Scopri come garantiamo la freschezza dei tuoi prodotti con il nostro nuovo servizio premium di consegna con corriere refrigerato
Nuovi prodotti
  • Mix Zucche Ornamentali
    Mix Zucche Ornamentali

    Le zucche ornamentali (di taglia medio-grande), sono un metodo semplice...

    9,97 €
  • Zucca Berrettina
    Zucca Berrettina

    Un'antichissima varietà, un frutto dimenticato raro quando dolce e...

    5,49 €
  • Verdure Biologiche Miste da Cuocere Almaverde Bio
    Verdure Biologiche...

    Verdure fresche biologiche e coltivate in Italia, selezionate, lavate,...

    5,29 €
  • Mix di Verdure Biologiche per Minestrone Almaverde Bio
    Mix di Verdure...

    Un delizioso mix di verdure bio fresche selezionate, lavate, tagliate,...

    5,29 €

Offerta Speciale

Semi Alimentari 

Ci sono 23 prodotti.

Semi alimentari: quali avere in cucina

L’alimentazione in generale è un mondo talmente vasto e con tanti punti di vista al suo interno, che diverse edizioni di enciclopedie non riuscirebbero a rispondere appieno a tutte le tesi che vi coesistono. I semi alimentari riescono perfettamente ad inserirsi all’interno dell’alimentazione di ognuno, con...

Semi alimentari: quali avere in cucina

L’alimentazione in generale è un mondo talmente vasto e con tanti punti di vista al suo interno, che diverse edizioni di enciclopedie non riuscirebbero a rispondere appieno a tutte le tesi che vi coesistono. I semi alimentari riescono perfettamente ad inserirsi all’interno dell’alimentazione di ognuno, con tale semplicità che risulta quasi naturale: sono buoni, sono salutari e dal punto di vista nutrizionale apportano un bagaglio di proteine, aminoacidi e grassi “buoni”, oltre ad una nutrita lista di vitamine e minerali, che ne fanno un alimento completo. Se a tutto questo uniamo un corposo bottino di proprietà che apportano benefici alla salute, si potrebbe iniziare a pensare che definire qualcuno di essi super alimento non sarebbe una cosa poi così tanto lontana dalla realtà.

Principali benefici dei semi alimentari

Molte volte subentra confusione tra cereali e semi alimentari, ovviamente si tratta di alimenti differenti. Se in entrambi i casi si parla di un contenuto in proteine abbastanza massiccio, la differenza sostanziale sta nel fatto che i semi sono ricchi di acidi grassi, ed in particolare di omega-3 ed omega-6, mentre i cereali sono poveri di grassi ma ricchi di carboidrati. Un’altra differenza tra le due tipologie di alimenti sta nel fatto che i semi contengono più calorie rispetto ai cereali.

Il consumo di semi alimentari apporta notevoli benefici per la salute che partono innanzitutto da una forte azione di abbassamento del livello di colesterolo cattivo LDL a favore del colesterolo buono HDL. La pulizia delle arterie viene così favorita e permette un buon funzionamento del cuore e di tutto l’apparato cardiocircolatorio. Sono ricchi di antiossidanti che combattono l’invecchiamento cellulare, essendo ricchi di calcio aiutano a mantenere la salute delle ossa e dei denti, fanno funzionare meglio il cervello stimolando memoria e concentrazione, aiutano in maniera attiva ad eliminare le tossine e le scorie dal corpo ed il loro consumo, secondi studi scientifici, risultano avere caratteristiche di prevenzione tumorale.

Quali scegliere

Il mondo dei semi alimentari è molto vasto, conta centinaia di varietà ognuna con caratteristiche e benefici sia comuni ad altre varietà, sia specifiche. Esistono varietà che se consumate riescono ad arricchire e migliorare in maniera forte l’alimentazione, stabilendo nuovi canoni, creando alternative o varianti che ben si prestano ad essere inseriti in ogni regime alimentare, sia esso vegetariano,vegano oppure onnivoro.

Tra le numerose varietà di semi alimentari, ve ne sono alcune che si distinguono per quello che riguarda i principi nutritivi che contengono ed i benefici salutari apportati ed averli in cucina è una risorsa dal valore quasi inestimabile.

Semi di amaranto

Abbastanza simile ad un cereale, non contiene glutine ed ha un discreto contenuto di carboidrati. Apporta un buon carico di proteine, perfette come sostituto delle proteine di origine animale, apporta il gruppo delle vitamine B e la vitamina C; i sali minerali principali sono il calcio, il ferro, il fosforo ed il magnesio.

