Topinambur italiano in vendita online su FruttaWeb.com
  • Topinambur italiano in vendita online su FruttaWeb.com
  • Topinambur chips ricetta su FruttaWeb
  • Topinambur in vendita online su FruttaWeb.com
  • Topinambur italiano vellutata

Topinambur

500 gr
3,51 €
7,02 € al kg
Origine: Italia
Consegna stimata in 2 o 3 giorni

Il Topinambur è un tubero simile ad una patata dalla forma bizzarra e con un sapore che ricorda il carciofo; ideale per dare un tocco esotico alle tue ricette. Scopri tutte le proprietà e i benefici di questo fantastico ortaggio.

Prodotto selezionato e spedito da noi
Quantità
done Prodotto aggiunto con successo!

Topinambur: proprietà e ricette

Il Topinambur fa parte della categoria dei tuberi, (helianthus tuberosus), si presenta esternamente con una buccia simile alla comune patata, difatti è un tubero dalla bizzarra forma abbastanza irregolare. Il topinambur potrà arricchire e aggiungere fantasia ai vostri piatti , andando in certi casi a sostituire l’utilizzatissima patata. Il tocco esotico dato dal topinambur stupirà voi e i vostri ospiti. Continuate a leggere per scoprire le numerose proprietà di questo ortaggio, ormai entrato di diritto negli alimenti più usati nelle nuove ricette di questo secolo.

Caratteristiche principali del topinambur

  • Nome scientifico: Helianthus tuberosus
  • Categoria: Tubero
  • Forma: Irregolare
  • Gusto: Intenso e simile al carciofo
  • Uso in cucina: Zuppe, condimento per primi e secondi, snack
  • Zone di coltivazione: Nord America, Europa (Francia, Italia, Austria)
  • Proprietà principali: Tonico, diuretico, digestivo

Topinambur caratteristiche

Coltivazione ed origine del topinambur

Il topinambur non è una pianta troppo esigente, quindi è facilmente coltivabile, con un paio di semplici accorgimenti. È una pianta abbastanza infestante, quindi attecchisce facilmente, ma di conseguenza tenderà a disturbare altre piante se si andranno a coltivare nella stessa porzione di terreno. È una pianta robusta che non necessita di accorgimenti antiparassitari. L'ideale è dedicare una porzione di terra a questo ortaggio. La semina va effettuata da marzo in poi e la raccolta avviene dopo l'estate (si annovera tra gli ortaggi invernali). Necessita di abbastanza acqua ed irrigazione frequente. La semina va effettuata interrando i tuberi per circa 15 cm, distanziando le piante 50 cm; la pianta produce esternamente fiori gialli ed un corposo fusto che può arrivare a 2 metri d'altezza; la parte commestibile, il tubero vero e proprio, si troverà sotto terra.

Dal Nord America all'Europa

Le origini del topinambur la vogliono come una pianta nata e cresciuta spontaneamente in Nord America. I primi avvistamenti in Europa si hanno nel XVII secolo in Francia, per mano di un esploratore che l'aveva provata in America, portandola con se al suo ritorno in patria e poi in Italia (precisamente a Roma). Sempre nel XVII secolo dall'Italia viene trasferita in Inghilterra col nome di carciofo di Gerusalemme. Essendo facile da coltivare divenne un tubero molto popolare ma che, qualche anno più tardi, lascia il posto ad un altro tubero di facile coltivazione che stava spopolando in Europa: la patata.

Cartina provenienza topinambur

Proprietà e benefici del topinambur

Il topinambur, conosciuto anche come rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme, possiede molte proprietà e benefici per la salute, il suo consumo risulta essere un valido aiuto nei casi di digestione lenta, disturbi intestinali o colon irritato perché contiene inulina, che aiuta anche ad eliminare la formazione di gas intestinali; ha un ottimo effetto lassativo e, favorendo la diuresi, aiuta nei casi di ritenzione idrica; fa bene al sistema cardiocircolatorio; è abbastanza disintossicante; aiuta nei casi di stress; aumenta le difese immunitarie; accelera il metabolismo, quindi risulta un alleato delle diete dimagranti. Sembra inoltre che il consumo di topinambur sia capace di aumentare la produzione di latte materno, grazie alle proprietà galattogene delle radici, rendendolo un alimento prezioso durante la gravidanza e l’allattamento.

Riassumiamo le proprietà e i benefici del topinambur

  • Combatte stress e stanchezza
  • Aiuta la digestione accelerando il metabolismo
  • Riequilibra la flora batterica intestinale
  • Alto contenuto proteico
  • Aumenta le difese immunitarie
  • Alleato contro l'anemia
  • Riduce i livelli di zuccheri nel sangue
  • Effetto lassativo contro la stitichezza
  • Detox
  • Gluten free
  • Indicato nelle gravidanze
  • Combatte la ritenzione idrica e la cellulite

Il topinambur fa dimagrire?

Scopri se è un valido alleato per la dieta!

