforzare il sistema immunitario e a combattere i radicali liberi. Inoltre è l'alimento perfetto per una dieta dimagrante grazie al contenuto di sole 36 kcal. 
E’ molto apprezzato da questo punto di vista soprattutto perché è povero di grassi monoinsaturi e di colesterolo. Dona l’energia necessaria per affrontare la giornata, senza appesantire l’organismo o compromettere la digestione. Infine aiuta a combattere il colesterolo in eccesso, migliora la salute del cuore e, come conseguenza derivata, aiuta anche a contrastare il diabete.

I 10 benefici della Pitaya rossa a polpa bianca

  1. Favorisce la digestione
  2. Perfetta per gli sportivi
  3. Dona energia immediata
  4. Lassativo naturale
  5. Proprietà dimagranti
  6. Contiene vitamina C e antiossidanti
  7. Rafforza il sistema immunitario
  8. Combatte i radicali liberi
  9. Anticolesterolo
  10. Contrasta il diabete

Per altre informazioni guarda il video: il Dott. Luca Speciani spiega tutte le proprietà del Dragon Fruit!

Valori nutrizionali e calorie

La Pitaya rossa a polpa bianca è frutta, dunque ovviamente composta da una percentuale che va dall’80 al 90% di acqua, ma presenta anche: lo 0,3% di proteine, lo 0,4% di grassi, lo 0,6% di fibre alimentari.

L'apporto vitaminico più importante è dato dalla vitamina A, dalla vitamina C e dalla vitamina E, che troviamo contenuta nei semi. L’apporto calorico favorisce il dimagrimento, perché il frutto non presenta molte calorie: 36 per 100 grammi. Sono note le proprietà antiossidanti, grazie al contenuto di minerali. Il potassio è poi importantissimo per una dieta equilibrata, soprattutto in termini di risorse energetiche; accanto al potassio, c’è il ferro, combinazione perfetta per avere un apporto energetico al top, ma ci sono anche il sodio, il fosforo e il calcio. C’è praticamente tutto quello che serve per stare bene ed essere anche produttivi.

Controindicazioni

La Pitaya non possiede particolari controindicazioni: questo frutto fa solo bene all’organismo. Vista la sua composizione organolettica e le proprietà, a mangiarlo si fa solo del bene a se stessi. Ovviamente è da evitare un consumo eccessivo, regola base che vale per qualsiasi alimento.

Eventualmente, attenzione a certe allergie personali, come in ogni altro caso, trattandosi di consumo di alimenti, frutta soprattutto, con caratteristiche specifiche che potrebbero produrre reazioni allergiche.

Come si mangia la Pitaya (Frutto del Drago)?

Nonostante l'aspetto curioso e particolare, la Pitaya è un frutto facilissimo da utilizzare in cucina. Bisogna soltanto tagliare il frutto in quattro parti oppure a fettine, pelarlo e usare la polpa. Si può anche tagliare a metà e gustare la morbida polpa semplicemente utilizzando un cucchiaino. Guarda questo video per altri consigli su come tagliare il frutto del drago!

Che sapore ha?

La polpa della Pitaya è succosa e bianca. I piccoli semi neri contenuti all'interno del frutto sono perfettamente commestibili e ricchi di sapore: ricordano il kiwi e il fico d'India. Il gusto del Dragon Fruit è così fresco e leggero, da provare almeno una volta nella vita! 

Utilizzo in cucina della Pitaya Rossa a polpa bianca: ricette semplici e veloci

Porta in tavola il sapore tropicale del Dragon Fruit!

La Pitaya rossa a polpa bianca può essere mangiata con un cucchiaino, al naturale, oppure lavorata con zucchero e limone in modo da diventare un fresco e gustoso dessert. Si può usare anche come ingrediente per cocktails e frullati dal gusto esotico nonché per accompagnare certi tipi di formaggi poco stagionati. Buonissimo inoltre il suo succo, l’“agua de Pitahaya": basta mettere tutta la polpa in un bicchiere e aggiungerci limone e zucchero, mischiando il tutto. 

Smoothie pitaya e mango

  • Difficoltà: bassa
  • Tempo di preparazione: 10 minuti
  • Dosi per: 2 persone

Ingredienti

  • 1 Pitaya rossa a polpa bianca (Dragon Fruit)
  • 2 cubetti di ghiaccio
  • 1 mango

Procedimento: Ottenere la polpa della pitaya e del mango. Mettere il tutto in un mixer insieme con il ghiaccio e frullare bene. Versare in due bicchieri e servire.

Pitaya smoothie

Torta con pitaya e fragole

  • Difficoltà: media
  • Tempo di preparazione: 1 ora
  • Dosi per: 1 torta di medie dimensioni

Ingredienti per la base

  • 300 g di farina 00
  • 100 g di burro morbido
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • latte
  • vanillina

Ingredienti per la salsa:

  • 250 g di fragole
  • 80 g di zucchero
  • succo d'arancia
  • 2 fogli di colla di pesce
  • 250 ml di panna fresca
  • 1 pitaya rossa a polpa bianca
  • cocco

Procedimento: Unire gli ingredienti per la frolla e mescolare fino ad ottenere una pasta omogenea, soda. Porre il tutto in frigorifero per 30 minuti. Per la salsa tagliare le fragole, porle in un mixer con lo zucchero e il succo spremuto di un’agrume. Frullare. Idratare i fogli di gelatina in una coppetta con dell’acqua fresca per 10 minuti e intanto cuocere in un pentolino la salsa di fragole. In un'altra pentola portare ad ebollizione un cucchiaio di latte e la colla di pesce. Unire la gelatina alla salsa di fragole e lasciare raffreddare. Stendere la pasta su un foglio di carta da forno, trasferendola su una teglia per crostate. Infornare a 200 gradi per 15/ 20 minuti circa. Farcire il dolce con la salsa di fragole, le fette di pitaya e completare con delle fettine di cocco fresco e dei ciuffi di panna fresca montata. 

