Il Più vasto assortimento Bio Online!

Galanga (o Laos) Radice Fresca

500 gr

Thailandia

La galanga è una radice di origine asiatica, conoscuta anche come zenzero thailandese, è una spezia molto usata nella cucina tailandese. Questo alimento può essere utilizzato in moltissimi modi ed è ideale per tutti coloro che seguono diete vegane e vegetariane.

4.8 / 5 - 23 recensioni

9,77 € iva incl.

x 500 gr

Galanga: proprietà, benefici, ricette

Ha un nome curioso, galanga, e non è particolarmente conosciuta in Italia e in Europa perché la stragrande quantità di questa radice arrivava nel Regno Unito e lì si fermava per soddisfare la richiesta delle foltissime comunità asiatiche che dal dopoguerra ad oggi hanno messo su casa a Londra e dintorni.

Intanto per incominciare chiariamo la sua provenienza: la Thailandia. Ma dall’antico Siam la galanga si è diffusa con varietà e sapori leggermente diversi anche in Indocina, Indonesia, Malesia, Vietnam e Myanmar, la vecchia Birmania. La cosa più straordinaria della galanga è proprio questa: il suo spirito di adattamento al territorio. Dove viene piantata la radice cresce e offre una varietà che sarà diversa dall’originale con sfumature più acide, o amare o piccanti a seconda della terra dove cresce e del suo valore di acidità o basicità.

Proprietà e benefici

Molti in passato hanno scambiato la galanga per lo zenzero. La due radici in effetti si assomigliano molto: anche al gusto le due radici sembrano simili con quel loro sapore pungente che sembra voler coprire e prevalere su qualunque pietanza. Ma la galanga non è lo zenzero: è molto meno piccante, più delicata e in cucina risulta sicuramente molto più versatile. In Siam la chiamavano Kah; il termine galanga deriva dall’indocinese, galangaal mentre gli inglesi che sbarcarono nel Laos e ne trovarono in abbondanza la imbarcarono con il semplice nome di Laos Root, la radice del Laos.

Gli studi e le classificazioni arrivarono molto tempo più tardi: la galanga come lo zenzero e il cardamomo appartiene alla famiglia delle zingiberaceae e ha proprietà davvero importanti. È una pianta bella e resistentissima, in un clima caldo e tropicale cresce praticamente ovunque: anche negli Stati Uniti esistono diverse coltivazioni, soprattutto in California e in Florida.

La pianta al suo esterno è solidissima caratterizzata da grandi foglie verdi e frutti rossi che sono belli da vedere ma non particolarmente interessanti sotto l’aspetto alimentare. La galanga cela sotto terra il suo tesoro: si dice che gli egiziani – chissà come – la conoscessero già e la utilizzassero come decongestionante mettendola a bollire e respirandone i vapori. Più tardi si scoprì soprattutto grazie alla medicina cinese che la radice di galanga è un potente rimedio contro tosse e catarro: a patto di superare il suo sapore decisamente molto acre in gola. È un buon antinfiammatorio, un buon analgesico soprattutto per problemi di carattere dentario nonché digestivo e regolarizzatore dell’intestino. Negli ultimi anni è stata utilizzata anche nelle diete povere di carboidrati e ricche di liquidi: è un eccellente diuretico. Si utilizza l’acqua della bollitura di una radice da bere nell’arco di una giornata, almeno un litro e mezzo.

Come utilizzarla in cucina

Esattamente come lo zenzero la galanga è fondamentalmente una spezia, ma il suo impatto al gusto è leggermente meno aggressivo. In piccole quantità soprattutto se viene mischiata all’alcol, la galanga assume un sapore quasi dolce, molto gradevole. Anticamente veniva utilizzato per la preparazione di un vino liquoroso chiamato Ippocrasso che era piacevolissimo al termine della cena. Ma, cosa più importante, grazie alla presenza della galanga, diventava soprattutto un ottimo digestivo. Il suo uso in cucina è finalizzato soprattutto all’insaporimento di carne e risotti. In modo particolare la radice, sminuzzata, viene cotta nel brodo che serve poi a cuocere il riso: che venga condito con fughi, formaggio o un sugo di stracotto, la galanga sa come farsi presente con un retrogusto personale e non consueto senza essere troppo invasivo nei confronti degli altri ingredienti.

Le ricette vegane

La radice di galanga è diventata un ingrediente attuale negli ultimi anni con il diffondersi della cultura e della cucina vegana. La galanga viene utilizzata nella preparazione di polpette vegetali a base di ananas e tempeh, arricchiti dalla polpa di una cipolla rossa. Ma non deve sorprendere la presenza di polvere di galanga (essiccata e grattugiata) anche nei dolci dove gioca un ruolo simile a quello della cannella.