Il topibambur è indicato per chi vuole perdere peso in modo naturale perché contiene inulinauna molecola nutritiva molto valida e utile per il nostro organismo. Bere molta acqua e mangiare una sana insalata di  topinambur o una tisana calda di questa radice ci donerà subito un senso di sazietà frenando gli attacchi di fame.

Infatti viene spesso suggerito come alimento chiave nelle diete grazie alle sue pochissime calorie e per il senso di sazietà che dona. Favorisce la digestione e ripristina la flora intestinale, funzione che aiuta a diminuire la cellulite.

Sfatiamo però falsi miti: mangiare topinambur non fa dimagrire immediatamente! È un valido e nutriente alleato per la dieta da associare però ad un regime alimentare sano e ad attività fisica regolare. 

Valori nutrizionali e calorie del topinambur

Valori Nutrizionali - in 100 gr

Valore
Quantità
Calorie
73 kcal
Grassi
0 g
Colesterolo
0 g
Sodio
4 mg
Potassio
429 mg
Carboidrati
17 g
Proteine
2 g

Una scheda nutrizionale di tutto rispetto per il topinambur che può vantare un ottimo contenuto di acqua e pochissime calorie dalla sua parte. In percentuale maggiore ci sono i carboidrati per un 17%, seguiti da un buon apporto di proteine pari al 2%, fibre per un ottimo 1,6% e lipidi praticamente assenti (in sostanza è privo di colesterolo). Le vitamine presenti sono numerose: vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E e vitamina K. Contiene potassio in notevole quantità (429 mg) ed altri sali minerali come calcio, ferro, fosforo, sodio e zinco, tutti in buona percentuale.

Quantità di topinambur al giorno

La dose giornaliera di topinambur consigliata per un adulto è di circa 200 g, che equivale ad una radice di media dimensione. Come per tutti gli alimenti, dunque, non bisogna eccedere le dosi consigliate al giorno per evitare disturbi intestinali.

Consigliamo inoltre di iniziare con un consumo di piccole porzioni, da aumentare poi col passare del tempo gradualmente per abituare il nostro organismo ad assumere i benefici al meglio.

Come pulire i Topinambur

  1. Riempire una ciotola d'acqua
  2. Mettere a bagno i topinambur
  3. Spazzolare ciascun tubero con una spugnetta
  4. Lavare via eventuali residui di terriccio

Consigli: Se si tratta di topinambur provenienti da coltivazioni biologiche potete cucinarli con la buccia, altrimenti è consigliabile pelarli con un pelapatate, rimuovendo le parti più dure. Proprio come il carciofo, il topinambur tende ad annerire a contatto con l’aria: una volta sbucciato e fatto a pezzetti, il consiglio è dunque di riporlo in acqua e limone finché non lo utilizzerete per la vostra ricetta. Per ulteriori chiarimenti puoi guardare il video qui sotto.

Ricette vegane con topinambur

In cucina col topinambur ci si può sbizzarrire con antipasti o snack, primi, secondi, contorni zuppe; basta mettere in moto la fantasia, ed il topinambur diventa un alleato per preparare piatti sfiziosi e saporiti. Possono essere consumati sia cotti che crudi. Uno snack, vegan, ottima alternativa alle patate, sono le chips di topinambur al forno, facilissime da preparare, leggere e croccantissime.

Topinambur Chips ricetta FruttaWeb

Chips di Topinambur al forno

  • Difficoltà: facile
  • Tempo di preparazione: 1 ora
  • Dosi per: 2 persone

Ingredienti:

  • 2 topinambur
  • Olio di oliva
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b. (o peperoncino)
  • Erbe aromatiche a piacere

Procedimento: Sbucciare i topinambur e con un coltello ed un po' di precisione ottenere delle fettine sottili di tubero. Metterli in una ciotola e condire con sale, pepe, erbe aromatiche, olio di oliva e mescolare abbondantemente il tutto. Preparare una teglia con della carta da forno, versarvi le fettine di topinambur distanziate tra loro e cuocere in forno già caldo a 200° per 50 minuti circa.

Un esempio di utilizzo in cucina del topinambur crudo è la preparazione di un'ottima insalata di fine pasto che favorisce la digestione.

Insalata di fine pasto 

  • Difficoltà: facile
  • Tempo di preparazione: 5 minuti
  • Dosi per: 2 persone

Ingredienti:

  • Qualche foglia di lattuga
  • Qualche foglia di radicchio rosso
  • 100 grammi di topinambur
  • 50 grammi di songino
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio di oliva
  • Succo di limone naturale

Procedimento: Lavare e tagliare in piccoli pezzi la lattuga, il radicchio ed il songino. Sbucciare e tagliare alla julienne il topinambur, unire e mescolare il tutto. Salare, pepare, oliare a piacere e mescolare per bene. Terminare col succo di limone e lasciare riposare qualche minuto prima di servire.

