Scopri come garantiamo la freschezza dei tuoi prodotti con il nostro nuovo servizio premium di consegna con corriere refrigerato
I più venduti
Nuovi prodotti

Verdure di Stagione

verdura primaverile
verdura estiva
verdura autunnale
verdura invernale

Ogni periodo dell’anno soprattutto dal punto di vista climatico è diverso. Questo va ad influire sulla nostra terra e quindi sulle coltivazioni. Ecco perché è bene rispettare il ritmo e l’alternarsi delle stagioni anche quando andiamo a fare la spesa. Acquistare verdura e frutta di stagione raccolta da poco tempo assicurerà la freschezza degli alimenti. Oltre tutto, è proprio mangiando verdura di stagione che riuscirai a beneficiare a pieno di tutti i principi nutritivi dei cibi. Cerca anche tu di controllare la stagionalità delle verdure.

Verdure di primavera

A inizio della primavera sono le zucchine a farla da padrone nel carrello della spesa. In Italia le coltivazioni di zucchine abbondano. Tra l’altro, pare sia proprio italiano il guinness dei primati per la zucchina più grossa del mondo: 2 metri. Sono una verdura ad altissimo contenuto d’acqua (94,23 grammi d’acqua ogni 100 grammi) e proprio per questo vengono aggiunte come alimento basico in tutte le diete ipocaloriche; se ne possono mangiare tranquillamente abbondanti quantità. Contengono principalmente potassio, acido folico, vitamina C ed E. Le zucchine hanno indubbie proprietà rilassanti e calmanti. È anche questo uno dei motivi per cui vengono consigliate nelle prime fasi di svezzamento dei neonati. Oltre alle zucchine, tra la verdura di stagione di questo periodo vi sono anche le melanzane. Quest’ultime ti possono aiutare a ridurre in maniera abbastanza consistente i livelli di colesterolo cattivo. Contengono acido clorogenico, sostanza organica naturale che combatte i radicali liberi. Utili come lassativo naturale, soprattutto se consumate fresche. Inoltre è da ricordare che la cottura non fa perdere i benefici alle melanzane. Scopri la verdura primaverile.

Verdure d'estate

Insalate, rucola, radicchio, lattuga: verdure a foglia verde sono tipiche dell’estate. Consumate crude e fresche assicurano una buona idratazione e sono dissetanti, perfette contro il caldo estivo. Noi di fruttaweb ti vogliamo suggerire come verdura di stagione estiva il radicchio rosso e la valeriana. In particolare il radicchio rosso è suggerito a tutti coloro che soffrono di psoriasi, fastidiosa complicanza della pelle. La pianta di radicchio rosso, sia coltivata che selvatica, è d’aiuto nel contrastare l’obesità e la cattiva digestione. Inoltre il radicchio rosso contiene molto triptofano, un amminoacido che viene impiegato anche nella farmaceutica per i composti per l’insonnia. Anche la valeriana è utile nei casi di insonnia, ansia e tachicardia. I suoi principali benefici sono legati proprio alle proprietà calmanti. Nella tua tavola estiva non ti far mancare il pomodoro. Le varietà più diffuse sono: il San Marzano ed il Piccadilly: entrambe ottime, entrambe benefiche. I pomodori sono ricchi di licopene, carotenoide antinfiammatorio d’eccellenza. Il licopene è anche un antinvecchiamento che rallenta la degenerazione di cellule e tessuti. Altro contenuto essenziale nel pomodoro è la luteina, indispensabile per la salute degli occhi. Scopri la verdura estiva.

Verdure d'autunno

Sarà colorata di giallo ed arancione la tavola di settembre. In piena stagione trovi carote e zucca. Le carote sono una verdura quasi a stagionalità continua, ma più tipica dell’autunno. La zucca è la verdura di stagione più azzeccata per i mesi autunnali. La zucca è tra gli alimenti più importanti per chi soffre di diabete; è infatti a bassissimo contenuto sia glucidico che lipidico. Ottima come nutriente ed idratante per pelle, unghie e capelli. Tra i benefici per l’organismo, previene varie forme di infiammazioni alle vie urinarie. La carota, intuibile sin dal nome, è un betacarotene essenziale e precursore della vitamina A. Contiene anche molta vitamina C. Le carote sono multivitaminiche e sono un cibo tonificante soprattutto per fegato e reni. Contribuiscono alla costante rigenerazione cellulare del nostro corpo e sono indispensabili in autunno per dare energie per i freddi dell’inverno. Scopri la verdura autunnale.

Verdure d'inverno

Nei mesi più freddi non far mancare in tavola due alimenti dal forte potere infiammatorio e dai grandi pregi nutritivi che sono un classico dell’inverno: broccoli e cavolfiori. Fanno entrambi parte delle piante crocifere, di cui possiamo mangiare sia la parte delle foglie (verze, cappuccio, cavolfiore) che la parte interna (broccoli). L’unico difetto di queste verdure è che durante la fase di cottura spesso emanano un cattivo odore: si tratta dello zolfo contenuto. Ma per tutto il resto sono davvero ottimi. Nell’antichità venivano consumati anche crudi prima dei pasti principali per meglio tollerare l’alcool. Hanno infatti buone proprietà digestive. In particolare i broccoli, oltre al variegato complesso di nutrienti (calcio, ferro, fosforo, potassio, vitamine), contengono sulforafano, importante antitumorale e valido antidoto contro affezioni polmonari, asma e problemi respiratori di vario genere. Mangiare discrete dosi di broccoli soprattutto in inverno quando sono da considerarsi verdura di stagione aiuta a tamponare i problemi legati alla tiroide. I cavolfiori sono risultati essere molto salutari nella prevenzione dei tumori del colon. Il cavolfiore è una verdura antibatterica, antinfiammatoria, di supporto per chi soffre di ulcera antiscorbuto. Lo scorbuto è una malattia abbastanza pericolosa che colpisce chi ha forte carenza di vitamina C, causando la degenerazione del tessuto connettivo ed osseo. Meglio agire con buone scorpacciate anche di cavolfiori durante l’inverno. In questo periodo nel carrello della spesa, anche online, inserisci dei finocchi. Sono verdura di stagione, possono essere consumati sia crudi che cotti e contengono sali minerali, fibre e vitamine a volontà. I finocchi hanno anche un importante olio essenziale: l’anetolo. L’anetolo è un composto aromatico abbastanza diffuso tra la verdura usato soprattutto nei casi di coliche renali. La pianta di finocchio cresce spontaneamente, se ne ha quindi quantità in abbondanza. Sono verdure che aiutano la digestione, depurano l’organismocombattono la ritenzione idrica. Vengono consigliati dai pediatri alle neo mamme per le forti proprietà galattogene: infatti stimolano la produzione di latte materno. Un alimento un po’ trasversale che puoi trovare sia in inverno che in autunno fresco sono gli spinaci. A differenza dei finocchi, però, gli spinaci sono sconsigliati a chi soffre di patologie renali. Erroneamente si pensa che la principale virtù degli spinaci sia l’alto contenuto di ferro. In realtà il ferro contenuto negli spinaci è piuttosto difficile da assimilare a causa dell’acido ossalico. Tuttavia gli spinaci, se consumati freschi hanno proprietà lassative e depurative per tutto il nostro organismo. Scopri la verdura invernale.


Cosa pensano di noi i nostri clienti