La cucina vegana annovera tra i suoi piatti preferiti il Tom Yan, una zuppa nata in Thailandia che si trova anche in Vietnam, Laos e Cina anche se con ingredienti leggermente diversi. Una delle caratteristiche portanti di questa zuppa, che mischia verdure comuni come zucchine, carote, peperoni e funghi,  è proprio la galanga ben presente insieme al curry, al coriandolo e all’essenza di lime. È la zuppa calda “dei raffreddati”: da bere assaggiare quasi bollente tollerandone il sapore decisamente piccante. È un antinfiammatorio, anzi… un condensato di antinfiammatori decisamente potente.

La galanga, proprio come la sua pianta, si impone su tutto. È presente nella cottura tradizionale del pollo thai, decisamente piccante e non per la galanga ma per le varietà di curry che vengono utilizzate; in commercio si trovano anche crackers di farro o di riso insaporiti con polvere di galanga, adattissimi a stemperare l’appetito o anche a sostituire un pranzo in un regime di dieta piuttosto restrittivo. Il pollo, per via della sua presenza massiccia nelle diete orientali, è sicuramente il piatto che più facilmente si accompagna alla galanga ma oltre alle zuppe la radice viene utilizzata anche nelle salse.

Se i cinesi utilizzano per qualsiasi condimento la salsa di soia in grande quantità, nella cucina Viet e Thai la galanga prende il sopravvento prestandosi per emulsioni con latte di cocco o lime o anche semplicemente con una semplice grattugiata della radice cruda. In questo modo la galanga non perderà nulla delle sue proprietà e manterrà integro il suo sapore che in Europa è stato dimenticato e dispero per diversi secoli e che in questi ultimi anni, grazie alla globalizzazione del mercato della cucina e alla presenza di sempre più numerosi ristoranti etnici, ha ripreso il sopravvento sollecitando la nostra curiosità non solo davanti al menù di un ristorante esotico ma anche in cucina, facendo esperimenti e tentativi. Ormai la galanga si trova abbastanza facilmente sia nei centri commerciali che nell’ortofrutta di fiducia (magari ordinandola) ma in ogni città sono presenti mercatini dove le spezie diventano un elemento di grande interesse: e tra zenzero, cardamomo e coriandolo anche la galanga ha il suo ruolo di rilievo. 

Valutazione Prodotti
  • Numero di recensioni : 23
  • Voto Medio : 4.8 /5
  • R. Graziana
  •  il 10/02/2019
  • 5/5
Prodotto ottimo
  • S. Olga
  •  il 04/02/2019
  • 5/5
Buono
  • B. Luisella
  •  il 01/02/2019
  • 5/5
Eccellente
  • S. Veronica
  •  il 01/02/2019
  • 5/5
Prima volta che l’acquisto. Spettacolare
  • T. Malvin
  •  il 01/01/2019
  • 5/5
High Quality
  • T. Stefano
  •  il 15/12/2018
  • 5/5
materiale fresco, pulito e in ottime condizioni
  • G. Fabio
  •  il 12/12/2018
  • 5/5
ottima qualità
  • M. Anna Maria
  •  il 18/09/2018
  • 4/5
La parte commestibile è una minima parte rispetto alla quantità di prodotto.
  • F. Lorenzo
  •  il 24/08/2018
  • 4/5
Ottimo
  • B. Fabio
  •  il 05/02/2018
  • 4/5
Buono
  • G. Fabrizio
  •  il 05/09/2017
  • 5/5
Ottimo e fresco
  • M. MARCO
  •  il 17/07/2017
  • 5/5
ottimo prodotto innovativo per le nostre tavole.
  • D. Giuseppina
  •  il 19/02/2017
  • 5/5
Non la trovo da nessuna parte...solo da voi!!!
  • D. Enrico
  •  il 19/01/2017
  • 5/5
Prodotto sempre fresco
  • A. Gregorio
  •  il 03/01/2017
  • 5/5
ottima e difficile da reperire fresca
  • L. Tatyana
  •  il 09/10/2016
  • 5/5
Fresco
  • O. Ennio
  •  il 12/09/2016
  • 5/5
Ottimo
  • C. Jacopo
  •  il 06/06/2016
  • 5/5
ottimo
  • F. Alessandra
  •  il 09/05/2016
  • 4/5
Buono, il sapore molto piccante del rizoma crudo scompare una volta cotto.
  • R. Matteo
  •  il 04/05/2016
  • 5/5
Un ottimo prodotto, di alta qualita
  • F. Gianfranco
  •  il 26/04/2016
  • 5/5
ottimo
  • P. Marcello
  •  il 21/03/2016
  • 5/5
Perfect
  • P. Marco
  •  il 19/03/2016
  • 5/5
ottimo
Più recensioni...

Cosa pensano di noi i nostri clienti