Prodotti Biologici

Ginseng Radice Fresca

35 gr

Cina

La medicina naturale fa uso di ginseng da secoli per contrastare debolezza, affaticamento e stress ed oggi è molto utilizzata per aiutare l’organismo. Si utilizza in cucina in tante maniere differenti per il proprio benessere.

4.5 / 5 - 8 recensioni

9,90 € iva incl.

x 35 gr

Ginseng: proprietà, benefici, ricette

Caratteristiche radice di Ginseng

Appartenente alla famiglia delle Araliaceae, il ginseng è conosciuto a livello botanico come Panax: dal greco Pan (tutto) e Akèia (cura), questa pianta era in pratica considerata una “panacea”, cura per tutti i mali. Il termine ginseng con il quale lo conosciamo è invece di derivazione cinese e significa Pianta dell’uomo.

Il ginseng è una vera e propria mandragola, un elisir di giovinezza e un incredibile toccasana per l'organismo. Secondo la medicina tradizionale cinese possiede tutte le virtù terapeutiche, preventive, curative ed energetiche immaginabili. 

Il ginseng è forse l’adattogeno più noto e utilizzato. Col termine adattogeno si definisce quella categoria di elementi che riescono a portare l’organismo ad uno stato ideale, aiutandolo a ritrovare l’equilibrio nelle situazioni di stress psicofisico. La parte utilizzata della pianta è la radice di ginseng. La si può usare fresca o essiccata, in polvere o amalgamata per la creazione di rimedi e per l’uso culinario. Dalla radice viene estratta la polvere o l’estratto di ginseng. Andiamo a vedere nel dettaglio tutte le proprietà e i benefici di questa radice!

Scheda caratteristiche principali

  • Nome scientifico: Panax
  • FamigliaAraliaceae
  • Categoria:radici
  • Origine: Asia oriental
  • Colore: bianco, marroncino
  • Gusto: amarognolo, leggermente piccante
  • Uso in cucina: tisane, caffè, zuppe, infusi
  • Proprietà principali: riduce lo stress, dona energia, proprietà antiossidanti e antinfiammatorie

Ginseng Radice Fresca

Proprietà e benefici del Ginseng

Utilizzata soprattutto nella medicina cinese, la radice di ginseng è adoperata soprattutto per combattere stress, debilitazione e affaticamento. I Ginsenoidi, elementi presenti in questa pianta, aiutano l’organismo stimolandolo e donando tonicità e vigore, aumentando così le performance psicofisiche e migliorando l’umore, grazie alla produzione di endorfine.

Un’altra delle proprietà del ginseng è legata alla sua funzione cardioprotettiva grazie alla presenza di antiossidanti che facilitano la circolazione sanguigna. Non è un caso se il ginseng viene considerato anche un ottimo afrodisiaco: il miglioramento della circolazione aiuta infatti gli uomini che soffrono di disfunzioni erettili.

Il ginseng ha grandi proprietà antinfiammatorie e antiallergiche oltre ad essere un valido aiuto per i malati di diabete visto che abbassa il livello di zuccheri nel sangue (è comunque sempre opportuno rivolgersi al proprio medico).

Assumere ginseng è consigliato anche a chi pratica attività sportiva: alcuni studi hanno infatti dimostrato che questa radice aumenta la produzione di ossigeno e di conseguenza la prestazione psicofisica. Stimolando il cervello, il ginseng è utile in caso di abbassamento del livello di concentrazione: i ginsenoidi infatti stimolano il cervello e le funzioni psicomotorie e cerebrali, trasformandosi così in un grande aiuto per chi lavora soprattutto sotto stress. Per lo stesso motivo questa radice viene utilizzata anche per combattere l’Alzheimer. 

Riassumiamo le proprietà e gli effetti benefici del ginseng

  • Riduce lo stress
  • Dona tonicità e vigore
  • Migliora l'umore
  • Funzione cardioprotettiva
  • Migliora la circolazione
  • Proprietà antinfiammatorie e antiallergiche
  • Abbassa il livello di zuccheri nel sangue
  • Aumenta la concentrazione
  • Afrodisiaco naturale
  • Antiage

Puoi provare il ginseng o tantissime altre spezie, tuberi e radici dal nostro sito FruttaWeb.com: ti basta selezionare il prodotto che desideri e acquistarlo, in poco tempo arriverà direttamente a casa tua! Se vuoi invece approfondire i benefici del ginseng puoi guardare questo video: l'erborista Beatrice Ciarletti ti svelerà tutti i segreti della radice fresca!

