Radicchio Variegato di Castelfranco

500 gr

Italia

Nato dall'incrocio tra il radicchio di Treviso e la scarola, la sua produzione delicata e tecnicamente complessa è ben ripagata dal suo risultato finale: un prodotto eccezionale per bellezza e bontà, tanto da essere conosciuto come " La Rosa che si mangia". Il radicchio variegato è ricco di calcio, ferro, fosforo e magnesio. 

Disponibilità immediata
Inserisci il tuo CAP per sapere i tempi di consegna per la tua destinazione

4.8 / 5 - 20 recensioni

3,59 € iva incl.

x 500 gr

Radicchio variegato: benefici, proprietà e usi

Il radicchio variegato di Castelfranco, comune in provincia di Treviso da cui prende il nome, è un prodotto ortofrutticolo che a partire dal 1996 è considerato di Indicazione Geografica Protetta, ed è considerato uno dei radicchi più pregiati.
Viene coltivato e prodotto, oltre che a Castelfranco, anche in altri 51 comuni della provincia di Treviso, di Padova e di Venezia.
In provincia di Treviso: Silea, Mogliano Veneto, Castello di Godego, Resana, Riese Pio X°, Casale sul Sile, Breda di Piave, Villorba, Carbonera, Istrana, Tevignano, Morgano, Paese, Vedelago, Ponzano V., Preganziol, Quinto di Treviso, Casier, San Biaggio di Callalta, Spresiano, Zero Branco, Treviso, Loria, Maserada, Castelfranco Veneto
In provincia di Padova: Trebaseleghe, Montagnana, Due Carrare, Loreggia, Masera di Padova, Pernumia, Borgoricco, Camposampiero, Ponte S. Nicolò Casalserugo, Monselice, Albignasego, Battaglia Terme, Massanzago, Conselve, Montegrotto Terme, San Pietro Viminario, Piombino Dese, Cartura.
In provincia di Venezia: Scorzè, Martellago, Salzano, Mira, Santa Maria di Sala, Mirano, Spinea, Noale.
Le sue foglie sono di colore bianco crema, con screziature che passano dal rosso al viola. È chiamato anche la “rosa che si mangia”, proprio per le sue straordinarie forme e colori.
La sua storia affonda le radici intorno al 1800, quando da un incrocio tra radicchio rosso di Treviso e invidia di scarola, nacque il radicchio variegato di Castelfranco.
Per la sua coltivazione viene utilizzato un particolare procedimento simile a quello usato per il radicchio rosso: i suoi cespi, infatti, vengono sottoposti a forzatura/imbiancamento, ossia vengono coperti per circa due settimane in maniera tale da privarli dei pigmenti della clorofilla.
È proprio grazie a questo processo che le foglie acquisiscono il loro particolarissimo colore rosso-violaceo su fondo bianco.
La forma del radicchio variegato di Castelfranco è molto simile a quella dei cespi dell’insalata, mentre il sapore porta alla memoria quello un po’ amaro del radicchio rosso, ma un tantino più dolce e delicato.
La sua consistenza è croccante, rendendolo ideale per essere gustato all’interno di una insalata

Tutti i benefici del radicchio variegato

Il radicchio variegato ha numerose proprietà e benefici per il nostro organismo: in primis, è in grado di stimolare le funzioni intestinali (grazie alla sua ricchezza di fibre), del fegato e dei reni, con un naturale effetto depurativo e disintossicante.
Essendo anche ricco di principi aromatici amari, l’appetito viene in qualche modo risvegliato fino a predisporre l’organismo ad una corretta digestione.
Inoltre, ha la proprietà di facilitare il nostro ricambio idrico attivando la diuresi.
Il radicchio variegato contiene una discreta quantità di sali minerali (calcio, ferro, potassio) e di vitamine (A, B, C e K).

Coltivazione e raccolto

Il radicchio variegato di Castelfranco viene coltivato nei territori previsti dall’Indicazione Geografica Protetta e la sua produzione annuale supera le 130 tonnellate.
La sua è una coltivazione che avviene comunque nei mesi estivi, tra giugno e agosto.
Riposa in campo aperto per circa due mesi, quindi il raccolto vero e proprio inizia a ottobre, periodo in cui tende a sviluppare un cespo grosso e ben aperto. Dopodiché si effettua il processo di preforzatura, e successivamente la pulizia e l’immissione sul mercato, in cui si può trovare tranquillamente fino al mese di marzo.
Qualità e alto valore organolettico sono assolutamente garantiti dall’uso di tecniche tradizionali, tra le quali l’avvicendamento colturale dopo due anni, la restrizione delle concimazioni all’interno di certi limiti e la limitazione per un massimo di 5-7 piante per ogni metro quadrato.
È importante ricordare che i radicchi, essendo prodotti prettamente invernali, hanno necessario bisogno del gelo per arrivare sia alle sfumature e ai colori che li caratterizzano, ma anche alla croccantezza e al sapore un tantino amarognolo.

