Scopri come garantiamo la freschezza dei tuoi prodotti con il nostro nuovo servizio premium di consegna con corriere refrigerato
Nuovi prodotti

Offerta Speciale

Frutta Secca Biologica 

Ci sono 8 prodotti.

Frutta secca biologica: caratteristiche della migliore

Dalle mandorle alle nocciole, passando per le noci, tante sono le varietà di frutta secca biologica sul mercato. E tanti sono i loro utilizzi. Da snack spezza-fame a spuntino energetico, da ingrediente capace di dare quel gusto in più a ricette dolci e salate, non c’è momento della giornata...

Frutta secca biologica: caratteristiche della migliore

Dalle mandorle alle nocciole, passando per le noci, tante sono le varietà di frutta secca biologica sul mercato. E tanti sono i loro utilizzi. Da snack spezza-fame a spuntino energetico, da ingrediente capace di dare quel gusto in più a ricette dolci e salate, non c’è momento della giornata in cui, alla frutta secca, si debba rinunciare. C’è chi la aggiunge allo yogurt della colazione, chi la usa come salutare merenda a metà mattina o a metà pomeriggio, chi la sgranocchia la sera davanti alla tv. L’importante è farlo con moderazione perché, sebbene priva di colesterolo, la frutta secca non è certo povera di calorie: la frutta secca lipidica – di cui fanno parte noci, mandorle e nocciole – è infatti povera di zuccheri (a differenza della frutta secca glucidica, e cioè della frutta disidratata o candita) ma è ricca di lipidi e, in quantità minore, di proteine. Le calorie? Si va dalle 603 kg per 100 grammi delle mandorle alle 689 delle noci.

Frutta secca biologica, vantaggi e proprietà benefiche

È un super alimento, la frutta secca biologica. E il merito va ai suoi elementi nutrizionali: dai grassi buoni alle vitamine, dai sali minerali alle fibre (sia solubili che insolubili). Se i grassi sono prevalentemente monoinsaturi e polinsaturi – capaci di abbassare i livelli di colesterolo cattivo e di innalzare quello buono -, le vitamine sono di diverso tipo (con prevalenza di vitamina A e vitamina E) mentre, tra i sali minerali, vince nettamente il ferro, che in nocciole, noci e mandorle è presente in abbondanza.

Adatta anche ai celiaci, la frutta secca biologica vanta una lunga serie di proprietà benefiche. La presenza delle fibre limita l’assorbimento del colesterolo da parte dell’intestino e combatte la stitichezza, aumentando il volume delle feci e aiutando anche in caso di emorroidi. Ci sono poi i sali minerali, che fanno della frutta secca un alimento particolarmente adatto agli sportivi, e che aiutano – è il caso dello zinco – i capelli ad essere resistenti e luminosi. Senza dimenticare i grassi buoni, gli Omega 3, con la loro azione antinfiammatoria ed evitano un sovraccarico di colesterolo e trigliceridi all’interno del fegato.

Cosa scegliere:

Mandorle biologiche

Tra la frutta secca più amata troviamo le mandorle biologiche, i semi oleosi del mandorlo, che sono particolarmente ricchi di sali minerali: una manciata di mandorle è infatti un salutare spuntino, anche per chi sta seguendo un regime dietetico.

Coltivazione tipica in terra di Sicilia, le mandorle biologiche si caratterizzano per l’elevato contenuto di Vitamina E, Vitamina A e vitamine del gruppo B; a queste si aggiungono i sali minerali, il magnesio su tutti.

Tra le tante proprietà delle mandorle, spicca la sua capacità di prevenire malattie cardiovascolari come l’ictus o l’infarto. Il merito va ai grassi polinsaturi che contiene, efficaci nell’abbattimento dei livelli di colesterolo LDL e trigliceridi. Se il calcio ne fa un elemento perfetto per chi soffre di osteoporosi e di anemia – ma anche per chi vuole mantenere in salute denti e ossa -, le fibre aiutano a combattere la stitichezza, il potassio a tenere bassa la pressione, la Vitamina E a contrastare l’invecchiamento cellulare. La quantità giornaliera consigliata? Da 10 fino a un massimo di 30 grammi, da consumare al naturale come spuntino oppure tritati nello yogurt. Mentre, se volessimo impiegare le mandorle in cucina -oltre a poterci ricavare il latte o la farina - si consiglia il loro impiego per dolci o piatti esotici, come il pollo con le mandorle.

Noci biologiche

Ce lo sentiamo ripetere da sempre: tre noci al giorno fanno bene al cuore! Ed in effetti è così, perché il gheriglio è ricco di Omega 3 e di Omega 6, i cosiddetti “grassi buoni” che preservano la salute del cuore, abbassando i livelli di trigliceridi e di colesterolo nel sangue. Tuttavia, è bene non esagerare: 100 grammi di noci apportano poco meno di 700 kcal, provenienti per lo più dai grassi (60%) e seguiti dalle proteine (16%) e dai glucidi (12%).

Sono ricche di proprietà, le noci biologiche. L’arginina previene l’arteriosclerosi, i sali minerali (fosforo, potassio, magnesio, calcio, ferro, zolfo) e le vitamine svolgono un’azione antiossidante e antinvecchiamento. Ma, la loro azione primaria, rimane quella protettiva a livello cardiaco e coronarico, comprovata da numerosi studi. Consigliate alle donne in gravidanza – poiché gli Omega 3 aiutano gli organi del feto a costruire le membrane cellulari, e i suoi occhi a svilupparsi -, le noci sono molto utili in caso di stress e di sforzo intensivo, in quanto mantengono bassi i livelli della pressione. Ma anche chi soffre di diabete e chi sta seguendo un regime vegetariano può trarre beneficio dal consumo di noci.

Tra le loro proprietà meno note, vi è la capacità di aiutare in caso di patologie causate dalla carenza di zinco – ad esempio, i problemi alla prostata -, di agire contro l’acne (grazie alle loro proprietà antinfiammatorie), di fornire un surplus di energia in caso di convalescenza o di inappetenza, di prevenire il tumore al senso. La giusta quantità? 30 grammi, pari a circa 80 noci, e si avranno risultati concreti nell’abbassamento dei livelli di colesterolo!

Nocciole biologiche

Tra la frutta secca più amata, troviamo poi le nocciole. Sarà per la crema spalmabile che vi si ricava, ma è uno di quegli alimenti capaci di mettere tutti d’accordo. Senza contare che, consumate al naturale, le nocciole sono un ottimo snack! Ricchissime di Vitamina E (100 grammi ne contengono quasi il 90% del nostro fabbisogno giornaliero), proteggono dai danni causati dai raggi ultravioletti, dall’invecchiamento precoce e dall’insorgere di alcuni tumori, tra cui quello alla vescica. Inoltre, come tutte le altre tipologie di frutta secca, anche le nocciole biologiche sono ricche di grassi buoni, capaci di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue: il merito va ai fitosteroli e all’acido oleico. Ancora, il magnesio regola i livelli di calcio nei muscoli e preserva ossa, cuore e articolazioni; la Vitamina B6 protegge il sistema nervoso; il manganese aiuta il metabolismo di proteine e carboidrati.

Le calorie? 655 per 100 grammi. Ecco perché l’ideale è consumarne massimo 30 grammi al giorno.

Continua a Leggere
Visualizza 1 - 8 di 8 articoli
Visualizza 1 - 8 di 8 articoli

Cosa pensano di noi i nostri clienti