Pastinaca Radice Fresca

1 kg

Olanda

La pastinaca, detta anche carota bianca, è un vegetale che appartiene alla famiglia delle Apiaceae, identificata con il nome scientifico di Pastinaca sativa

Disponibilità immediata
Inserisci il tuo CAP per sapere i tempi di consegna per la tua destinazione

4.7 / 5 - 41 recensioni

4,88 € iva incl.

x 1 kg

Pastinaca: proprietà, benefici, ricette

Si tratta di una pianta erbacea, di cui si consuma solo la radice.

Proprietà e benefici del Pastinaca

La pastinaca ha origine nel continente Euroasiatico, dove fin da tempi antichissimi è usata come ortaggio. In Europa le prime coltivazioni furono romane, anche se i riferimenti storici non risultano abbastanza chiari nella distinzione tra pastinaca e carota.
La pastinaca veniva utilizzata come dolcificante molto tempo prima dell'avvento europeo dello zucchero di canna; mentre negli Stati Uniti venne introdotta solo nel XIX secolo dC.
La pastinaca viene consumata generalmente cotta, ma è commestibile anche cruda.

Controindicazioni

Nonostante sia ricca di effetti benefici, questo prezioso tubero possiede alcune controindicazioni.

La radice di pastinaca può provocare dermatiti e allergie a causa del falcarinolo (elemento al quale gran parte della popolazione risulta essere allergico). Un altro elemento irritante contenuto nella pastinaca la furanocumarina. Essa, contenuta nel fogliame, al contatto con la cute, può produrre una forma di ustione di tipo chimico. Tra i sintomi che si riscontrano, vi sono l’arrossamento, il bruciore e la fuoriuscita di vesciche doloranti con probabile, successiva, assenza di melanina per ventiquattro/trenta mesi.

Valori nutrizionali e calorie

Ricca di vitamine e di sali minerali, soprattutto di potassio. Contiene fibra alimentare e antiossidanti.
La pastinaca fornisce un valore nutrizionale di 74kcal/100g; nonostante sia considerata un alimento indicativamente poco calorico, risulta però uno degli ortaggi più energetici, addirittura paragonabile alla patata.

In una radice tuberosa di carota bianca troviamo circa: l'80% di acqua, il 5% fibra alimentare, l'8% di carboidrati totali, lo 0,2% di grassi, il 5% di zuccheri semplici, l'1% di proteine.

Nella radice della pastinaca sono presenti molte vitamine idrosolubili, anche se purtroppo la maggior parte della vitamina C viene perduta durante la cottura. Poiché la maggior parte delle vitamine e dei minerali si trova nella buccia e, privando la pastinaca di questo rivestimento si rinuncia a gran parte del patrimonio nutrizionale, è consigliabile cucinare la radice intera e con la buccia.

Il consumo di pastinaca può apportare potenziali benefici per la salute umana. Poiché contiene diversi antiossidanti come: panaxydiolo e metil-falcarindiolo; falcarinolo e falcarindiolo, la pastinaca è considerata un ortaggio dalle proprietà anticancerogene, antinfiammatorie e antifungine.
La fibra alimentare della pastinaca – sia solubile che insolubile – è composta in buona parte di lignina, emicellulosa e cellulosa. Questo alto livello di fibre aiuta a prevenire la stipsi e a ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

La pastinaca si presta generalmente alla maggior parte dei regimi alimentari; è necessario però avere cura di moderarne le porzioni per quanto riguarda i soggetti diabetici (mellito tipo 2), negli ipertrigliceridemici e nelle persone obese.

L'abbondante contenuto di potassio è invece una caratteristica che consiglia l’inserimento della pastinaca nella dieta dello sportivo e dell'iperteso (si sono riscontrati generali miglioramenti con l’assunzione di elevati apporti di questo minerale).

Coltivazione e origine

Possiamo coltivare la pastinaca? Certamente. In vaso o nell’orto.