Valori nutrizionali e calorie

Il radicchio variegato è un ortaggio che, anche se ricco di vitamine, ha un basso potere calorico.
Questi sono i suoi valori nutrizionali, rapportati a 100 grammi di prodotto: valore energetico di 24 Kcal e di 103 Kj; 1,9 grammi di carboidrati e 3,0 grammi di grassi.
Come anticipato prima, il radicchio variegato è ricco di acqua, fibre, vitamine e sali minerali, oltre ad essere anche una ottima fonte di potassio.
In più apporta anche sostanze fenoliche (le molecole antiossidanti) e fitosteroli, a differenza di un apporto energetico parecchio basso, proprio perché anche se presenti, i tre macronutrienti energetici non raggiungono quantità considerevoli.

Come cucinare il radicchio variegato

Il radicchio variegato, come anche le altre varietà, può essere consumato crudo o cotto.
Nel primo caso, il processo di preparazione del radicchio variegato è identico a quello di una comune insalata; tuttavia, raramente viene consumato da solo, proprio perché rappresenta un ingrediente perfetto da aggiungere alle cosiddette misticanze.
Per quanto riguarda la modalità da cotto, la sua grande versatilità in cucina fa sì che possa essere usato nelle ricette più svariate.
Questi alcuni dei suoi utilizzi possibili: radicchio brasato con salame all’aglio e crostone di pane all’Asiago; Pappardelle ricce bianche e verdi con variegato allo speck; Filetto d’aringa al vapore marinato con aceto di mele; Crema di radicchio in cialda di mandorle; Semifreddo con radicchio variegato e yogurt in cialda.
Il suo buon sapore lo rende un alimento ideale anche per le diete a basso contenuto calorico; un’unica accortezza è che la cottura deve essere veloce, per salvaguardarne, oltre a vitamine e sali contenuti, anche la caratteristica delicatezza.

Ricette vegetariane

Alcune delle ricette vegetariane che possono essere preparate con il radicchio variegato sono le seguenti: Maccheroni con radicchio e scamorza affumicata; Risotto al radicchio; Ravioli al radicchio; Radicchio e caciotta; Insalata di radicchio all’aceto balsamico; Radicchio e fontina; Radicchio alla parmigiana; Crostini con radicchio e formaggio; Radicchio alle noci; Cipolle bianche con radicchio e pecorino.
Qui proponiamo la ricetta del risotto.
Soffriggere in una casseruola con l'olio, la cipolla e la salsiccia. Aggiungere il radicchio precedentemente tagliato a striscioline trasversali, dopodiché mescolare e lasciare cuocere lentamente per circa 4/5 minuti. Bagnare con il vino e fare evaporare. Una volta evaporato, bisogna aggiungere il riso e cuocerlo aggiungendo il brodo pian pianino.
Alla fine mantecare con burro, grana, pepe fresco e un po’ di prezzemolo.

Valutazione Prodotti
  • Numero di recensioni : 20
  • Voto Medio : 4.8 /5
  • B. Sara
  •  il 28/06/2017
  • 4/5
Buono
  • M. Angela
  •  il 01/06/2017
  • 5/5
Croccante e gustoso
  • P. Alfredo
  •  il 22/05/2017
  • 5/5
che dire fresco e saporito
  • G. Adriana
  •  il 18/05/2017
  • 4/5
buono
  • G. Adriana
  •  il 19/03/2017
  • 5/5
conoscevo gia questo prodotto e si e' riconfermato ottimo.
  • S. Federica
  •  il 31/01/2017
  • 5/5
PRODOTTO FRESCO
  • R. Paola
  •  il 09/01/2017
  • 5/5
Ottimo
  • B. Anna Maria
  •  il 19/12/2016
  • 5/5
ottimo
  • L. Maria Vittoria
  •  il 06/12/2016
  • 5/5
OTTIMO
  • V. Daniela
  •  il 06/12/2016
  • 4/5
buono
  • B. Paola
  •  il 05/12/2016
  • 5/5
freschissimo e ben imballatto ,non si è per nulla stropicciato
  • I. Letizia
  •  il 20/11/2016
  • 5/5
Ottimo
  • D. Giovanni
  •  il 28/09/2016
  • 5/5
PERFETTO
  • C. Massimo
  •  il 16/08/2016
  • 5/5
ottima, ben imballata e freschissima
  • C. Massimo
  •  il 21/07/2016
  • 5/5
sostituito con altro prodotto
  • B. Lucia
  •  il 11/07/2016
  • 5/5
Ottimo prodotto e soprattutto servizio al cliente, Bravi!Mi ha spiazzata il fatto che non avesse lentigini caratteristiche del Castelfranco e quindi ho temuto ci fosse stato uno scambio prodotto, pero dopo aver fatto consulto inmediato via whatsap con Francesco, mi sono state date le spiegazioni pertinenti.
  • F. Giulia
  •  il 31/05/2016
  • 4/5
ok, buono
  • P. Antonella
  •  il 18/05/2016
  • 5/5
Molto buono
  • M. Paolo
  •  il 16/05/2016
  • 5/5
Provatelo...lo raccomando, finché la stagione lo permette.
  • V. Mariano
  •  il 19/03/2016
  • 4/5
ottimo
Più recensioni...

Cosa pensano di noi i nostri clienti