Scopri le offerte della Black Week

Cavolo Nero Biologico Fresco Almaverde Bio

500 gr

Toscana

Il cavolo nero, noto anche come cavolo toscano proprio perché trova il clima migliore per la coltivazione nelle regioni centrali, in particolare in Toscana, è un ingrediente principe di zuppe e minestroni. Il cavolo nero è molto versatile in cucina, salutare e nutriente: puoi preparare moltissime ricette, una tra tutte le chips di cavolo nero.

Disponibilità immediata
Inserisci il CAP per sapere quando consegniamo nella tua città.

2,97 € iva incl.

x 500 gr

Ordina i prodotti Almaverde Bio su FruttaWeb.com!Ordina ora online il cavolo nero almaverde bio su fruttaweb!

Cavolo nero biologico: proprietà, benefici e usi

Tutti i benefici del cavolo nero

Il cavolo nero, il cui nome botanico è Brassica Oleracea, appartiene alla famiglia delle Brassicaceae.
Il cavolo nero, conosciuto anche come 'cavolo nero di Toscana', è una varietà di cavolo dalle interessantissime proprietà organolettiche.
Si presenta con foglie lunghe e scure, rugose e con una “costa” interna piuttosto coriacea.
La composizione chimica del cavolo nero è la seguente:

  • Proteine: 3,3%
  • Grassi: 0,7%
  • Fibre alimentari: 2%
  • Acqua: 84,5%
  • Ceneri: 1,5%
Contiene minerali quali: ferro, magnesio, calcio, fosforo, potassio, zinco, rame, sodio, zolfo, selenio, fluoro e manganese, e vitamine quali: vitamina A, B1, B2, B3, B6, C e K. Contiene inoltre luteina, zeaxantina e beta carotene ed è ricco di preziosi aminoacidi.
Una delle particolarità del cavolo nero è il significativo contenuto di acidi grassi essenziali, che sono quegli acidi che il nostro organismo non è in grado di produrre autonomamente e che deve pertanto assumere con gli alimenti. In 100 grammi di cavolo nero si trovano ben 121 mg di acidi grassi Omega – 3 e 92,4 mg di acidi grassi Omega – 6.
Ma le proprietà benefiche di questo prezioso ortaggio non sono finite qui. Ecco di seguito tutti i molteplici benefici che possiamo trarre dal consumo del cavolo nero:

Anti invecchiamento

Il cavolo nero contiene 45 diversi tipi di flavonoidi tra cui il kaempferol e la quercetina, due potentissimi antiossidanti. Questi elementi non solo sono utili nella prevenzione di alcuni tumori ma hanno la capacità di rallentare l’invecchiamento cellulare del nostro organismo aiutando a mantenere la pelle più bella, elastica e con un colorito più sano.

Benefici contro la Sclerosi Multipla
Recenti studi pubblicati nel 2013 hanno evidenziato gli effetti neuro protettivi ed immuno modulatori che il cavolo nero ha nei riguardi della sclerosi multipla. Lo studio è avvenuto però su soggetti animali, pertanto al momento non ci sono conferme “ufficiali” sugli effetti dell’ortaggio sulla malattia di soggetti umani.

Protezione per gli occhi

Il rilevante contenuto di beta carotene e luteina del cavolo nero ha funzioni benefiche per la salute degli occhi. Alcuni studi indicano che il consumo del cavolo nero possa apportare benefici al miglioramento della vista “notturna” e contro il formarsi della cataratta.


Protezione per le ossa

Nel cavolo nero è presente un’alta concentrazione di Vitamina K che è molto importante per la salute del nostro apparato scheletrico in quanto facilita l’assorbimento del calcio da parte dell’organismo prevenendo così le fratture.

Contro il colesterolo

L’altissimo contenuto di fibre fa del cavolo nero un ottimo alimento disintossicante che mantiene bassi i livelli di colesterolo cattivo. Studi hanno dimostrato che soggetti diabetici che consumano con costanza alimenti ricchi di fibre come il cavolo nero possono controllare meglio i livelli di zuccheri presenti nel sangue. L’alto contenuto di fibre poi, lo rende un alimento indicato per chi soffre di stipsi.