La pastinaca è una pianta biennale coltivata in genere a produzione annuale. Possiede una lunga radice tuberosa con la buccia e la polpa di color crema; se lasciata in terra anche a piena maturazione avvenuta, diventerà più dolce per merito alle gelate invernali.
Nella prima stagione di crescita, la carota bianca presenta un nido di foglie pennate color verde. Se non ne viene raccolta la radice, nella seconda stagione di crescita produce uno stelo fiorito sulla cui sommità si svilupperà un ombrellino di fiorellini piccoli e gialli. La raccolta in seconda stagione di crescita è impossibile poiché il fusto della pianta diventa legnoso ed il tubero sotterraneo pressoché.
I semi della carota bianca sono di forma appiattita e di color marrone.

La semina avviene indicativamente tra aprile e maggio ma può anche prolungarsi fino a settembre. La pastinaca va seminata all’aperto, in una posizione ben soleggiata. Sarà necessario lavorare bene il terreno dell’orto e smuoverlo almeno fino a 30 cm di profondità.

In alternativa, si possono utilizzare dei vasi della profondità di almeno 30 centimetri, da riempire con terriccio fresco mescolato a sabbia (come si farebbe con le carote), in modo che i semi abbiano a disposizione un terreno morbido dove poter crescere e svilupparsi senza ostacoli. Anche i vasi con i semi di pastinaca andranno posizionati all'aperto e in un luogo soleggiato.

I semi devono essere piantati ad una profondità di circa 1 cm. In orto la distanza ottimale tra le file di semi è di 15 centimetri circa. La distanza è un elemento importante anche per la coltivazione in vasi e contenitori che si ricorda, devono essere piuttosto grandi, altrimenti il raccolto risulterà scarso.

Dopo averli piantati, i semi devono essere coperti con il terriccio e subito innaffiati. Il tempo di germogliamento va dai 21 ai 28 giorni. Nelle zone in cui le gelate non sono frequenti la pastinaca può essere seminata a settembre e poi raccolta a febbraio. Se coltivata in vaso, va ricordato che deve essere protetta dal freddo con gli appositi teli di tessuto non tessuto.

Per coltivare la pastinaca non serve che il terreno sia arricchito con il letame o con altri tipi di concime. Questa pianta non ha bisogno di fertilizzanti. Si tratta infatti di una varietà di ortaggio molto resistente e rustica, che cresce con facilità e che non è soggetta a malattie o attacchi da parte di parassiti.

La carota bianca sarà pronta per la raccolta a circa 5 mesi dalla semina. Si ricorda che in estate la pastinaca ha bisogno di molta acqua; si provveda quindi ad annaffiarla spesso, la mattina presto o la sera.

Una volta raccolta la pastinaca, è preferibile consumarla immediatamente. Diversamente, la carota bianca si conserva in frigorifero per circa una settimana.

Come si usa la radice Pastinaca

La pastinaca assomiglia molto alla carota, pertanto in cucina può essere utilizzata in modi similari; tuttavia, ha un gusto notevolmente più dolce.
La carota bianca può essere cotta al forno o al vapore, bollita, in purea, arrostita sul fuoco o fritta. Utilizzata nelle zuppe, negli stufati o nelle cotture in casseruola conferisce un sapore molto ricco.