Valori nutrizionali e calorie

La radice di ginseng fresca apporta circa 150 Calorie per ogni 100 grammi. Diamo un'occhiata ai valori nutrizionali e alle calorie di una tazza di caffè al ginseng:

  • tazza di caffè al ginseng (20 ml) apporta circa 85 Calorie, 4,4 g di Grassi, 6,5 g di Carboidrati, 1,5 g i Proteine

Dose giornaliera di ginseng

Le controindicazioni nell'assunzione di ginseng sono tendenzialmente lievi; nonostante ciò si consiglia di assumerne continuativamente per circa 4 o 6 settimane, interrompere e poi riprendere.

La dose giornaliera media, da non assumere prima di andare a dormire, è di 1-2 grammi circa, a seconda delle ricette. Evitare pertanto di assumere grosse quantità di ginseng (si parla di circa 15 g al giorno). 

Per precauzione si sconsiglia l’uso nei bambini o nelle donne in gravidanza o allattamento. È opportuno chiedere consiglio al proprio medico se si assumono altri farmaci in concomitanza con il ginseng: i diabetici ad esempio dovrebbero fare particolare attenzione perché questa radice influenza il livello di zucchero nel sangue. È opportuno inoltre moderare la quantità di ginseng se si assumono bevande eccitanti quali caffè e tè.

Come usare la radice di ginseng

Uno degli usi più comuni della radice di ginseng è in infuso: basta aggiungerne qualche fettina di radice fresca nell’acqua o anche nel classico tè e la bevanda diventerà un valido alleato contro i malanni della stagione invernale.

Un altro dei modi di utilizzare in cucina il ginseng è nelle zuppe che si arricchiscono così di sostanze nutritive: si può aggiungere ad esempio ad un classico brodo di pollo. È preferibile acquistarla fresca o essiccata piuttosto che in bevande o altri alimenti che la contengono: in questo modo le sue proprietà possono essere sfruttate al meglio.

Ginseng fresco ricetta infuso

Ricette

Tisana al ginseng

  • Difficoltà: bassa
  • Tempo di preparazione: 10 minuti
  • Dosi per: 2 persone

Ingredienti:

  • Una radice di ginseng
  • Miele
  • Qualche fogliolina di menta

Procedimento: La tisana al ginseng è una delle ricette più facili e conosciute per gustare questa radice dalle tante proprietà. Per prepararne una tazza occorre far bollire dell’acqua ed inserirvi un cucchiaio di radice di ginseng; lasciate in infuso per circa 7 minuti e servite con un po’ di miele per dolcificare. Se volete dare un tocco in più alla vostra tisana potere aggiungere qualche fogliolina di menta.

Zuppa di ginseng e carote

  • Difficoltà: bassa
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Dosi per: 4 persone

Ingredienti:

  • 600 g di carote
  • 500 ml di brodo vegetale
  • 10 g di zucchero
  • 140 g di cipolle
  • 10 g di burro
  • 1 peperoncino rosso
  • 8 fettine di ginseng fresco
  • sale, pepe q.b.
  • zenzero/prezzemolo fresco

Procedimento: Per un primo piatto originale ecco invece la zuppa di ginseng e carote. Lavate le carote e tagliatele a rondelle. A parte fate bollire il brodo vegetale con lo zucchero. Stufate poi le cipolle con il burro ed un peperoncino rosso; aggiungete le carote, il ginseng fresco, sale, pepe e cuocete aggiungendo man mano il brodo per circa 20 minuti. Setacciate, rimettete sul fuoco per 5 minuti e infine servite in piccole ciotole con un una spolverata di prezzemolo fresco e qualche fettina di zenzero come decorazione. 