Miglioramento delle prestazioni mentali

Gli acidi essenziali Omega - 3 presenti nel cavolo nero apportano significativi benefici al cervello, sia dal punto di vista funzionale che da quello mnemonico.

Protegge il cuore

I flavonoidi quercetina e kaempferol possiedono proprietà cardioprotettive; inoltre l’alto contenuto di Omega – 6 aiuta a prevenire il rischio di malattie coronariche.
Prevenzione contro i tumori
Uno studio pubblicato sulla rivista Cancer Prevention Research sostiene che il cavolo nero apporta diversi e numerosi benefici nella prevenzione del cancro grazie alla presenza di fitonutrienti glucosinulati. La maggior parte di questi studi si concentrano sul cancro al colon e al seno ma è comunque scientificamente provato che una dieta ricca di fitonutrienti glucosinati abbia un ruolo protettivo nei confronti di diversi tumori.
Le innumerevoli proprietà benefiche del cavolo nero sono conosciute fin dall'antichità dove veniva utilizzato per curare i dolori alle ginocchia dovuti a colpi, distorsioni e infiammazioni.

Come pulire il cavolo nero

Esistono moltissime ricette a base di cavolo nero. Prima di cucinarlo però, è necessario “trattarlo” con una corretta “pulizia”.

Per pulire il cavolo nero è necessario eliminare la “costa” centrale della foglia, che non risulta essere adatta alla consumazione poiché di consistenza eccessivamente coriacea anche dopo lunga cottura. Le foglie pulite vanno lavate sotto abbondante acqua fredda e cotte in acqua salata per circa 15 minuti.

Come cucinare il cavolo nero

Cavolo nero, pane e olio nuovo toscano

Prendere una fetta di pane toscano, abbrustolirla leggermente, sfregarci sopra uno spicchio d’aglio, coprire con il cavolo nero lessato unito a qualche goccia della sua acqua di cottura quindi versare a filo l’olio nuovo toscano, dal caratteristico sapore “pizzicorino”.

Cavolo nero saltato in padella

Fare lessare il cavolo nero, quindi scolarlo conservando una tazza o due dell’acqua di cottura. Tritare grossolanamente le foglie, quindi saltarle in padella unite agli ingredienti di maggior preferenza come peperoncino, zenzero fresco, filetti di acciuga, salsiccia, pancetta affumicata, ecc, poi sfumare con l’acqua di cottura del cavolo. Una volta saltato, usare il composto come condimento per condire la pasta o gli gnocchi.

Cavolo nero al forno con uova

Tritare grossolanamente il cavolo nero precedentemente lessato e condito con sale, olio e uno spicchio d’aglio. Disporre il cavolo su una pirofila creando dei piccoli “vuoti” all’interno dei quali aprire le uova fresche. Rompere gli albumi con una forchetta in modo che si distendano tra le foglie di cavolo, quindi condire con sale e pepe. Infornare a 200° per qualche minuto o comunque fino al grado di cottura delle uova gradito.

Chips di cavolo nero

Preriscaldare il forno a 120°. In una ciotola capiente condire le foglie di cavolo nero crude con olio, pepe e sale. Disporre le foglie su una teglia dai bordi bassi avendo cura di non sovrapporle. Infornare per circa 30 minuti o comunque fino a quando non diventeranno croccanti. Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.

Crema di cavolo nero e farro

Tritare le foglie di cavolo nero precedentemente lessato e farle saltare in padella con olio e aglio. Aggiungere una tazza di brodo vegetale e cuocere fino a che il cavolo non diventa tenero. Quindi frullare con un minipimer. Versare in una casseruola la purea ottenuta ed aggiungerci del farro precedentemente lessato. Riscaldare aggiustando di olio e sale.

Cosa pensano di noi i nostri clienti