Anche una classica ricetta di zuppa si può reinventare utilizzando questi ortaggi nella preparazione della vellutata di topinambur e porri.

Topinambur vellutata ricetta

Vellutata di Topinambur e porri

  • Difficoltà: facile
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Dosi per: 2 persone

Ingredienti:

  • 3 topinambur
  • 3 porri
  • Olio di oliva
  • Brodo vegetale q.b.
  • Pepe q.b.

Procedimento: Sbucciare i topinambur e tagliarli in pezzi grossolani. Lavare e tagliare i porri in dischetti. In un pentolino preparare il brodo vegetale. Nel frattempo far scaldare l'olio di oliva in una pentola e versarvi i porri ed i topinambur, girarli per un minuto dopodiché versare brodo fino a coprire di qualche centimetro le verdure, pepare e cuocere a fuoco lento per 20 minuti mescolando di tanto in tanto. La cottura sarà ultimata quando i topinambur si romperanno non appena si infilza una forchetta. Per mezzo di un frullatore ad immersione ottenere una crema vellutata ed omogenea. Servire versando un filo di olio di oliva a crudo in superficie.

Un secondo piatto saporito e nutriente è il seitan con crema di topinambur.

Seitan con crema di topinambur

  • Difficoltà: facile
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Dosi per: 1 persona

Ingredienti:

  • 300 grammi di seitan a fette
  • 2 topinambur
  • Olio di oliva
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Due cucchiai di concentrato di pomodoro
  • Due bicchieri di acqua
  • Erbe aromatiche

Procedimento: Sbucciare e tagliare a fettine il topinambur. Far scaldare in una padella l'olio e farvi rosolare il topinambur per un minuto, aggiungere il concentrato e l'acqua, salare, pepare e speziare. Cuocere a fuoco lento per 15 minuti. Frullare il tutto fino ad ottenere una crema. Scottare in una padella le fette di seitan 5 minuti per lato, versarle nella crema e mescolare un minuto sul fuoco. Lasciare insaporire a fuoco spento qualche minuto prima di servire. 

Curiosità sul topinambur 

Forse non sapevi che...

...Il nome scientifico del topinambur ossia Helianthus deriva dal greco ”helios” (= sole) e ”anthos” (= fiore) in riferimento alla tendenza di alcune piante di questo genere a girarsi verso il sole. 

...Nella cucina piemontese i topinambur sono utilizzati tipicamente con la bagna càuda e la fonduta, mentre in Sicilia sono usati come farcitura per le focacce.

...Il topinambur è conosciuto anche come “carciofo di Gerusalemme”, nome che cadde in disuso nel 1960 ma venne rilanciato dagli hippie.

Visualizza il certificato di fiducia
  • Per ulteriori informazioni sulla natura della verifica delle recensioni e sulla possibilità di contattare l'autore dell'opinione, consulta le nostre CGU.
  • Non è stato fornito nessun incentivo per queste recensioni
  • Le recensioni sono pubblicate e mantenute per un periodo di 5 anni
  • Le recensioni non possono essere modificate; se un cliente vuole modificare la sua recensione, deve contattare direttamente Recensioni Verificate, per far cancellare la precedente e scriverne una nuova
  • I motivi della cancellazione di una recensione sono disponibili qui.

4.8 /5

Basato su 88 recensioni cliente

  • 1
    0
  • 2
    0
  • 3
    0
  • 4
    18
  • 5
    70
Ordina recensioni per :

LUCA GIAN M. pubblicato il 06/04/2019 in seguito ad un ordine del 26/03/2019

5/5

Freschi e molto buoni

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

umberto Mariano M. pubblicato il 01/04/2019 in seguito ad un ordine del 26/03/2019

5/5

sano, salutare, mi ha regolarizzato nell'utilizzo degli zuccheri.

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Alfredo R. pubblicato il 12/03/2019 in seguito ad un ordine del 05/03/2019

5/5

Prodotto arrivato fresco e nei tempi previsti, molto soddisfatto!

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Roberto D. pubblicato il 18/02/2019 in seguito ad un ordine del 05/02/2019

5/5

Indescrivibile buono sia crudo che fritto

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Emilia S. pubblicato il 06/02/2019 in seguito ad un ordine del 25/01/2019

5/5

molto buoni

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Silvia D. pubblicato il 23/12/2018 in seguito ad un ordine del 17/12/2018

5/5

Ok perfette condizioni

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Giuliano P. pubblicato il 26/11/2018 in seguito ad un ordine del 15/11/2018

4/5

Buon prodotto secondo le aspettative

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Maria B. pubblicato il 20/11/2018 in seguito ad un ordine del 11/11/2018

5/5

ancora nn cucinati

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Andrea V. pubblicato il 14/11/2018 in seguito ad un ordine del 07/11/2018

5/5

buono

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

Maurizio M. pubblicato il 10/11/2018 in seguito ad un ordine del 21/10/2018

4/5

molto buono

Questa recensione è stata utile? Si 0 No 0

×