Spedizione Gratuita da 39€ con Corriere Refrigerato

Radicchio rosso tardivo di Treviso

500 gr

Veneto

Il radicchio rosso tardivo è una delle varietà più antiche e pregiate di cicoria. Inconfondibile nella forma e regale nell'aspetto, prima di raggiungere le tavole è sottoposto a settimane di pazienti lavorazioni manuali. Ricco di acqua e sali minerali, il radicchio rosso tardivo ha un basso contenuto calorico. Il suo gusto saporito e leggermente amarognolo lo fa apprezzare sia crudo che cotto.

Prodotto al momento non disponibile

4.8 / 5 - 25 recensioni

Cachi mela acquista online su FruttaWeb.com

Radicchio Trevigiano Tardivo: caratteristiche

Il suo rosso intenso è inconfondibile e le sue striature bianche lo rendono unico, stiamo parlando del radicchio trevigiano tardivo. Oltre ai suoi colori inconfondibili, questa verdura ha un gusto amarognolo ma molto delicato risultando così molto piacevole al palato  grazie anche alla sua particolare croccantezza.
La coltura del radicchio trevigiano tardivo si sviluppa nel corso dei secoli diventando così una tradizione vera e propria rendendo tale verdura una delle più antiche conosciute nel nostro territorio.
Il suo nome “trevigiano” deriva dal fatto che è prodotto esclusivamente in tale provincia, ovvero quella di Treviso.  Alcune importanti coltivazioni però le si possono ritrovare anche nelle zone di Padova e Venezia.

Coltivazione e raccolto

La semina del radicchio  trevigiano  tardivo viene effettuata dagli agricoltori tra giugno e luglio,  prima del grande caldo di agosto.
La raccolta viene effettuata invece a partire dall’inizio di novembre, circa quattro mesi più tardi dalla loro coltivazione. La tradizione vuole che, per aiutare la colorazione di tale verdura, i radicchi vengano raccolti almeno dopo due gelate.
Seguendo sempre la tradizione, vi è un processo di lavorazione che i contadini fanno subito dopo la raccolta e si distinguono in diverse fasi, le più importanti sono: la pre-forzatura, nella quale i radicchi raccolti vengono puliti e raccolti in mazzi stando attenti affinché abbiano più o meno le stesse dimensioni; la fase di forzatura, detta anche imbianchimento, dove i mazzi vengono messi in alcune vasche di acqua di falda ed immersi fino alla completa maturazione. Tutta questa operazione viene fatta in assenza di luce affinché crescano nuove foglie e siano più croccanti ed amarognoli; la toilettatura, fase in cui i radicchi vengono ripuliti soprattutto dalle foglie danneggiate, tagliati e scortecciati, dopo di che vengono immessi in acqua e corrente per lavarli dalle ultime impurità.

Proprietà e benefici del radicchio trevigiano tardivo

Non sembrerebbe ma il Radicchio rosso tardivo di Treviso ha numerose proprietà e benefici.
Innanzitutto è un cibo con poche calorie e quindi adatto per le diete con regimi controllati.
L’amarognolo e le sue essenze possono aiutare la produzione di bile e quindi a migliorare la digestione. La presenza di fibre inoltre aumenta la capacità depurative dell’intestino e del fegato stesso.
Queste stesse fibre hanno la capacità di trattenere gli zuccheri andando a dare così numerosi benefici per chi soffre di diabete, soprattutto di tipo 2, patologia molto diffusa nel nostro territorio e che affligge diverse percentuali di popolazione di tutte le età.
Anche le ossa possono essere più forti grazie alla presenza di calcio, di ferro e di vitamina K.
Inoltre sono numerosi gli studi scientifici ed universitari che hanno dimostrato come il radicchio trevigiano tardivo contenga più antiossidanti rispetto ad altre verdure andando così ad aiutare il nostro organismo e la nostra pelle a rimanere più giovane e distesa e non molle e rugosa.

Valori nutrizionali e calorie

In norma un radicchio trevigiano tardivo è composta da acqua, grassi, proteine, fibre e zuccheri. In più contiene vari minerali come il calcio, il fosforo, il ferro, il sodio e il potassio.
Numerose sono anche le vitamine che possiede, tra le tante, le più importanti sono: la vitamina A; le vitamine B1, B2, B3 e B5; la vitamina C ed infine la vitamina K.
Il radicchio trevigiano tardivo contiene al suo interno anche molti aminoacidi tra cui: l’istidina, la lisina e l’arginina.
Le calorie contenute in un radicchio sono molto basse. Si calcola una media di circa 20/25kcal per ogni 100 grammi.