Valutazione Prodotti
  • Numero di recensioni : 41
  • Voto Medio : 4.7 /5
  • B. Ilaria
  •  il 11/07/2017
  • 5/5
Conformi alle mie aspettative
  • A. Monica
  •  il 05/06/2017
  • 4/5
ottimo sostituto della patata per fare purè e similgateaux di patate (senza patate ovviamente). La trovo solo da Fruttaweb
  • C. Giacomo
  •  il 18/04/2017
  • 5/5
ottima e di qualità
  • C. Mihaela
  •  il 06/04/2017
  • 5/5
È quella che mi dà il sapore delle pietanze della mia amata nona !
  • P. Fiora
  •  il 26/03/2017
  • 5/5
ottimo
  • F. Carlo
  •  il 19/03/2017
  • 4/5
soddisfacente
  • V. Francesca
  •  il 08/03/2017
  • 5/5
Ben confezionato, fresco, sono molto soddisfatta del mio acquisto!
  • S. Marco
  •  il 23/02/2017
  • 4/5
Finalmente uno dei pochi posti in cui si trova
  • S. Tommaso
  •  il 07/02/2017
  • 5/5
Non capisco perché siano scomparse dalle nostre tavole. Sono ottime!
  • S. Antonella
  •  il 30/12/2016
  • 5/5
buone e di prima qualità
  • Z. Lorenzo
  •  il 28/12/2016
  • 4/5
Amo le pastinache che però fatico a trovare. Queste sono molto buone.
  • G. Mario
  •  il 21/12/2016
  • 5/5
Buone
  • T. Giorgio
  •  il 21/12/2016
  • 5/5
Prodotto di difficile reperimento altrove.
  • P. Miriam
  •  il 20/12/2016
  • 4/5
buono
  • P. Paola
  •  il 07/12/2016
  • 5/5
Ottima
  • S. Lamberto
  •  il 06/12/2016
  • 4/5
buona fatta cotta con le carote.
  • O. Benedetta
  •  il 27/11/2016
  • 5/5
Perfetto
  • A. Monica
  •  il 23/11/2016
  • 4/5
buono
  • B. Wendy
  •  il 22/11/2016
  • 5/5
10 stelle!!
  • M. Anna
  •  il 27/10/2016
  • 4/5
Grazie
  • S. Davide
  •  il 19/10/2016
  • 5/5
Eccellenti!
  • S. Giovanni
  •  il 05/10/2016
  • 5/5
Fresche e molto buone
  • D. Viviana
  •  il 11/09/2016
  • 5/5
Volevo provare la pastinaca perchè non avevo mai avuto occasione di mangiarla.Da cruda ha un odore molto pungente e quasi fastidioso, ma una volta cucinata è deliziosa e leggera, con un sapore particolare e nuovo.La consiglio fatta a rondelle e messa in forno in teglia con salsa al burro e miele d'acacia, davvero qualcosa di speciale! Tolte dal forno a prima vista sembrano patate al forno, ma poi all'assaggio arriva la sorpresa.1 kg è bastato per 4 persone
  • I. Tiziana
  •  il 28/08/2016
  • 5/5
Prodotto arrivato in perfette condizioni
  • C. Federico
  •  il 02/08/2016
  • 5/5
Buone come sempre
  • R. Federica
  •  il 25/07/2016
  • 5/5
Una rivelazione, dolci e aromatiche
  • S. Brunella
  •  il 27/06/2016
  • 5/5
Ottima
  • D. Fabio
  •  il 20/06/2016
  • 4/5
Buona ottima alternativa alla solita carota
  • F. Penelope
  •  il 20/06/2016
  • 5/5
Meno male che ora si trova in Italia, sono 40 anni che ho cercato questo prodotto in Toscana e Liguria, per essere informata che nessun li usa qui.
  • Q. Barbara
  •  il 15/06/2016
  • 4/5
Buona
  • U. Sorin
  •  il 12/06/2016
  • 5/5
Squisite
  • D. Domenico
  •  il 23/05/2016
  • 5/5
Ottimo,fresco come appena raccolto
  • T. Dan
  •  il 28/04/2016
  • 5/5
Tutto perfetto!
  • M. Luigi
  •  il 25/04/2016
  • 4/5
buono
  • L. Giusy
  •  il 13/04/2016
  • 5/5
Dolcissima
  • P. Andrea
  •  il 22/03/2016
  • 5/5
Otyimo
  • F. Penelope
  •  il 22/03/2016
  • 5/5
buonissimi
  • F. Paolo Guido
  •  il 19/03/2016
  • 5/5
ottime
  • T. Cornelia
  •  il 18/03/2016
  • 5/5
fantastico
  • B. M.Cristina
  •  il 18/03/2016
  • 5/5
Belli gli esemplari, freschi e integri
  • V. Vanni
  •  il 18/03/2016
  • 5/5
fresche e molto aromatiche
Più recensioni...

Cosa pensano di noi i nostri clienti