Il Più vasto assortimento Bio Online!

Fiori Commestibili Cornabria Blossom Koppert Cress

100 fiori

Olanda

Koppert Cress

I Cornabria Blossom sono fiori eduli della varietà delle viola silvestre, ricchi di oli essenziali la cui colorazione cambia in base al contenuto di flavonoidi e carotenoidi. Dal delicato sapore di lavanda, questi fiori commestibili si possono usare in una grande varietà di piatti e per realizzare creative decorazioni. 

4.9 / 5 - 10 recensioni

33,52 € iva incl.

x 100 fiori

Fiori Commestibili Cornabria Blossom Koppert Cress: proprietà e benefici

I cornabria blossom sono fiori eduli, che fioriscono in primavera e rilasciano un delizioso aroma di lavanda. Appartengono alla famiglia delle viole silvestri e si presentano in molte sfumature cromatiche.

Cornabria Blossom è un marchio della “Koppert Cress”, che rispetta i requisiti igienici e di standard per essere ammessa nelle cucine dei migliori chef. Questi fiori sono sempre pronti per essere cucinati, purché mantenuti in luogo asciutto, possibilmente riparati dai raggi diretti del sole. Si consiglia di conservarli ad una temperatura tra i 2 e i 4 gradi. I prodotti sono disponibili 365 giorni l’anno, ma devono essere consumati entro una settimana dall’acquisto per conservare profumo e sapore autentici. La pianta che li genera è originaria delle zone montuose dei paesi Baschi e dell’Olanda, ed esiste in natura in una molteplicità di forme e colori. Oltre ad adornare giardini e davanzali, questi fiori diventano indispensabili per i piatti più raffinati in cucina.

Questi fiori eduli sono estremamente poveri di grassi, ma ricchi di sostanza nutritive quali vitamine A e C, proteine e sali minerali. Sono anche ricchi di oli essenziali e, quelli con una colorazione viola, sono altrettanto ricchi di potassio. La colorazione è determinata dal contenuto di flavinoidi e carotenoidi, ma anche alle zone di coltivazione e al terreno. L’utilizzo in cucina di questi fiori ha radici antichissime (già i Romani le impiegavano abitualmente) e si è tramandato fino ai giorni nostri: i blossom danno infatti grandi benefici per la salute. I fenici e i greci impiegavano questi fiori con scopo medicinale terapeutico, confidando nell’aromaterapia. Se ne possono estrarre infusi e tisane con effetti depuranti e tonificanti per l’organismo, che aumentano le difese immunitarie, difendendo dalle comuni influenze stagionali, proteggono il fegato, curano la forfora e sono antidepressivi naturali. Per chi ha problemi di circolazione, i cornabria blossom costituiscono un perfetto drenante e fungono anche da sedativo per i disturbi di ansia e insonnia.

Controindicazioni

Nell’impiego di cornabria blossom è necessario usare questi fiori con accortezza e senza mai esagerare. Anche coloro che non hanno particolari allergie e non soffrono di patologie conosciute, potrebbero avere reazioni impreviste per l’assunzione di dosi eccessive di questo fiore. È possibile infatti non essere a conoscenze di specifiche allergie non al fiore in quanto tale, ma ad alcuni principi ed oli essenziali contenuti in esso. È bene perciò non abbondare mai nell’uso per ricette casalinghe.
Gli esperti chef consigliano di usare soltanto i petali, mai gambo e stelo per evitare reazioni indesiderata (inoltre il gusto è garantito solo nella corolla!). Sarebbe preferibile accertarsi della provenienza di questi fiori: meglio quelli coltivati in serra, venduti solo dopo rigorosi controlli di qualità. Da evitare assolutamente quelli raccolti lungo il ciglio delle stradine di campagne e quelli nati spontaneamente nei giardini. Una buona soluzione sarebbe provare a coltivare personalmente i cornabria blossom che si usano abitualmente in cucina.