Oltre ad essere abbastanza nutrienti ed energizzanti, apportano benefici a livello di stomaco ed intestino, favoriscono la digestione ed il loro ricco contenuto di fibre aiuta la pulizia e la regolarità dell’intestino. Inoltre hanno un ruolo attivo nella regolazione della pressione sanguigna ed aiutano ad abbassare il di colesterolo, favorendo la pulizia delle arterie.

Dato l’elevato contenuto di proteine è preferibile non associarne il consumo insieme ad altri alimenti altamente proteici, ma preferire alimenti che bilancino la dieta in maniera equilibrata.

È preferibile mantenere su livelli moderati il consumo dei semi di amaranto, un elevato dosaggio può rallentare l’assorbimento di calcio e zinco.

In cucina all’interno di ricche zuppe riescono a dare del loro meglio, anche se il loro utilizzo in aggiunta a yogurt o frullati risulta gradevole grazie al loro gusto abbastanza delicato.

Semi di anice

Molto aromatici, non passano inosservati. Il loro utilizzo in cucina è molto apprezzabile nella preparazione di condimenti per piatti forti di carne o pesce, dove il loro carattere forte e deciso riesce a dare una nota caratteristica; ma semplicemente dentro una zuppa, magari in abbinamento ad altri semi alimentari i semi di anice risultano in ogni caso gradevoli.

Apportano una buona percentuale di proteine, associata ad un contenuto non elevato di carboidrati e lipidi nella media, si parla di un alimento abbastanza completo e bilanciato. Vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C sono presenti all’appello. I sali minerali contenuti sono principalmente calcio, potassio, magnesio, rame e zinco.

Numerosi i benefici che il loro consumo fornisce all’organismo: favoriscono la digestione, combattono la formazione di gas intestinali, calmano l’ipertensione, calmano il respiro affannoso, nel post gravidanza stimolano la produzione di latte materno, sono un ottimo antinfiammatorio e aiutano nei malesseri a carico delle vie respiratorie.

Il loro utilizzo nella preparazione di dolci e creme è abbastanza presente in molte ricette e risultano ottimi per la preparazione artigianale di liquori.

Semi di canapa

Posseggono un contenuto di proteine che fa invidia a qualsiasi alimento proteico, ben il 25%, associate alla presenza di 8 aminoacidi essenziali, il tutto condito da pochi carboidrati e lipidi nella media ricchi di omega-3 ed omega-6. Un vero super-alimento! Contengono le vitamine B, la vitamina D e la vitamina E. Apporta sali minerali come calcio, ferro, zinco e potassio.

A livello salutare sono un toccasana per il cuore e per tutto l’apparato cardiocircolatorio; regolano la pressione sanguigna, sono fortemente antiossidanti e rafforzano la muscolatura favorendone il perfetto funzionamento, il che li rende ottimi alleati degli sportivi, amatoriali o agonisti.

Il loro consumo deve essere misurato ed è preferibile regolarlo su un massimo di 30 grammi giornalieri per gli adulti e può essere apprezzato appieno in aggiunta a frullati, yogurt, zuppe, nella preparazione di barrette energetiche e nelle preparazione di dolci se ridotti in farina da sostituire alla comune farina bianca.

Semi di grano saraceno

Talvolta classificati in maniera errata come cereale, in realtà appartengono al mondo dei semi alimentari. I semi di grano saraceno sono un ricco alimento che, oltre ad un discreto contenuto proteico, porta in dote una buona quantità di fibre alimentari ed una povertà di grassi di cui ne fa un vanto. Contiene tutto il gruppo di vitamine B e la vitamina J e sali minerali che vanno dal calcio, al potassio, al ferro, al rame, allo zinco ed al selenio.

I benefici a livello di salute vanno da un notevole effetto diuretico e lassativo, ad un controllo dei livelli della glicemia. Regolano la pressione sanguigna, riducono i livelli di colesterolo e favoriscono la digestione. Studi scientifici hanno confermato effetti positivi coadiuvanti la cura del diabete.

Il loro utilizzo in cucina può avvenire sia in forma integrale che sotto forma di farina per le preparazioni dolci più disparate come biscotti, torte e plumcake, ma anche nell’ambito della preparazione del pane. Inoltre coi semi di grano saraceno si possono preparare gustose e ricche zuppe.

Continua a Leggere
per pagina
Visualizza 1 - 18 di 23 articoli
Visualizza 1 - 18 di 23 articoli

Cosa pensano di noi i nostri clienti