Come cucinare il radicchio trevigiano tardivo

È semplice cucinare il radicchio trevigiano  tardivo.
Come abbiamo accennato ad inizio articolo, tale verdura può essere utilizzata davvero per realizzare tutti i tipi di piatti a partire dagli antipasti, passando per i primi e secondi, e finendo con contorni e dessert, per dare vita a un pasto completo tutto a base di questo interessante ortaggio tutto da scoprire.
Infatti il sapore amarognolo ma delicato può abbinarsi bene a risotti piuttosto che a delle insalate, ben condite e ricche anche di altri ingredienti che potrebbero ben sposarsi  con il particolare gusto del radicchio.
Non tutti sanno però che esistono anche delle birre che sono aromatizzate proprio con il radicchio, buona idea per chi vuole cambiare e provare nuovi sapori e gusti.
Se proprio non è di vostro gradimento quel tipico gusto amarognolo rilasciato dal radicchio trevigiano tardivo, vi suggeriamo di aprirlo e di metterlo in ammollo in acqua fredda almeno 3/4 ore prima di cucinarlo e prepararlo. Così la nota amara propria di questo ortaggio sarà lievemente soffocata per assaggiarlo in un modo alternativo.

Ricette di contorni

Il contorno che ti proponiamo è una ricetta davvero semplice e veloce che risalta tutto l’aroma del radicchio trevigiano tardivo. Per ogni persona calcola almeno un ceppo a testa.
Per iniziare apri il radicchio e taglialo a fettine; nel frattempo riscalda una padella con olio e aglio.
Quando è pronto togli pure l’aglio e aggiungi il radicchio. Fai saltare il tutto a fuoco vivo per un paio di minuti, questo consentirà di far sprigionare tutto il suo aroma.
Se ti piace, a questo punto, puoi aggiungere anche un dito di vino bianco per sfumare il tutto.
Metti nel piatto e servi pure; come condimento puoi utilizzare a tua discrezione anche un goccio di limone o dell’aceto balsamico.

Valutazione Prodotti
  • Numero di recensioni : 25
  • Voto Medio : 4.8 /5
  • V. Biancarosa
  •  il 12/03/2018
  • 5/5
Ottimo
  • F. Stefania
  •  il 28/02/2018
  • 5/5
buonissimo!!!! dolce e croccante
  • V. Miranda
  •  il 17/01/2018
  • 5/5
Ottimo
  • C. Linda
  •  il 16/04/2017
  • 5/5
qualità molto buono e lunga durata
  • D. Nunzia
  •  il 09/04/2017
  • 5/5
Ottimo
  • B. Marinella
  •  il 03/04/2017
  • 5/5
arrivato freschissimo
  • P. FABRIZIO
  •  il 03/04/2017
  • 5/5
ottimo
  • T. Beatrice
  •  il 08/02/2017
  • 4/5
Normale
  • M. Paolo
  •  il 05/02/2017
  • 5/5
ottimo
  • C. Cristian
  •  il 09/01/2017
  • 5/5
ottimo
  • G. Cinzia
  •  il 04/01/2017
  • 5/5
ottimo
  • P. Romina
  •  il 06/12/2016
  • 5/5
Ottimo.
  • B. Viviana
  •  il 06/12/2016
  • 5/5
Croccante
  • P. Fiora
  •  il 23/11/2016
  • 5/5
5 superlativo
  • D. Elio
  •  il 22/11/2016
  • 4/5
Il prodotto è buono
  • G. Matilde
  •  il 14/11/2016
  • 4/5
buono, ma non ottimo, e comunque molto caro,
  • B. Federico
  •  il 12/10/2016
  • 5/5
Fresco e in ottime condizioni
  • R. Enrico
  •  il 06/06/2016
  • 5/5
Buono
  • N. Piero Maria
  •  il 08/05/2016
  • 4/5
ottimo e ben conservato
  • S. Angela
  •  il 10/04/2016
  • 5/5
Il radicchio tardivo trevigiano e' fresco e con un sapore meno amaro degli altri tipi. Si puo mangiare frescoin una insalata mista. O appena scottato etc. etc.
  • C. Giuseppe
  •  il 20/03/2016
  • 5/5
molto buono.
  • V. Mariano
  •  il 19/03/2016
  • 5/5
eccellente
  • M. Deborah
  •  il 18/03/2016
  • 5/5
Prodotto eccellente ma troppo rincaro
  • M. Ivan
  •  il 18/03/2016
  • 4/5
Buono
  • C. Giuseppina
  •  il 18/03/2016
  • 5/5
ORRIMI
Più recensioni...

Cosa pensano di noi i nostri clienti