Crostini di pitaya e formaggio

  • Difficoltà: bassa
  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Dosi per: 2 persone

Ingredienti per la base

  • crackers o crostini 
  • 1 pitaya rossa a polpa bianca
  • 50 g di caprino 
  • 1 scatoletta di tonno piccola
  • olio extra vergine di oliva, q.b.
  • sale, q.b.

ProcedimentoSbucciate la pitaya e mettetene mezza nel mixer insieme a mezza scatoletta di tonno. Aggiungete il caprino, il sale e l'olio. Spalmate la salsina sui crostini.

Origine

La Pitaya, chiamata anche Frutto del Drago, viene oggi coltivata in IsraeleAustralia e Cina ma la pianta è originaria del Messico. Successivamente questo frutto tropicale viene introdotto in altre zone dell'America Centrale poi del mondo arrivando fino all'Asia (Cambogia, Thailandia, Taiwan, Malesia, Vietnam, Sri Lanka, Filippine, Indonesia, Bangladesh). Si possono trovare coltivazioni di Pitaya anche ad Okinawa, Hawaii, Israele, Australia del Nord e a Cipro. 

La coltivazione di questo frutto anche fuori dal Sudamerica dipende certamente, almeno in parte, al sapore del medesimo, che ricorda il fico d’India, il Kiwi e perfino la pera. Sapori, dunque, fatti per molti palati, veramente un frutto “global”.

Scopri dove viene coltivata la Pitaya rossa a polpa bianca!

Cartina distribuzione coltivazione pitaya dragon fruit

Coltivazione e raccolto

La pianta che produce la Pitaya rossa a polpa bianca - che non è l’unica tipologia, ve ne è anche un’altra, con buccia rossa e polpa rossa – appartiene alla stessa famiglia dei cactus. I fiori bianchi e gialli, con una durata limitata anche a un giorno, sbocciano solo di notte.

Sul piano della tecnica colturale, la Pitaya deve essere coltivata ovviamente in zone soleggiate, stiamo parlando di un frutto proveniente infatti dalle calde terre sudamericane. Essendo della famiglia dei cactus, la Pitaya resiste bene all’aridità come anche a temperature relativamente basse, ma non a un freddo prolungato, che potrebbe danneggiare significativamente la pianta. Ha bisogno di certi apporti regolari di acqua durante il periodo estivo, in modo da avere una produzione continua. A pieno regime di produzione, la Pitaya può avere anche 4-6 cicli fruttiferi annuali, che non è davvero poco.

Pitaya rossa coltivazione

Curiosità: tutto quello che non sai sulla Pitaya

La leggenda del Dragon Fruit

Secondo una leggenda cinese la Pitaya rossa a polpa bianca sarebbe un uovo di drago o il prodotto del fuoco di un drago soldificato. Il frutto, infatti, sarebbe stato creato migliaia di anni fa da Draghi sputafuoco. Si racconta che, durante le battaglie con i draghi, quando quest’ultimi venivano sconfitti, cacciassero questo particolare frutto, che veniva portato in dono all’Imperatore come simbolo di Vittoria. 

Visualizza il certificato di fiducia
  • Per ulteriori informazioni sulla natura della verifica delle recensioni e sulla possibilità di contattare l'autore dell'opinione, consulta le nostre CGU.
  • Non è stato fornito nessun incentivo per queste recensioni
  • Le recensioni sono pubblicate e mantenute per un periodo di 5 anni
  • Le recensioni non possono essere modificate; se un cliente vuole modificare la sua recensione, deve contattare direttamente Recensioni Verificate, per far cancellare la precedente e scriverne una nuova
  • I motivi della cancellazione di una recensione sono disponibili qui.

4.8 /5

Basato su 159 recensioni cliente

  • 1
    1
  • 2
    0
  • 3
    0
  • 4
    36
  • 5
    122
Ordina recensioni per :

nicola Mario V. pubblicato il 07/10/2019 in seguito ad un ordine del 26/09/2019

5/5

Ottimo

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Angelo L. pubblicato il 30/09/2019 in seguito ad un ordine del 21/08/2019

1/5

Pessimi. Uno di due era acido.

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Martina C. pubblicato il 16/09/2019 in seguito ad un ordine del 09/09/2019

5/5

----

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Marcello M. pubblicato il 16/09/2019 in seguito ad un ordine del 28/08/2019

5/5

buono

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Giovanni C. pubblicato il 15/09/2019 in seguito ad un ordine del 03/09/2019

5/5

Sapore interessante.

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Alberto L. pubblicato il 09/09/2019 in seguito ad un ordine del 02/09/2019

5/5

Ottimo

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Rosanna B. pubblicato il 09/09/2019 in seguito ad un ordine del 27/08/2019

5/5

Fantastica d'estate, mangiata fresca.

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Alessia B. pubblicato il 02/09/2019 in seguito ad un ordine del 21/08/2019

4/5

Buona e bella ma ho avuto la possibilità di assaggiarne di più dolci.

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Valerio B. pubblicato il 25/08/2019 in seguito ad un ordine del 31/03/2019

4/5

buono

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Luigi P. pubblicato il 17/08/2019 in seguito ad un ordine del 07/08/2019

5/5

Bello

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

×