Ginseng radice fresca caffè

Budino al ginseng e caffè

  • Difficoltà: bassa
  • Tempo di preparazione: 10 minuti
  • Dosi per: 3 persone

Ingredienti:

  • 500 ml di latte
  • 3 cucchiai rasi di fecola di patate
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di caffè liofilizzato
  • 1 cucchiaio di ginseng

ProcedimentoVersare la fecola in un pentolino, aggiungere lo zucchero e mescolare bene. Aggiungere il latte, mescolando accuratamente per evitare grumi; preparare il caffè al ginseng e aggiungerlo al latte. Fare addensare, mescolando continuamente. Versare la crema in coppette e lasciare nel frigo per 8-10 ore. Infine rovesciare il budino sul piatto e decorare a piacere con panna o chicchi di caffè.

Come conservare il ginseng

Per conservare la radice più a lungo si può essiccare il ginseng in questo modo:

  1. Lavare la radice
  2. Tagliarla pezzetti
  3. Mettere le parti ottenute su dei vassoi in un posto chiuso e ventilato al buio con una temperatura fra i 20° e i 30°
  4. Lasciare essiccare per 2-5 giorni
  5. Conservare in un contenitore chiuso ermeticamente

Consiglio: Per conservare tutta l'efficacia del ginseng è tuttavia preferibile consumarla fresca, tagliandone soltanto qualche fettina sufficiente al consumo.

Origine e storia della radice di Gingeng

Il ginseng affonda le sue origini in Oriente, ben 2000 anni. In particolare in Asia orientale (Corea, Cina del Nord, Vietnam, Siberia) e in Nord America trova un clima ideale, freddo. La specie vietnamita è quella più utilizzata.

In Europa il ginseng giunse soltanto nel Seicento, quando gli ambasciatori del re del Siam ne offrirono alcuni esemplari in dono a Luigi XIV, esaltandone le straordinarie virtù afrodisiache. Nel secolo successivo il ginseng ebbe in Francia il suo momento di massimo splendore grazie alle sue proprietà benefiche.

Varietà di ginseng

Esistono diverse varietà di ginseng, ognuno con proprietà specifiche. Scopriamo insieme quelle più note e utilizzate.

  • Ginseng Coreano (Panax ginseng)

Erba perenne che nasce in Cina, Giappone e in Corea del Sud, il ginseng coreano è quello più forte, utilizzato soprattutto come tonico contro stress e affaticamento della vita quotidiana. 

  • Ginseng Siberiano (Eleutherococcus senticosus)

Originario del Nordest della Russia, il ginseng siberiano è conosciuto anche come eleuterococco. Anch’esso ha proprietà antistress oltre ad aumentare la capacità dell’organismo di adattarsi a situazioni estreme. La sua è una radice più legnosa che contiene oltre 35 costituenti differenti.

  • Ginseng Indiano

Della stessa famiglia delle patate, delle melanzane o dei pomodori, il ginseng indiano si riconosce per le sue bacche rosse. Cresce spontaneamente in India, Medio Oriente e nel bacino del Mediterraneo e, botanicamente parlando, non è un vero e proprio ginseng. Il suo nome indiano è Ashwagandha, parola che in sanscrito si riferisce al vigore: il suo uso è infatti principalmente legato al rafforzamento del sistema immunitario e come aiuto per resistere allo stress psicofisico.

Valutazione Prodotti
  • Numero di recensioni : 8
  • Voto Medio : 4.5 /5
  • C. Oscar Andres
  •  il 18/03/2018
  • 5/5
Ho comprato già diverse volte la radice su questo sito e tutte le volte sono rimasto soddisfatto sia dalla freschezza del prodotto che dalla comunicazione di invio e ritiro merce. Lo consiglio (sopratutto perché a quanto pare a Parma non esiste la radice fresca di ginseng)
  • M. Fulvio
  •  il 25/02/2018
  • 5/5
Secondo le attese
  • G. Carmelo
  •  il 02/01/2018
  • 5/5
Eccellente
  • M. Chiara
  •  il 22/11/2017
  • 4/5
Buona!
  • B. Flavio
  •  il 05/09/2017
  • 5/5
ottimo
  • B. Morena
  •  il 11/06/2017
  • 5/5
Perfetto come speravo e di qualità
  • P. Franca
  •  il 19/04/2017
  • 4/5
è fresco in ottimo stato
  • M. Massimiliano
  •  il 16/11/2016
  • 3/5
Nella norma

Cosa pensano di noi i nostri clienti