Come coltivare la pianta in vaso

Questi particolari fiori possono essere seminati e coltivati in vasi, sia a scopo officinale che come commestibili. Resta caldamente sconsigliato l’uso di concimi e vietato quello di antiparassitari. Generalmente non hanno radici molto profonde, quindi è possibile coltivarli sia in vaso sia in cassetta. Di fatto, non sono piante con particolare esigenze nutritive, ma è consigliato un rinvaso nel periodo autunnale per garantire un terreno fresco e sempre ricco di sali minerali. Di norma, soprattutto in estate, ad ogni annaffiatura si consiglia di aggiungere un poco di concime a lenta cessione, adatto a tutte le piante da fiore.

Tra il fondo del vaso ed il suo sottovaso, si consiglia di posizionare dell’argilla espansa o, in alternativa, della corteccia per almeno 3 o 4 cm di altezza. In questo modo, l’acqua in eccesso dovuta all’innaffiatura abbondante verrà drenata dall’argilla o dalla corteccia, per non “annegare” la cornabria blossom. Questa piante predilige sempre il pieno sole, ma sembra soffrire eccessivamente le temperature torride dei mesi estivi. Per questo i petali sembrano perdere colore e “piegarsi” verso il terreno e di norma vengono posti in zone più riparate per proteggerle. I fiori si colgono al mattino, quando la rugiada è già evaporata, perché è il momento in cui il contenuto di acqua è massimo.

Usi in cucina

Svariate sono le ricette che prevedono, come aggiunta estetica o come parte integrante della ricetta, l’uso dei fiori cornabria blossom. È sempre bene ricordare che l’ideale sarebbe mangiare solo fiori coltivati personalmente, con un approccio cauto, e aggiungendoli solo gradualmente ai propri piatti. Inoltre si ricorda che la parte edibile di questi è il petalo: i gambi possono tornare utili come decorazioni. Generalmente il sapore di lavanda si accompagna bene con insalate, paste, zuppe e risotti. Spesso vengono impiegati per creare contrasti tra i sapori in tavola, per aggiungere una nota aromatica nuova a sapori ormai conosciuti. Raramente vengono utilizzati per la preparazione di dolci, come muffin e torte, ma tutto è possibile per chi vuole osare ai fornelli! Un uso del tutto innovativo, adatto solo ad occasioni veramente speciali, è quello di accompagnare questi fiori ad un fresco aperitivo della casa.
L’ideale sarebbe friggere questi fiori in pastella, per dare il tipico sapore croccante, uniti ad un fresco cocktail al sapore di zenzero che ben si sposa con la lavanda. Esistono una miriade di possibili alternative a questa combinazione: tortine di zucchine e fiori di cornabria blossom, stinco marinato nei fiori di lavanda, cavatelli con zafferano e fiorellini di contorno, frittelle con zucchine e fiori di lavanda. Una speciale chicca è lo zucchero, aromatizzato al sapore di lavanda: un’idea geniale per guarnire dolci squisiti. Gli ingredienti sono essenziali: zucchero semolato e i cornabria blossom. In una ciotola di vetro, si posiziona una generosa dose di zucchero a cui verrà aggiunto il fiore, lavato e asciugato, mescolati bene e da conservare in barattoli di vetro.
Valutazione Prodotti
  • Numero di recensioni : 10
  • Voto Medio : 4.9 /5
  • S. Wilma
  •  il 29/10/2018
  • 5/5
Belli e buoni
  • T. Tiziana
  •  il 18/09/2018
  • 5/5
I fiori sono bellissimi, grandi e freschi....me ne sono arrivati di due colori....una confezione viola e bianco e una viola intenso....li ricomprero al più presto
  • S. Irina
  •  il 03/04/2018
  • 5/5
Eccellente
  • C. Alessandro
  •  il 19/04/2017
  • 5/5
Conforme alle aspettative, ottimamente conservato
  • P. Fiora
  •  il 26/03/2017
  • 5/5
ottimo
  • P. Fabio Valentino
  •  il 09/03/2017
  • 5/5
Ottimo
  • P. Sabrina
  •  il 05/03/2017
  • 5/5
Fiori meravigliosi, colorati e bellissimi
  • B. Riccardo
  •  il 06/12/2016
  • 5/5
Super
  • B. Patrizia
  •  il 11/07/2016
  • 4/5
Belle e fresche anche se alcune molto piccole
  • P. Fiora
  •  il 26/06/2016
  • 5/5
ottimo

Cosa pensano di noi i nostri clienti